Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: cod.sblocco syderos liberty 8kw di giovanni arleo del 26/03/2017, 11:30
    Messaggio: Buongiorno e possibile sapere il codice di sblocco della syderos liberty 8kw?
    grazie a tutti

  • Oggetto: Stufa Bergamasca di Luca del 26/11/2013, 21:51
    Messaggio: Buonasera,
    Qualcuno di voi ha la stufa Bergamasca?
    Io ho una Paola +1 me l'hanno installata giovedi scorso e volevo sapere quanto tempo ci vuole prima che inizi a scaldare? Ho fatto i tre giorni di rodagio e ora sono ancora al freddo, la stufa è calda ma non irradia calore.
    Come mai?
    • Re: Stufa Bergamasca di Dalila del 23/03/2017, 14:45
      Buongiorno, io ho una paola 4 elementi da due mesi e dopo i primi due giorni di rodaggio la mia casa di 100 mq era completamente calda e non ho piu avuto bisogno di accendere i caloriferi.

  • Oggetto: Candeletta di Sabrina del 21/03/2017, 16:22
    Messaggio: Salve vorrei sapere come si cambia una candeletta della stufa palazzetti Genny turbo perché non mi si accende più. Grazie

  • Oggetto: sostituzione fili candeletta di RICCARDO del 20/03/2017, 21:49
    Messaggio: Saluti a tutti, un mio parente ha una stufa combinata legna/pellet marca eurofiamma ormai non più presente sul mercato. Dovremmo cambiare la candeletta di accensione automatica ma mi diceva (io non ho potuto verificare personalmente) che però anche i fili di alimentazione sembrerebbero cotti (toccandoli a freddo sembra che tendano a sfaldarsi). Bisognerebbe cambiarli per evitare altri problemi. Qualcuno sa che tipo di fili si utilizzano per alimentare la candeletta di accensione? sono fili con rivestimento resistente alle alte temperature? caratteristiche? grazie

  • Oggetto: buccini corinne di Corinne del 15/03/2017, 20:23
    Messaggio: Buonasera a tutti, vorrei sapere se a qualcuno è gia successo una perdita di acqua alla parte superiore del termocamino (parte dove si trova lo scambiatore) Nel 2009 ho acquistato un vulcano 35 a sempre funzionato che una meraviglia ma da poco piu di un mese ci piove ho provato a spiegarmi con la vulcano ma niente da fare, mi rispondono che se non arrivo a toccare con mano la perdita non cèe niente da fare......COME NIENTE DA FARE...... devo buttare il mio termocamino?? ho scoperto poi sul manuale delle istruzione 2008 che c'era una garanzia di 10 anni sulle perdite di acqua nel vano caldaie. Mi viene detto che come non ho rinviato un coupon che era nella documentazione del termocamino NON HO MAI VISTO NE TROVATO QUESTO COUPON questa garanzia non è valida.....
    A qualcuno di voi risulta questa cartolina ??? Grazie
    • Re: buccini corinne di Luigi Biagini del 18/03/2017, 18:00
      La normativa eruropea sulla garanzia fissa una durata di 2 anni in tutti i prodotti. Per estenderla va sempre compilata una richiesta qualora fosse offerta tale estensione.
      Io più che altro mi soffermerei su un altro particolare...è stato installato un anodo sacrificale nell'impianto? Magari ti trovi in una zona con cariche vaganti...

  • Oggetto: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Simone T. del 23/01/2009, 09:55
    Messaggio: Salve a tutti e complimenti a questo bel forum pieno di soluzioni e indicazioni su come funzionano i caminetti e affini. Passiamo al mio caso....
