Home page
Cerca nel sito
Ricerca specializzata
Mappa sito

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere

Archivio articoli






Commenti recenti:



La stufa a pellets vista internamente



29.03.03

Vista interna di una stufa a pellets MCZ

Abbiamo preso spunto dal catalogo MCZ per farti vedere a grandi linee come è fatta internamente una stufa a pellets.

Puoi vedere ben chiaro il meccanismo di alimentazione. Una cloclea (vite seza fine) pesca il pellets nel serbatoio e lo fa cadere nella camera di combustione. Di solito l'accensione da fredda avviene gettando aria a temperatura elevatissima sul pellets fino a farlo incendiare.

L' aspiratore aria comburente posto in basso convoglia l' aria nel bruciatore e contemporaneamente spinge i fumi della combustione nell'apposito scarico collocato posteriormente. Durante questo percorso i fumi caldi cedono parte del loro calore allo scabiatore di calore in alto. Questo calore viene sfruttato dal ventilatore aria calda che vi fa passare sopra aria fredda proveniente dall'ambiente che in questo modo si scalda ed esce calda dalle alette superiori della stufa.

Tutto il meccanismo viene controllato da una scheda elettronica dotata di microprocessore che in base a vari sensori e sonde interne alla stufa regola l'afflusso di aria e l'alimentazione in modo da ottimizzare la combustione.

Le stufe a legna




Di Staff Fuocoelegna del 29.03.03 00:00





Commenti

Vorrei sapere se l'installazione della stufa a pellets richiede la presenza della canna fumaria o se basta scaricare i fumi a parete.

Inviato da: Fabrizio il 04.05.03 18:04

Nell'incertezza non ti fare problemi. Predisponi una idonea canna fumaria. ti può sempre tornare utile in un futuro ed eviti grane con i vicini.

Inviato da: Sfaff Fuoco e legna il 05.05.03 21:07

Vorrei sapere se producete anche le termostufe a pellets e se potete inviarmi del materiale via e-mail o fax (06233236256) magari completo di prezzi

grazie

Inviato da: Versace il 14.05.03 16:32

Noi non siamo produttori e nemmeno commercianti di prodotti per il riscaldamento. Non disponiamo quindi di cataloghi nè di listini prezzi.

Inviato da: Fuoco e legna il 03.06.03 21:18

mi chiamo marco,
vorrei informazioni per l'acquisto di una stufa a mais, dove la posso trovare....., con quali caratteristiche......, quali aziende producono stufe a pellets a mais,( sono della provincia di vicenza) sono affidabili.....,

certo di un Vs. cortese riscontro,invio i migliori saluti

Inviato da: marco il 28.07.03 10:37

Ho acquistato nel dicembre 2002 una stufa a pellet e devo dire che mi ha risolto molti problemi, sono soddisfatto in tutto, tranne la poca reperibilità del pellet ecologico nella provincia dell'Aquila. Roberto

Inviato da: Roberto il 01.09.03 19:00

VORREI SAPERE SE AVETE 1 STUFA PICCOLINA CHE FUNZIONA A PELLET USATA

monica@lealivetri.com

Inviato da: MONICA il 08.09.03 12:34

abito al piano terra di un condominio di 3 piani e non dispongo di una canna fumaria.
ho visto che le stufe a pellet non richiedono installazioni di canne fumarie in quanto possono scaricare i fumi tramite uno scarico a parete.
vorrei sapere se posso installarla senza avere problemi con i coinquilini che abitano sopra di me e se ci sono delle normative che mi permettono di installarla.Grazie

Inviato da: franco il 26.09.03 22:14

Vorrei installare nell'appartemento in montagna una stufa a pellets. Abito al piano terra di un condominio di tre piani. Il riscaldamento è centralizzato ma funziona ad orari in base a direttive comunali. L'appartamento non è munito di canna fumaria. Vorrei sapere se posso installarla o devo avere l'autorizzazione degli altri condomini.
grazie
Gianfranco

