Estrattori di fumo per camini

Fuoco senza fumo. La VTI Aéraulique presenta alla nostra attenzione alcune soluzioni per migliorare il tiraggio del camino: un camino statico antivento con griglia anti volatili, un camino rotante antivento e un camino estrattore di fumo motorizzato.

Noi abbiamo concentrato l'attenzione su quest'ultimo: il Maxivent, perché ritenuto più interessante. Si tratta del modello Maxivent MV4 disponibile in diversi modelli e colore.

 Camino estrattore di fumo motorizzato modello Maxivent MV4

Il Maxivent è stato pensato appositamente per assicurare l'estrazione del fumo dai camini a legna (con cassetto o di tipo aperto), stufe a nafta, caldaie a gas, a legna o a carbone, dove il tiraggio è scarso o insufficiente e dove esistono problemi di fumo.

Si tratta di un comignolo da collocare sulla sommità della canna fumaria ed è dotato di un motore elettrico. Grazie al suo design, il motore elettrico del Maxivent è protetto sia dalle intemperie che dai fumi corrosivi (classe di impermeabilità IP54).

Descrizione del Maxivent in dettaglio    Legenda del Maxivent

Con il motore in funzione, il Maxivent può estrarre i fumi a temperatura fino a 400 °C. In conformità con le relative norme francesi relative all'evacuazione dei prodotti della combustione, i materiali usati sono in acciaio inossidabile 304 (elica, supporto, viti) e in alluminio (conchiglie, cilindri).

Il cono in calcestruzzo è garantito 10 anni. In più, la lenta velocità di rotazione (900t/mn) al massimo, permette di limitare il livello sonoro del dispositivo a circa 29 dB a 3 metri.

Il camino motorizzato Maxivent in funzione     Fase di installazione del Maxivent

Il Maxivent si installa all'uscita del condotto fumario o sulla tubazione di rivestimento per mezzo di una adattatore opzionale in acciaio inossidabile 304. Viene fornita la guaina per l'alta temperatura per proteggere i cavi elettrci dal calore. Esiste un termostato in dotazione che permette la partenza automatica dell'estrattore di fumo nel caso in cui l'utente abbia dimenticato di accenderlo. L'accensione del Maxivent viene sempre fatta manualmente per mezzo di un interruttore / regolatore fornito in dotazione.

All'accensione si consiglia di mettere il regolatore di velocità sulla posizione massima (MAX) per circa 30 secondi in modo da fare partire il motore. Una volta sistemato il tiraggio, si può ridurre la velocità della ventola per mezzo del regolatore di velocità fra la graduazione di 5 e 7. Una cosa importante è che il Maxivent deve essere in funzione quando il camino è in uso.

La manutenzione fatta per mezzo di uno scovolino

La manutenzione di questo "camino motorizzato" è minima ed è facilitata da un montaggio e smontaggio che richiede pochi minuti, utilizzando uno scovolino adatto per la pulizia, reperibile presso i negozi di stufe e fumisteria.

A seconda del diametro del condotto fumario e della tipologia di caminetto aperto o chiuso o caldaia, si deve scegliere il tipo di modello adatto da selezionare in base ad una tabella tra i modelli: MV2, MV3, MV4/6/700/900 che possono avere l'adattatore incluso o meno.

I vantaggi di questa soluzione sono molti: innanzitutto la praticità e la economicità che consente di migliorare il tiraggio di una canna fumaria mal progettata, senza doverla rifare da cima a fondo e quindi consentire l'uso di camini aperti o chiusi anche in condizioni difficili. Lo svantaggio principale è che il rendimento del caminetto o della caldaia diminuisce perché l'estrattore, se non ben regolato, oltre al fumo estrae anche una parte del calore dall'ambiente o dal focolare.

Quindi ricordiamo che una corretta progettazione della canna fumaria è di fondamentale importanza per evitare di ricorrere a queste soluzioni di rimedio che aiutano molto, ma abbassano anche il rendimento dell'"impianto termico".

Update:

Utilizzazione del Maxivent

Come da email ricevuta dal rappresentante per l'Italia, informiamo che il Maxi-vent può essere utilizzato nelle seguenti situazioni:

  • ESTRAZIONE AD EFFETTO STATICO VENTURI
  • Estrattore antiritorno, antisifonaggio, che conserva le sue caratteristiche aerodinamiche ed assicura la depressione dei condotti con qualsiasi direzione e forza dei venti (azimut).
  • ESTRAZIONE AD EFFETTO STATICO MECCANICO
  • Viene installato per risolvere i problemi delle canne fumarie costruite con vecchie condotte in murature.
    Per l' installazione di una camicia in tubo in acciaio o del nuovo tipo in prodotti aderenti per risolvere il tiraggio in camini con ampio focolare.
    Oppure in particolari installazioni dove le canne fumarie hanno curve e lunghezze superiori o fuori standard a quanto previsto da una perfetta installazione a regola d'arte.
  • APPLICAZIONI IN CONDOTTE O IN CANNE FUMARIE IN CEMENTO PER:
    1. Caldaie per impianti di riscaldamento.
    2. Estrazione fumi dei caminetti di ogni tipo funzionanti a legna, pellets, gasolio e gas.

Altri prodotti della casa:

  • L' Extrac'tor
  • Si tratta di un estrattore antiritorno, antisifonaggio, che mantiene le sue caratteristiche aerodinamiche con qualsiasi direzione e forza del vento (azimut).

    APPLICAZIONI:
    1. Riscaldamento: da utilizzarsi per l'estrazione dei gas bruciati nelle caldaie a gas, gasolio, carbone, legna.
    2. Nella ventilazione delle cucine (odori di cucina), serbatoi, cantine, granai, WC, bagni, ecc.

  • Il Cimen'tor
  • Estrattore fumi in cemento con qualità di antiritorno e antisifone. Conserva le sue caratteristiche aerodinamiche con qualsiasi direzione e forza dei venti (azimut). Le applicazioni, come per il prodotto precedente, prevedono l'installazione per la ventilazione di cantine, granai, serbatoi, cucine, bagni.
Per maggiori informazioni e specifiche tecniche, collegarsi al sito o contattare:

Il rappresentante per l'Italia:
Giovanni Sias Rappresentanze - Via Ninfea 8 - 20095 Cusano Milanino
Tel. 02-61.96.520
Fax. 02-66.40.03.66
web:

Italia: http://www.sias-vti.it - SIAS GIOVANNI RAPPRESENTANZE

Francia: http://www.vti-france.com
VTI Aéraulique Z.A.E. du Barnier n.83 B.P. 55 - 34111 Frontignan Cèdex - France.