    I PROBLEMI avuti sin dal primo utilizzo sono stati:
    - fumosità quando si apre il vetro per il caricamento e/o l'accensione;
    - annerimento del vetro, che dopo qualche giorno è così sporco da essere quasi impossibile da pulire, se non con moooolto tempo e provati vari detergenti, acqua e cenere comprese;
    SITUAZIONE DI PARTENZA :camino di tipo monoblocco chiuso da 12kW con vetro temperato con ventilazione forzata uscita da sotto e ingresso dall'alto tramite griglia di cappa; deflettore all'interno per mantenere "giù" il calore; canna fumaria di circa 1,5mt in acciaio diametro 20 per poi proseguire di altri 2 metri con forma rettangolare in refrattario 25x30cm fino all'uscita dal comignolo esistente già ben dimensionato (superficie laterale di uscita uguale al doppio della superficie della canna fumaria); aspirazione dell'aria comburente dall'esterno posta sotto il rivestimento del camino di dimensioni come da dati tecnici casa costruttrice. La marca è conosciuta ma non ha importanza, visto che gli stessi problemi nel forum li ho visti da utenti con marche differenti, ma simili costruzioni.
    Specifico che particolari problemi di resa non ne ho avuti, e quelli che si sono presentati li ho risolti cambiando tipo di legna da ardere.
    Per l'annerimento del vetro ho risolto inizialmente togliendo all'interno la guarnizione trecciata per alte temperature, posta intorno all'anta, creando il giro d'aria neccessario ce lambisce il vetro e lo mantiene pulito. A seguito di ciò si è verificata la continua presenza di odore di fumo in tutto l'appartamento, dovuta al fatto che essendovi un deflettore che chiude quasi totalmente la parte superiore del caminetto, il fumo trovava la via d'uscita più semplice da attorno l'anta nella parte superiore e non verso la cappa in quanto il deflettore, per me troppo grande, non riusciva a far passare tutto il fumo. Ho proceduto quindi al taglio del deflettore (che è una semplice piastra di ferro di spessore 5mm) di qualche centimetro per parte in modo che la via per il fumo sia migliore. Inoltre ho intubato la parte di canna fumaria in refrettario con tubo in acciao diametro 20cm e lana di vetro per la coibentazione migliorando il tiraggio soprattutto in accensione, in quanto l'acciaio si porta a temperatura dopo qualche minuto dall'accensione.
    In questa maniera a 10gg di utilizzo mi trovo con i problemi risolti, o meglio, vetro pulitissimo e nessun odore di fumo, che a poco stava per intossicarci.....
    NB.. il taglio del deflettore è stato realizzato anche al caminetto di un amico, simile al mio, direttamente dal tecnico del caminetto, proprio perchè probabilmente si sono accordi di questo "difetto" di progettazione.
    Ora sono felice...avevo iniziato a rotolarmi a terra dalla disperazione e isteria che mi prendeva ogni volta che lo guardavo, e finalmente a forza di ragionarci, insonne, e con le utili letturenel forum ho risolto tutto. Spero queste soluzioni possano servire a tutti gli interessati. Aspetto critiche e accorgimenti da tutti. Un saluto!!
    Simone T.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Giovanni Iemmi del 23/01/2009, 10:33
      fa piacere che tu abbia risolto i tuoi problemi. Io sono dell'idea che sarebbe utile sapere marca e modello, in modo che chi dovesse avere problemi con quel caminetto possa far riferimento al tuo messaggio, ma se non vuoi non è un problema. L'unica critica: spero tu abbia sbagliato a scrivere e l'isolante usato sia lana di roccia e non di vetro, altrimenti tra poche settimane sarà come non l'avessi isolato. La lana di vetro non resiste al calore.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di stefano G. del 02/10/2010, 14:11
      Salve a tutti, ho un caminetto foghet legna/pellet, scalda che è una meravuglia solo che ha un difetto che non riesco a risolvere:DOPO ALCUNE ORE, SI SPORCA ECCESSIVAMENTE IL VETRO SI ANNERISCA AL PUNTO DA NON VEDERE LA LEGNA ALL' INTERNO.
      Qualcuno sa indicarmi quale puo essere la soluzione a tale problema?
      P.S. molti hanno detto che può essere causa il scarso tiraggio della canna fumaria ma mio zio che ha una canna fumaria diritta ed oltre il colmo ed anche cibentata ha lo stesso problema con lo stesso caminetto.