Inviato da: Gianfranco il 03.10.03 13:48

completo l'indirizzo
Gianfranco

Inviato da: Gianfranco il 03.10.03 13:49

Gradirei ricevere catalogo completo delle vostre stufe, magari completo di prezzi,e con del materiale tecnico.
Potete mandarmi il materiale via e-mail su monscris@tiscalinet.it o tramite
fax allo 079787347
grazie Monserrato

Inviato da: monscris il 06.10.03 23:19

salve sono samuele ed ho una stufa a pellet e vorrei sapere se queste tipi di stufe hanno l'emissione di polveri cancerogene,come nei caminetti a conguaglio del calore attraverso tubi.

Inviato da: samuele il 13.10.03 21:25

desidero avere informazioni circa le aziende produttrici/distributrici di pellet in provincia di Lecce (o provincie limitrofe)
grazie

Inviato da: Tiziano il 15.10.03 16:23

Buongiorno,
vorrei sapere se esistono in commercio stufe a pellet funzionanti anche senza corrente elettrica,oppure modelli a doppia combustione: pellet o legna
grazie

Inviato da: Riccardo il 30.10.03 11:48

vorrei acquistare una stufa a pellet, sono indeciso nel valutare tre diverse marche tra le quali mcz(antares),montegrappa (5400), la novità del 2003 piazzetta p960....
l'appartamento circa 80m2 su un piano solo..
mi sapete consigliare sull'acqisto?
ne sarei molto grato .......

Inviato da: michele il 05.11.03 23:16

Mi trovo nella stessa situazione di altri utenti che hanno lasciato un commento nel Vs. sito ma non avendo la possibilità di leggere le risposte, Vi pongo a Voi queste domande. Ho intenzione di acquistare una stufa alimentata a pellet; abitando in un condominio al piano terra privo di canna fumeria, creo dei problemi agli altri condomini praticando uno scarico a parete?
queste stufe,producono molto fumo? Ci sono delle direttive in merito alla realizzazione dello scarico a parete? Certi di una Vostra risposta, anticipatamente vi saluto

Inviato da: rodu64 il 06.11.03 15:09

Mi trovo nella stessa situazione di altri utenti che hanno lasciato un commento nel Vs. sito ma non avendo la possibilità di leggere le risposte, Vi pongo a Voi queste domande. Ho intenzione di acquistare una stufa alimentata a pellet; abitando in un condominio al piano terra privo di canna fumeria, creo dei problemi agli altri condomini praticando uno scarico a parete?
queste stufe,producono molto fumo? Ci sono delle direttive in merito alla realizzazione dello scarico a parete? Certi di una Vostra risposta, anticipatamente vi saluto

Inviato da: DILE il 06.11.03 17:18

io ho una stufa a pellet Anselmo Cola nello specifico il modello Laura ma non sono niente soddisfatto perchè funziona da schifo, si intasa di fumo e non si trova un assistenza seria, a chi posso rivolgermi in Sardegna?

Inviato da: uccio il 11.11.03 19:31

abito al 4^piano di un condominio di 5 piani e non dispongo di una canna fumaria.
ho visto che le stufe a pellet non richiedono installazioni di canne fumarie in quanto possono scaricare i fumi tramite uno scarico a parete.
vorrei sapere se posso installarla senza avere problemi con i condomini che abitano sopra di me e se ci sono delle normative che mi permettono di installarla.Grazie

Inviato da: italo il 17.11.03 21:20

Devo installare una stufa a pellets in un appartamento al piano terra di un condominio di 4 piani. L'appartamento e' dotato di una canna fumaria in esclusiva di 20 X 20 che arriva vicinissima al posto dove va installata la stufa. Il tubo di scarico fumi della stufa e di 8 cm di diametro.
Il tecnico che ho chiamato per l'installazione dice che per far uscire i fumi nella canna fumaria devo in ogni caso far partire il tubo di scarico dall'inizio della canna fumaria (circa 10 metri di tubo. E' indispensabile o mi sta solo facendo fare un lavoro non richiesto? Dai deplian della stufa sembrava bastasse solo un tubo in verticale di 1,5 m.Grazie

