Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Vai alla radice del thread

  • Oggetto: "Re: termocamino cpc il campione" di salvatore del 26/12/2009, 20:37
    Salve a tutti. io ho purtroppo acquistato un termocamino Cpc. precisamente l’ H2o Multiflex, che viene spacciato per la versione più potente del “Campione idro”. Da quando ha iniziato a fare freddo ed ho iniziato ad usarlo sono disperato! Miriade di problemi ai quali temo non ci sia rimedio. Li elencherò di seguito:
    1 Ha dei consumi medi almeno quadrupli a quanto dichiarato (es 30kg di pellet per 4 ore di funzionamento! oppure oltre 100 kg di legna per 10 ore senza mai arrivare in modulazione e con la casa fredda 12/13° in (giornate fredde)
    2 non riesce a scaldarmi casa (140 mq lordi, pianura Padana) tanto meno riesce a scaldare l'acqua calda sanitaria.
    3 Non riesce ad andare in modulazione ossia, modulazione per chi non lo sapesse, significa che una volta raggiunta la temperatura di esercizio impostata all’interno del circuito idraulico e dei condotti di scambio del camino stesso (circa 65° dell’acqua del circuito), il camino emette un segnale nel quale indica di non alimentarlo più momentaneamente, diminuisce la ventilazione, allo scopo di ridurre la temperatura e rallentare la combustione con l’intento tra l’altro di consumare meno (se usato a legna) oppure, se usato a pellet, dovrebbe ridurre automaticamente l’alimentazione. (cosa che non avviene per il semplice motivo che se si sospendesse l’alimentazione, nel giro di 2 minuti al massimo la temperatura del circuito precipiterebbe di molti gradi e ci vorrebbe circa 15 volte di tempo in più per recuperarli)
    4 Puzza di fumo per tutta la casa dopo meno di un ora di funzionamento.
    5 Continue perdite di pellet anche durante il funzionamento a legna,
    6 Continui inceppamenti del canale di alimentazione del pellet
    7 Inpossibilità di sfruttare il funzionamento continuo, (promesso dal costruttore). Mi spiego meglio. Il camino sarebbe progettato per partire in automatico a pellet, anche senza assistenza manuale, anche se lo si stava usando a legna fino a poco prima. Un esempio pratico? La sera magari lo si usa a legna fino a che si va a letto. Magari prima di andare a letto gli si fa una bella carica di legna che brucerà in mostra assenza, con la speranza che questa ci tenga per più tempo possibile calda la casa, limitando almeno un po’ l’uso del costoso pellet. Magari si è impostata l’accensione del camino almeno mezz’ora prima del nostro risveglio. State sicuri che vi sprecherà un casino di pellet il mattino successivo e non troverete nessun fuoco al vostro risveglio. Tutto questo perché è sprovvisto di un sistema automatico di pulizia. E per questo le ceneri della combustione precedente coprono la candeletta d’innesco e ostruiscono i condotti della ventilazione forzata. Risultato niente fuoco e tanto freddo.
    8 Poca chiarezza in merito al metodo d'installazione e assenza di schemi specifici.
    In fine per chi volesse acquistarlo, state attenti! Al costo del camino dovrete aggiungere il costo di carissimi componenti non forniti : valvola sucurezza termica caleffi, valvola jolly, valvola sicurezza pressione, manometro, circolatore, almeno 3 valvole manuali, svariati pezzi di raccorderia ed il progetto di un termotecnico autorizzato. Costo almeno 400 euro escluso progetto. Progetto a discrezione del tecnico: non meno di 150 euro. A me uno ha provato a chiederne anche 1500!!!!!
    Se qualcuno sapesse dirmi come risolvere anche solouno di questi problemi, per favore mi contatti subito!
    Invece per qualsiasi chiarimento sia tecnico che di altra natura sono disponibilissimo a parlare con chiunque. Non faccio l’idraulico ma me ne intendo bene e poi parlo per esperienza personale di questo prodotto. Lo conosco molto bene.

  • Leggi il regolamento del forum. Il tuo indirizzo IP: 54.204.211.128 viene memorizzato, ma non visualizzato.

    Il tuo nome:
    La tua email:
    Verifica. Riscrivi email:
    Oggetto del messaggio:
    Il tuo messaggio:

    La password è 420183. Inserisci la prima e l'ultima cifra della password senza spazi nel codice di controllo!

    Codice di controllo:
    Con l'invio del messaggio dichiari di aver letto:

    Dichiari inoltre di accettare la pubblicazione del tuo messaggio sul sito e di assumerti ogni responsabilità civile e penale in merito al contenuto del messaggio. La tua email serve come verifica utente per poterti contattare in merito ai contenuti del tuo messaggio e non viene pubblicata. Se inserisci un tuo indirizzo email valido, ti viene spedita una email che ti autorizza a pubblicare il messaggio.

    Messaggi di risposta:

    Re: Re: termocamino cpc il campione di Benito del 07/01/2010, 19:38
    Sono un rivenditore della marche, ed onestamente tutti questi problemi letti non me ne sono capitati mai. Ho in giro i multiflex sia H2O che anche ad aria e i modelli nuovi della linea Unico, con dimensioni di case che non stanno sotto i 150 metri quadri, ma ripeto senza problemi. Alcune piccolezze riguardo alla regolazione dei parametri, ma cosa da fare comunemente anche nelle comunissime stufe a pellet idro, poi per il resto solo metri quadri di case riscaldate con consumi equi e senza nessuna lamentela..