      Di recente ho installato un aspiatore sul comignolo per aspirare l aria almeno quando carico la legna perchè prima in fase di carico mi fuoriusciva il fumo dalla porta di carico.
      La legna utilizzata e asciutta al 70% .
      SECONDO ME è PROPRIO UN DIFETTO DI QUESTI CAMINETTI CHE IL VETRO SI SPORCA COSI FACILMENTE, DOPO ALCUNI MINUTI DALL ACCENSIONE GIA SI OPACIZZA PER NON PARLARNE DOPO ALCUNE ORE.
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di miky del 03/10/2010, 08:38
        Sicuramente è un problema di canna fumaria. Bisogna sempre rispettare il diametro di uscita, mai ridurre e soprattutto rispettarne la lunghezza minima che di solito sono 5 metri. Se non si usa tubo in acciaio e ci si connette ad una canna rettangolare in cemento quasi sempre si hanno problemi. Non dimenticate che il cuore di un camino o di una stufa è proprio la canna fumaria.
        • Re: Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Gianni del 03/10/2010, 13:41
          I caminetti con serranda fumi (jollymec in questo caso) aumentano di rendimento tanto più quanto si chiude la valvola. Questo perchè i fumi caldi rimangono a contatto con le pareti di acciaio dentro la camera di combustione e lo scambio è prolungato. Con termometri professonali ho monitorato le temperature in fase di funzionamento e ho notato come a valvola quasi completamente chiusa la fiamma sia molto debole ma la temperatura di uscita aria (riscaldamento) sia altissima. Mentre a valvola aperta si scatena l'inferno in camera di combustione ma l'aria in uscita tende a essere più fredda poichè il calore se ne va in canna fumaria.
          Quindi più la valvola è chiusa più si avrà autonomia e rendimento all'aria. Unico problema è che far sostare i fumi in camera di combustione porta ad un annerimento eccessivo del vetro. Si migliora il problema con legna secca di 3 anni, i fumi sono minori e si innescano più facilmente.
          Biogna trovare un compromesso e comunque, pulire il vetro abitualmente, previene le incrostazioni difficili da eliminare.
          Solo inserti e stufe ben progettati risolvono il problema in modo "autonomo" potendo raggiungere temperature tali da pulire il vetro per effetto "pirolisi".
          Possessori di monoblocchi, sarete costretti a pulire il vetro spesso se volete godere della fiamma!
          Ciao!
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Giovanni Iemmi del 04/10/2010, 00:21
        mi chiedo come si possa dire che di sicuro è la canna fumaria se non l'hai descritta...mah... comunque mi permetto di darti alcuni consigli validi su tutti i caminetti. La legna se è asciutta al 70% come dici, significa che ha il 30% di umidità che è troppo, dev'essere sotto il 20% per bruciare bene. Prova a tenere la valvola fumi aperta e lo sportello socchiuso (di 1cm) per i primi 5-10 minuti di accensione (il vetro si scalda e dopo si sporca meno). Il Foghet è un termocamino ad acqua? se è così è importante anche la temperatura di impostazione del termostato
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Simone del 27/11/2010, 07:46
      Ciao Simone T., anche io ho lo stesso problema con un monoblocco Piazzetta e ho pensato di praticare un taglio al deflettore superiore. Prima di tagliare ho provato a sollevarlo leggermente, ma non risolve molto. Posso sapere quanti cm ne hai tagliato? Per quanto riguarda il vetro nero io lo pulisco ogni mattina con un prodotto specifico per vetri di caminetti e se non l'hai già fatto ti consiglio vivamente il suo utilizzo. E' una bomba!
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di nancy del 28/01/2013, 15:50
      Salve ho un termocamino della Edilkamin e sulla resa tutto ok solo che il vetro diventa super nero non appena lo chiudo, ed ogni tanto da problemi di fumo.