Inviato da: Paolo il 10.12.03 13:23

Sono di Gagliano. in provincia di Lecce abito a 100mt dal mare è avendo un grosso problema di umidità. ho montato una stufa a pellets costruita qui in zona.mi sono trovato molto bene risolvendo molti problemi di cui ne cito alcuni.(umidità,freddo,costi molto convenienti riguardo i consumi,libertà di esserci o meno in casa,lei fa tutto da sola.)la consiglio a tutti.secondo me sarà il futuro prossimo.

Inviato da: FABRIZIO il 15.12.03 15:27

Il mio desiderio è quello di acquistare una stufa a pellets, ma abitando in condominio, (al 1° piano)non vorrei causare disagi tra i condomini a causa degli scarichi e del fumo prodotto.
Riusciro' ad instalarla? Come devo comportarmi nei confronti dei vicine e dell'amministratore condominiale? Anticipatamente ringrazio.

Inviato da: michela il 15.12.03 22:11

Ho una stufa a pellet Envitofire-EF II ed abito in Umbria.
Dove posso trovare pezzi di ricambi?

Inviato da: Dario il 09.01.04 20:23

la mia stufa scarica direttamente a parete e brucia benissimo, pero` io abito in una villa indipendente, nei condomini credo che sia obbligatorio usare la canna fumaria

Inviato da: ferdi il 23.11.06 16:18

Salve a tutti ho una stufa edilkamin mod. IDROFOX
dopo circa 15 giorni di funzionamento normale ho notato che in casa accendendo la stufa alla mattina ,la sera c'è una forte presenza di polvere di cenere tale da imbrattare i muri.postreste darmi qualche consiglio o riporto di fatti analoghi.

Inviato da: ivano il 30.12.06 10:27

Buongiorno,
Vorremmo segnalare a Ferdi e a tutti gli utenti la nostra disponibilità, in quanto rivenditori, di ricambi stufe a pellet ed Envirofire.
Potete richiederci ciò di cui avete bisogno visitando il nostro sito:www.habitek.it alla sezione ricambi.
Cordialmente Staff Habitek

Inviato da: Habitek il 04.01.07 11:28

Mi trovo nella stessa situazione di altri utenti che hanno lasciato un commento nel Vs. sito ma non avendo la possibilità di leggere le risposte, Vi pongo a Voi queste domande. Ho intenzione di acquistare una stufa alimentata a pellet; abitando in un condominio al piano terra privo di canna fumaria, creo dei problemi agli altri condomini praticando uno scarico a parete?
queste stufe,producono molto fumo? Ci sono delle direttive in merito alla realizzazione dello scarico a parete? Certi di una Vostra risposta, anticipatamente vi saluto

Inviato da: Vincenzo 1962 il 18.02.07 10:55

Siamo produttori di pellet in Brasile fatto con pura segatura vergine con assoluta mancanza di corteccia a norma e certificazione Din plus, richiesta la Pellet Gold.
Si offre ad importatori al prezzo trattabile secondo quantitativi di 160 euro/ton reso CIF (incoterm 2000) nei porti di Genova Livorno e Gioia Tauro. Si valuta per altri porti. Pellet chiaro di pino elliottis, diametro 6mm, cenere 0,3%, umidità 6%, massa volumica 0,68 kg/dm3, durabilità meccanica 97,7 e resa netta in combustione di 4460 kcal/kg cioè 18,6 MJ/kg con assenza totale di metalli pesanti e di qualsiasi legante. Sacchetti maneggevoli da 10 kg (peso ottimale per il gentil sesso) imbancalati su epal 80x120cm in container di 40 piedi con portata netta di 26,4 tonnellate ed arrivi settimanali dal Brasile.
Si garantisce la medesima identica qualità nel tempo poichè abbiamo a disposizione 200 tonnellate al giorno di segatura
totalmente senza corteccia e che viene per il momento utilizzata in minima parte. info@pelletsantacatarina.com
Fax: +39 0112274311 Cell: +39 3388184597
P.S. Cliccando sul mio nome si vedono le foto dell'impianto e dei prodotti. Saluti..Livio