      Il modello è ACQUATONDO 22 PRISMATICO grazie
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Andrea del 29/01/2013, 10:16
        Ciao, mi inserisco nella discussione. Anch'io ho il problema del vetro sporco. Ho montato uno spartherm varia ah in mansarda collegandolo ad una canna fumaria doppia parete (inox-rame) da 250 (tutto in verticale) di 2,5 metri. Il camino scaldava e non faceva fumo nel momento del carico di nuova legna ma il vetro, dopo 2 ore di esercizio, già risultava abbastanza annerito. Ho deciso di aggiungere 1 mt lineare di canna fumaria (ora è 3,5 metri). Morale: ho notato il migliore tiraggio, ma il vetro si sporca comunque, grossomodo come prima. Legna ultra stagionata (umidità - 10%). Chi ha una spiegazione?
        Grazie.
        Andrea
    • vetro sporco da fumo..... di gianluca del 22/02/2013, 09:07
      ciao a tutti, ho un caminetto piccolo marca piazzetta dal funzionamento normale(no termocamino ,no aria..)un signore delle mie parti ha inventato un metodo tutto suo in cui dice che chiudendo il camino con un vetro speciale....(ceramico lo ha chiamato che può raggiungere fino ad 800 gradi)si rispiarmia sia la legna e soprattutto rende più calore dentro casa ,perchè a suo modo di vedere in questo modo si evita di far entrare aria fredda dalla bocca del camino e di conseguenza l arie calda prodotta dentro casa si evita di farla uscire sempre dalla bocca del camino in quanto più leggera della fredda e quindi viene spinta fuori.... capite ..... che dite? equesti vetri però ho visto a chi già ce l ha , ci vuole tanto per pilirli... conoscete qualche metodo veloce ed economico.... grazie e rispondetemi in tanti......
      • Re: vetro sporco da fumo..... di Massimo del 22/02/2013, 15:55
        Ciao Gianluca secondo la mia esperienza ormai decennale
        ritengo che in fatto di pulizia non c'è meglio della cenere ossia, prendi un batuffolo di cotone bagnato lo sporchi con della cenere finissima (che non abbia dei pezzetti di carbone )frizioni e poi risciaqui,prova e poi mi dici.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di bruno del 03/03/2013, 11:52
      ho il vetro del caminetto che foma una leggera ombratura sul vetro ma non è sporco da fumo cosa posso fare
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di gianluca del 09/09/2013, 17:09
      il vetro si pulisce come facevano gli antichi: foglio di giornale umido e cenere.
      PROVARE X CREDERE.
      Gianluca
    • fumosità caminetto di Vincenzo del 24/10/2013, 19:55
      Salve a tutti, ho un problema, il mio caminetto è un palazzetti in materiale refrattario e senza alcun tipo di chiusura ( vetro o quant'altro), in 6 anni sono riuscito ad accenderlo solo 2 volte, purtroppo ogni volta che l'accendevo faceva fumo, sono indeciso di mettere o le ante di vetro temperato o l'inserto. qualcuno può aiutarmi a risolvere questo problema? Grazie e saluti
      • Re: fumosità caminetto di Giovanni Iemmi del 24/10/2013, 23:43
        solo con delle ante non risolvi il problema, semplicemente lo "tappi" rendendolo praticamente inutilizzabile.
        Piuttosto hai valutato l'ipotesi di fare modifiche (sempre che sia possibile) alla canna fumaria o alla presa d'aria per migliorarne il funzionamento?
    • vetro subito sporco stufa a pellets di RENATO del 08/12/2013, 11:55
      BUON GIORNO A TUTTI, E BUONA DOMENICA.
      VISTO L'EFFICACIA DEL SITO , NE APPROFITTO PER CHIEDERE UN'INFORMAZIONE IN MERITO AD UNA STUFA A PELLETS.LA STUFA IN QUESTIONE E' UNA EDILKAMIN- NANCY 9KW.
      SAPEVO GI'A IN PARTENZA , POICHE IL RIVENDITORE MI AVEVA ACCENNATO QUALCOSA IN MERITO AL VETRO FOCOLARE.
      OK... SI SPORCA COME TUTTE LE STUFE SIA A LEGNA CHE HA PELLETS, MA NON PENSAVO VERAMENTE IN COSI' BREVE TEMPO.
      NOTO CHE DOPO UN'ORA O POCO PIU', COMINCIA A SGNARE DELLE STRISCE NERE DI FUMO SUL VETRO PROPRIO IN CONCOMITANZA CON LE VITI DI FISSAGGIO DEL VETRO STESSO CHE TROVO ALL'INERNO DEL FOCOLARE.
      NELLA MIA IGNORANZA DEL SETTORE PENSAVO.... SE DOVESSI TOGLIERE IL VETRO(magari il punto d'appoggio non e' perfetto) e provare a mettere una piccola striscia di silicone per alte temperature??????????
      POTREBBE FUNZIONARE?
      O PEGGIORO LA SITUAZIONE TOGLIENDO QUEI PICCOLI SPIFFERI TRA VETRO E ANTA IN GHISA?

      RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
      RENATO
      MONTICHIARI
      BRESCIA
      • Re: vetro subito sporco stufa a pellets di Massimo del 09/12/2013, 18:49
        L'aria che entra dalla base del vetro serve proprio per tenere il vetro pulito quindi se lo siliconi peggiori la cosa,
        però ti consiglio di ripulire bene smontandolo il basamento che tiene il vetro.
        Ps. anche la mia dopo un'ora si comincia a vedere l'alone.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Manuele del 10/03/2014, 21:47
      Salve sig.Simone potrebbe cortesemente postare una foto del deflettore ho gli stessi problemi... non riesco a migliorare ne il tiraggio ne il nero al vetro!
      Ringraziandola
      Saluti
      Manuele
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di lorenzo del 16/12/2015, 09:55
      da circa 1 mese ho acquistato un camino ad acqua MB PELLET W 19 kw.
      Noto che il vetro della porta del camino nei rispettivi lati nella parte inferiore 2 fessure dalle quali nasconi 2 aloni di unto (tipo olio) che assumono forma triangolare sempre crescente tant'è che riesciono a coprire la fiamma.
      La MONTEGRAPPA sostiene che è normale e che tutti i camini apellet sono così, sinceramente non avrei acquistato simili schifezze.
      Avete soluzioni?
    • consiglio di Alessandro del 29/03/2016, 20:41
      Chiedo consiglio
      Secondo voi sarebbe meglio un 510 sl ventilato della piazzetta oppure un eco 64 ventilato della piazzetta
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Giorgio ruggieri del 16/12/2016, 20:22
      Scusate io ho un piazzetta ht600 potete spiegarmi dove si trova questo deflettore e come avete fatto a tagliarlo.
      Grazie.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Domenico Reitano del 11/03/2017, 13:30
      Fuoriesce fumo dai bordi del vetro del termocamino. Può essere la guarnizione consumata?
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Domenico Reitano del 11/03/2017, 13:31
      Fuoriesce fumo dai bordi del vetro del termocamino. Può essere la guarnizione consumata?

  • Oggetto: Flexifuel di Massimo del 27/02/2008, 12:14
    Messaggio: Qualcuno conosce il termocamino legna/pellet Flexifuel della ditta Anastasi?
    • risposta a Flexifuel di emanuele del 27/02/2008, 12:36
      Lo conosco !! Secondo me non sono dei buoni prodotti in genere i termocamini legno pellet. in quanto sicuramente hanno consumi eccessivi quando funzionano a pellett , cioè che la quantita' di acqua di un termocamino è superiore rispetto ad una stufa a pellett quindi ha bisogna di piu' combustibile per arrivare alle temperature desiderate ! comunque se vuoi un buon prodotto legna-pellet devi prendere la bico-fire 35 della ungaro
      • Re: risposta a Flexifuel di giuseppe del 28/02/2008, 10:41
        Ripeto la mia esperienza personale, la quale si basa su dati personalmente verificati. il termocamino funziona benissimo, non ho avuto nessun problema, lo faccio andare tutto il giorno e i consumi sono ridottissimi.