Inviato da: LIVIO il 15.03.07 12:30

www.ecoteksrl.it

Inviato da: ecoteksrl il 12.10.07 20:23

E' possibile costruire una stufa pellets con serbatoio a livello terra da dove la vite senza fine puo' pescare e trasferire il pellet nel braciere? Con questo espediente anche il caricamento del servatoio verrebbe facilitato, i sette o otto kg del sacchetto sono un buon peso.

L'aspirazione fumi e lo scarico degli stessi potrebbe essere posizionato nella parte bassa, sotto il braciere con carico e scarico posizionabile liberamente in ogni direzione.

Con questa diversa disposizione lo spessore della stufa potrebbe agevolmente dimezzarsi e l'inserimento architettonico in un ambiente potrebbe prestarsi a tanti sviluppi, l'occupazione non serebbe di troppo superiore a quella di un termosifone.

Su questa base, con una ulteriore modifica al focolare (flusso aria da riscaldare posto lateralmente, vetro sul fronte e sul retro con doppia uscita aria calda posizionabile liberamente l'integrazione in un ambiente e braciere laterale potrebbe essere formidabile.

Creerebbe di fatto un doppio caminetto in una stanza grande.
O fra due stanze piccole (inserendo la stufa in una parete divisoria dove i tubi di carico e scarico potrebbero sparire nel muro) la stufa sporgerebbe in ogni stanza per non piu' di 5 cm nella parte "braciere" con una piacevole fiamma incorniciata in una specie di quadro con un vetro speciale che non permette la vista tra una stanza e l'altra ma lascia perfettamente vedere la fiamma accesa e si trasforma in specchio a stufa spenta.

La possibilita' di convogliare l'aria calda generata tramite canalizzazioni ricavate nella parete divisoria renderebbe tale impianto estremamente efficiente in case piccole oggi praticamente "tagliate fuori" da questa tecnologia.

Con "risultati economici" formidabili.

Inviato da: lui la plume il 23.10.07 10:25

Ciao lui la plume, nella costruzione di una stufa, come in quella di una caldaia, la prima cosa da tenere presente è la sicurezza. Nel caso di una stufa o caldaia a pellets bisogna impedire che un eventuale ritorno di fiamma vada ad incendiare il combustibile contenuto nel serbatoio. Per cui occorre separare meccanicamente il serbatoio dal bruciatore. Inoltre occorre garantire una certa continuità di rifornimento combustibile in modo che il bruciatore non debba risentire della mancanza di combustibile. Quello che tu proponi è interessante e credo venga già sfruttato nella costruzione di vari tipi di caldaie a cippato. Ma anche nelle stufe a pellets, in certi casi, il serbatoio è posizionato lontano dalla stufa e in altri casi in locali esterni al locale dove si trova la stufa/caldaia.

Adottando gli opportuni accorgimenti credo si possa fare tutto. Da un punto di vista energetico, se il serbatoio è posto in alto, è possibile sfruttare la forza di gravità. Se invece il serbatoio è posto in basso, occorre fornire ulteriore energia per sollevare il combustibile al bruciatore.

Risparmiare nell'occupazione di spazio prezioso, sfruttando zone morte non utilizzate è sempre cosa buona e ogni soluzione va valutata attentamente da molti punti di vista.

Inviato da: Staff il 23.10.07 15:18

Il mio desiderio è quello di acquistare una stufa a pellets, ma abitando in condominio, (al 2° piano)non vorrei causare disagi tra i condomini a causa degli scarichi e del fumo prodotto.
Riusciro' ad instalarla? Come devo comportarmi nei confronti dei vicine e dell'amministratore condominiale? Anticipatamente ringrazio.

Inviato da: costmare@libero.it il 27.10.07 09:49

Il consumo energetico del motorino che attiva la vite senza fine e' a mio avviso trascurabile
(una volta accettato il fatto che una stufa debba necessariamente dipendere dalla energia elettrica per funzionare, ma questo e' un altro discorso).

Il serbatoio, che appare tuttavia indispensabile nella posizione attuale, per motivazioni tecniche che e' fuorviante contrastare, potrebbe essere di dimensione ridotta
(in relazione allo spazio recuperabile, 30/180 minuti di carica con una attivazione del riempimento con altro pellet dal serbatoio posto altrove poco prima della fine carica).

In molti casi probabilmente la "carica ridotta" potrebbe essere piu' che sufficiente ad un determinato utilizzo ... una sala da pranzo, un salotto, una veranda destinata ad un uso saltuario.
L'idea di concepire esclusivamente un serbatoione da piu' giorni e' poco coerente con certe stufe di pregio che vengono gia' ora inserite in ambienti dove il riscaldamento di base e' comunque presente oppure in stanze dove manca ma che vengono utilizzate raramente
(un oggettino di lusso ..... oggi fruibile solo dove gli spazi non mancano).

Per poi riprendere il discorso della "corrente elettrica" .....

Io vedrei proprio bene un piccolo dispositivo in grado di liberarmi da questa dipendenza, sarebbe sufficiente prevedere il funzionamento della stufa con una alimentazione a 12 volt ..... poi esistono sul mercato un sacco di dispositivi in grado di fornire questa corrente per ore ed ore anche in assenza della corrente di rete,
oggi il passaggio e' probabilmente molto dispersivo:
immettiamo la 220, che viene subito convertita in ... per la parte elettronica forse basterebbe saltare qualche passaggio.

Inviato da: il 31.10.07 11:21

Silenzio assoluto di chi potrebbe realizzare la mia stufa pellet che sporge solo 5 cm dal muro.

La pubblicita' in tv ne offre una da 300 euro circa, sto maturando l'idea di acquistarla e smontarla per poi riassemblarla come dico io.

A parte i 300 eiro buttati vado incontro ad altri problemi?

Grazie

Inviato da: lui la plume il 21.11.07 21:41

Mi trovo nella stessa situazione di altri utenti che hanno lasciato un commento nel Vs. sito ma non avendo la possibilità di leggere le risposte, Vi pongo a Voi queste domande. Ho intenzione di acquistare una stufa alimentata a pellet; abitando in un condominio al piano terra privo di canna fumaria, creo dei problemi agli altri condomini praticando uno scarico a parete?
queste stufe,producono molto fumo? Ci sono delle direttive in merito alla realizzazione dello scarico a parete? Certi di una Vostra risposta, anticipatamente vi saluto

Inviato da: icio il 25.11.07 19:34

Ragazzi,ho un problema mi dice: Mancata Depress: la segnalazione dell allarme avviene nel caso in cui il termostato della sicurezza depressione si apra. Quindi penso io abbia un problema di tiraggio dalla canna fumaria? puo esser ke un uccello ci abbia fatto 1 nido e quindi nn tira? fatemi sapere =)

Inviato da: Dodo il 08.12.07 14:19

abito al 1°piano di un condominio di 5<piani e non dispongo di una canna fumaria.
ho visto che le stufe a pellet non richiedono installazioni di canne fumarie in quanto possono scaricare i fumi tramite uno scarico a parete.
vorrei sapere se posso installarla senza avere problemi con i coinquilini che abitano sopra di me e se ci sono delle normative che mi permettono di installarla.Grazie

Inviato da: ORABONAANGELA il 23.02.08 15:53

sono Marco, vorrei comprarmi una stufa a pellets, ne ho sentito parlare bene ,io abito all'ultimo piano di una palazzina ,ma dove la devo mettere non posso far uscire il tubo orizzontale ma verticale da sopra e farla salire al tetto. LA mia domanda, esiste una stufa a pellets che abbia lo scarico di fumi da sopra?