    • Re: Flexifuel di Mary del 06/03/2008, 16:33
      Io e mio marito l'abbiamo acquistato su seggerimento del nostro installatore di fiducia, all'inizio eravamo un pò titubanti ma alla fine credo che la scelta è stata ottima sia perchè riscalda in poco tempo tutta la casa circa 160 mq sia per consumo, in media lo teniamo acceso circa 10 ore al giorno con un consumo che varia dai 15 ai 20 kg di pellet.
      • Re: Re: Flexifuel di calogero del 10/03/2017, 18:10
        Posso avere un suo contatto telefonico?
        ho acquistato pure io lo stesso prodotto e vorrei dei consigli
        Grazie

  • Oggetto: Filtro antiparticolato per stufe/camini a legna di dariolive del 18/10/2009, 23:25
    Messaggio: Superesperti e operatori del settore ho un atroce dubbio che mi ha fatto venire una trasmissione sul canale LEONARDO di SKY, si parlava di camini e stufe e c'era in stidio un venditore della Celsius, se non erro e un piazzista di caminetti antichi. Ebbene, dopo aver presentato i prodotti e le potenzialita' di stufe, camini, dei vari combustibile ecc... il venditore ha detto che la combustione della legna/pllet disperde nell'aria micorparticelle che uno studio ha rilevato essere cancerogene. Ho poi continuato dicendo che la sua azienda ha messo in vendita un filtro particolato da mettere all'inizio della canna funaria che raccoglie queste micropartcelle sfruttando un meccanismo elettrostatico. Il problema e' che ha detto anche che questo filtro costa circa MILLE EURO, mica una sciocchezza!!!
    Qualcuno ne sa di piu' rigaurdo la cancerosita'di queste microparticelle e di sto benedetto filtro?
    • Re: Filtro antiparticolato per stufe/camini a legna di Giovanni Iemmi del 21/10/2009, 19:36
      io so che nelle analisi dei fumi, le particelle di cenere/fuliggine, per la loro piccolezza, risultano come "polveri sottili" e infatti in alcune zone sono state emanate leggi e regolamenti per limitare l'uso delle stufe e caminetti (anche se si dovrebbe differenziare in base al rendimento)
    • Re: Filtro antiparticolato per stufe/camini a legna di colombi alberto del 21/12/2014, 13:38
      Signori buon giorno.
      Ecco il mio problema.
      Devo montare un filtro antiparticolato sul mio camino a legna per evitare di sporcare i pannelli fotovoltaici montati in prossimità dello stesso.
      La bocca in cima al camino (sul camignolo) camino è di circa 40x40cm.
      Desidero ricevere informazioni in merito.
      Buona giornata
      Alberto Volombi
    • "Filtro antiparticolato per stufe/camini di Ubaldo del 08/03/2017, 16:07
      Il filtro antiparticolato specifico per le canne fumarie è uno strumento davvero importante se vogliamo costruire un ambiente più pulito. Dalle canne fumarie fuoriescono microparticelle che di certo non fanno bene alla salute dell'uomo. Grazie al filtro si riducono fino al 90% e visti i bonus è possibile anche farsi detrarre una parte dei costi per tale prodotto che ha un costo di poco superiore a 1000,00 euro. Io l'ho acquistato a questo indirizzo e devo dire che funziona benissimo e mi fa vivere in modo più sereno: https://caminoteca.it/filtro-antiparticolato/
      Saluti a tutti e sempre complimenti per questo forum.

  • Oggetto: Termocucina Rizzoli STP di Alessandra del 05/03/2017, 16:43
    Messaggio: Buonasera a tutti,
    sto ristrutturando casa e ho rifatto l'impianto idraulico, lasciando i termosifoni, ma prevedendo l'installazione di una termocucina a legna. Ormai i lavori sono a buon punto ed è arrivato il momento di scegliere la termocucina.Sono intenzionata ad acquistare una Rizzoli STP, perchè è una delle poche ad avere il vaso aperto integrato. Essendo una spesa importante, avevo bisogno di qualche opinione a riguardo. Qualcuno di voi la possiede? Avete dei consigli da darmi?
    RIngrazio in anticipo chi risponderà.