Inviato da: il 12.03.08 22:56

Marco, non lo so se esistono stufe a pellet con lo scarico dal di sopra. In genere la parte superiore viene usata per collocare il serbatoio del pellet e l'interfaccia utente. Più che una stufa, nel tuo caso, occorre cercare una caldaia a pellet, dove il serbatoio del pellet vien collocato lateralmente alla caldaia, lasciando quindi il posto per un eventuale scarico. Tale soluzione tuttavia non è la migliore da un punto di vista tecnico e razionale, secondo me, perché rischi di convogliare eventuali condense della canna fumi direttamente dentro la stufa. Invece la condensa deve poter essere convogliata in uno speciale tubo di raccolta da prevedere in fase di progettazione dell'impianto.

Inviato da: Piero Fuocoelegna il 13.03.08 11:42

abito al piano terra di un condominio di 3 piani e non dispongo di una canna fumaria.
ho visto che le stufe a pellet non richiedono installazioni di canne fumarie in quanto possono scaricare i fumi tramite uno scarico a parete.
vorrei sapere se posso installarla senza avere problemi con i coinquilini che abitano sopra di me e se ci sono delle normative che mi permettono di installarla.Grazie .
Alessio

Inviato da: Alessio il 02.09.08 23:11

ciao ragazzi,
ho letto che in molti vorrebbero installare una stufa a pellet pensando di scaricare in parete...
sappiate che per legge non si potrebbe fare... o meglio se qualcuno si lamenta o un tecnico comunale lo nota ve lo fanno togliere....
si puo scaricare solamente a tetto...
esistono degli abbattitori di fumi che riducono del 90% le emissioni,e che possono fare chiudere un occhio ai vicini ma che non sono comunque a norma e non risorvono il problema alla fonte.

Inviato da: nimrod il 26.09.08 21:31

abito al piano terra di un condominio di2<piani e non dispongo di una canna fumaria.
ho visto che le stufe a pellet non richiedono installazioni di canne fumarie in quanto possono scaricare i fumi tramite uno scarico a parete.
vorrei sapere se posso installarla senza avere problemi con i coinquilini che abitano sopra di me e se ci sono delle normative che mi permettono di installarla.Grazie


Inviato da: il 01.10.08 17:41

Esiste un "filtro fumi ad acqua" che potrebbe risolvere molti problemi.

Non so' chi sia il produttore ma ne potete trovare descrizione a pag 17 del catalogo on line della leroy merlin (occhio siamo in ottobre 2008, quando poi cambiano il catalogo non si trova piu'):

http://www.leroymerlin.it/mpng2-front/pre?zone=faidate&idLSPub=1207237475&renderall=on

lo trovate descritto aprendo lo "Speciale Riscaldamento" poi cliccando su indice per poi posizionarVi a pag 17 (non riesco a "fissare" la pagina).

Sarebbe interessante scoprire se con questo prodotto l'installazione diventa agevole ovunque.

Inviato da: lui la plume il 03.10.08 13:45

Salve vorrei installare una stufa a pellets in una parte del mio appartamento più fredda, come integrazione all'impianto di riscalamento a metano.
Abito al primo piano di una palazzina a due piani, non ho la disponibilità di canna fumaria posso installarla ugualmente senza inconvenienti? grazie

Inviato da: andrea il 11.01.09 21:39

rispondo ad andre il filtro ad acqua si chiama fumino 80 della ditta M.C. di costa moreno
ma non lo trovi visibile perche' per legge dal 2006 il monossido deve essere portato sul tetto!
comunque lo producono e funziona bene........

Inviato da: marco il 15.01.09 16:10

rispondo ad andre il filtro ad acqua si chiama fumino 80 della ditta M.C. di costa moreno
ma non lo trovi visibile perche' per legge dal 2006 il monossido deve essere portato sul tetto!
comunque lo producono e funziona bene........

Inviato da: marco il 15.01.09 16:10

RISPONDO A FREDI I PEZZI PER ENVIRO FIRE EF II NON SI TROVANO FACILMENTE E SE SI SONO COSTOSI E OBSOLETI. TI CONSIGLIO DI FAR METTERE UNA CENTRALINA DI NUOVA GENERAZIONE DA UN BUON TECNICO.IO EFFETTUO QUESTI LAVORI AL PREZZO DI 300/350 EURO.FUNZIONANO BENISSIMO

Inviato da: millumari il 11.02.09 07:47

CIAO VIS SCRIVO DALL'AQUILA,
ABBIAMO ACQUISTATO UN CONTAINER DOPO IL SISMA DEL 6 APRILE , VOLEVO SAPERE SE A VOSTRO AVVISO POTEVO RISCALDARE GLI AMBIENTI CON UNA STUFA A pellets ?

GRAZIE IN ANTICIPO
CATERINA

Inviato da: SALLY il 13.08.09 09:18

http://www.vendita-stufe-pellet.com

Inviato da: evo il 04.10.09 04:39

ciao, qualcuno di voi sa come diminuire la quantità di pellets che esce dal serbatoio in una stufa piazzetta p950? (parlo di programmazione installatore) grazie

Inviato da: mum il 24.11.09 15:02

ho tentato di diventare tecnico di stufe a pellet mi e stato chiesto se avevo le tabelle c. d e .io sono elettricista ho ho fatto esperienza in acciaeria . nelle manutenzioni per vodafone ho fatto mautenzioni a caldaie industriali x400 appartamenti condominiali che erano alimentate a olio btz hofattoesperienza con l aria condizionata sono stato manutentore in alberghi so come funziona una stufa e le riparo non vedo il perchè non posso diventarci anchio tecnico

Inviato da: bava pasquale il 25.12.09 20:45

....qualcuno sa dirmi se, nonostante la corretta accensione, l'accurata pulizia, la stufa carica pellet in continuazione, perchè non si scalda il bracere interno?
é un problema di resistenza?
Devo resettare la scheda elettrica? e soprattutto posso farlo io o devo chiamare un tecnico?
Il tutto è successo dopo che è saltata la luce

Inviato da: michela il 16.02.10 12:18

e' passato un po' di tempo ma ora si vede in giro qualcosa che assomiglia alla stufa pellet che cercavo.
http://www.cadelsrl.com/home.php?lingua=it
non e' proprio come desideravo ... ma vi si avvicina moltissimo

Sporge una trentina di cm ....
il serbatoio e' di fianco ...
anche lo scarico fumi e' realizzato su tre lati ...
quasi ci siamo ..... ora basta fare qualcosa per caricare il pellet senza dover sollevare il sacchetto e ... lo sportello di carico vovrebbe essere nel frontale ...
poi
andrebbe rifinita davanti e dietro per poterla inserire nel muro divisorio di due stanze ...
cosi' sporgerebbe pochissimo

Inviato da: lui la plume il 13.08.10 23:43

Centro Assistenza Tecnica Specializato Lecce

Inviato da: Stocco Alessandro il 17.08.11 08:17

si può installare una stufa a pellet nello stesso locale(cucina) con la caldaia a gas camera stagna?

Inviato da: gore il 17.01.13 22:18
Scrivi un commento












Privacy: premendo il tasto "Invia" dichiari di aver letto l'informativa sulla privacy e confermi il tuo consenso alla pubblicazione e memorizzazione dei tuoi dati sul sito e ti assumi la totale responsabilità civile e penale di quanto pubblicato nel tuo messaggio o commento. Acconsento:









I proprietari di casa e il condominio link banner