  • Oggetto: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di salvatore del 26/12/2009, 21:02
    Messaggio: Salve a tutti. io ho purtroppo acquistato un termocamino Cpc. precisamente l’ H2o Multiflex, che viene spacciato per la versione più potente del “Campione idro”. Da quando ha iniziato a fare freddo ed ho iniziato ad usarlo sono disperato! Miriade di problemi ai quali temo non ci sia rimedio. Li elencherò di seguito:
    1 Ha dei consumi medi almeno quadrupli a quanto dichiarato (es 30kg di pellet per 4 ore di funzionamento! oppure oltre 100 kg di legna per 10 ore senza mai arrivare in modulazione e con la casa fredda 12/13° in (giornate fredde)
    2 non riesce a scaldarmi casa (140 mq lordi, pianura Padana) tanto meno riesce a scaldare l'acqua calda sanitaria.
    3 Non riesce ad andare in modulazione ossia, modulazione per chi non lo sapesse, significa che una volta raggiunta la temperatura di esercizio impostata all’interno del circuito idraulico e dei condotti di scambio del camino stesso (circa 65° dell’acqua del circuito), il camino emette un segnale nel quale indica di non alimentarlo più momentaneamente, diminuisce la ventilazione, allo scopo di ridurre la temperatura e rallentare la combustione con l’intento tra l’altro di consumare meno (se usato a legna) oppure, se usato a pellet, dovrebbe ridurre automaticamente l’alimentazione. (cosa che non avviene per il semplice motivo che se si sospendesse l’alimentazione, nel giro di 2 minuti al massimo la temperatura del circuito precipiterebbe di molti gradi e ci vorrebbe circa 15 volte di tempo in più per recuperarli)
    4 Puzza di fumo per tutta la casa dopo meno di un ora di funzionamento.
    5 Continue perdite di pellet anche durante il funzionamento a legna,
    6 Continui inceppamenti del canale di alimentazione del pellet
    7 Inpossibilità di sfruttare il funzionamento continuo, (promesso dal costruttore). Mi spiego meglio. Il camino sarebbe progettato per partire in automatico a pellet, anche senza assistenza manuale, anche se lo si stava usando a legna fino a poco prima. Un esempio pratico? La sera magari lo si usa a legna fino a che si va a letto. Magari prima di andare a letto gli si fa una bella carica di legna che brucerà in mostra assenza, con la speranza che questa ci tenga per più tempo possibile calda la casa, limitando almeno un po’ l’uso del costoso pellet. Magari si è impostata l’accensione del camino almeno mezz’ora prima del nostro risveglio. State sicuri che vi sprecherà un casino di pellet il mattino successivo e non troverete nessun fuoco al vostro risveglio. Tutto questo perché è sprovvisto di un sistema automatico di pulizia. E per questo le ceneri della combustione precedente coprono la candeletta d’innesco e ostruiscono i condotti della ventilazione forzata. Risultato niente fuoco e tanto freddo.
    8 Poca chiarezza in merito al metodo d'installazione e assenza di schemi specifici.
    In fine per chi volesse acquistarlo, state attenti! Al costo del camino dovrete aggiungere il costo di carissimi componenti non forniti : valvola sucurezza termica caleffi, valvola jolly, valvola sicurezza pressione, manometro, circolatore, almeno 3 valvole manuali, svariati pezzi di raccorderia ed il progetto di un termotecnico autorizzato. Costo almeno 400 euro escluso progetto. Progetto a discrezione del tecnico: non meno di 150 euro. A me uno ha provato a chiederne anche 1500!!!!!
    Se qualcuno sapesse dirmi come risolvere anche solouno di questi problemi, per favore mi contatti subito!
    Invece per qualsiasi chiarimento sia tecnico che di altra natura sono disponibilissimo a parlare con chiunque. Non faccio l’idraulico ma me ne intendo bene e poi parlo per esperienza personale di questo prodotto. Lo conosco molto bene.
    E mail: Coronav6@libero.it.
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di paolo del 28/12/2009, 10:58
      Personalmente sono sempre stato contrario a prodotti "ibridi" pellet/legna, molto meglio l'uno o l'altro per i motivi che tu hai descritto.
      Riguardo alla tua lamentela hai posto questi problemi a chi te l'ha venduto? Credo sia lui a dovertili risolvere, oppure l'hai comprato direttamente dal produttore? In questo caso rivolgiti all'azienda. Darti un consiglio non è facile, io, come ti ho detto, non li avrei comprati.
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Roberto del 07/01/2010, 16:27
      Ciao Salvatore,
      sono circa tre anni che ho acquistato il termocamino "Il Campione" della C.P.C., (puoi trovare traccia di quanto dico in questo forum facendo una ricerca sul campione e/o sul mio nome verso novembre 2006)in un primo momento ho avuto dei piccoli problemi ma erano dovuti ad un'errato montaggio della pompa di circolazione.
      In seguito non ho più avuto problemi di sorta (ho fatto acqistare il Campione anche a due miei amici e si trovano bene)
      Quests mattina, come tutte le mattine invernali, ho fatto accendere il camino dalle ore 5,30 fino alle ore 9,30 (4 ore)ed ho consumato un sacchetto di Kg.15 di pellet, quindi la metà di quello che consuma il tuo.
      A pellet ho messo la modulazione a 60° ed il camino mi raggiunge temperature di oltre 75°( a volte aiuto con un pezzetto di legna)la casa è di 120 Mq.
      Quando va in modulazione (ho tarato la centralina) di pellet ne scende pochissimo per mantenere costante la temperatura raggiunta.
      Puzza di fumo non ne ho assolutamente, altrimenti avrei preso anche drastici provvedimenti.
      Tu parli di perdite di pellet durante il funzionamento a legna, questo non mi è mai successo, non è forse che la centralina è settata che se cala la temperatura a legna riparte a pellet? io ho tolto questa funzione.
      Il canale di alimentazione del pellet mi si inceppa molto raramente e putroppo sempre quando non uso pellet di buona qualità (senza segatura nei sacchetti), è la segatura che inceppa il canale, ma basta una passata di spazzola ed è tutto a posto.
      Per quanto riguarda l'accensione della mattina, in questi tre anni non è partito soltanto una mattina perchè purtroppo si era bruciata la candeletta di accensione del pellet, io la sera lo mando spesso a legna facendo solo attenzione di non mandare molti residui sulla candeletta (se ci sono pezzi grossi di legno li metto di lato) per il resto provvede il camino a mandare un grosso getto d'aria per la pulizia del bracere sia al momento dello spegnimento e sia al momneto dell'accensione a pellet in modo da tenere la candeletta libera da impedimenti.
      Per quanto riguarda la poca chiarezza e come dici tu l'assenza di schemi specifici, posso solo dirti che io non sono un'idraulico ma un'impiegato che lavora in ufficio, eppure ti garantisco che mi sono montato tutto da solo, senza nessun progetto da parte di un tecnico, facendo anche il collegamento con la caldaia già esistente, facendo in modo che se per caso il camino non dovesse accendersi, automaticamnte parte la caldaia (è successo una sola volta)quindi non vedo grosse compllicazioni di sorta.
      Posso chiederti dove hai acquistato il camino?
      E perchè non ti rivolgi per questi problemi al titolare della C.P.C. Sig. Pino Campagnacci (dove ho acquistato il camino io)che è una persona molto gentile e disponibile.
      Da aprte mia posso dirti che se capiti a Capena (RM) posso farti vedere il mio camino con delle piccole migliorie da me fatte, luce interna, spia sportello aperto ecc.
      Se vuoi altre notizie sono a disposizione.
      Roberto.
      robertoserafini@tiscali.it
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Mario del 08/01/2010, 09:26
      Ciao Salvatore, ho letto i tuoi svariati problemi. Questo è il primo inverno che faccio con l'H20 e per ora non posso che parlarne bene. Vivo in una casa di 160mq con undici radiatori di ghisa di grandi dimensioni(quelli di una volta per intenderci)e ho una temperatura di circa 20/21 gradi costanti, consumando 30kg di pellet e 50kg di legna ogni giorno. Forse si all'inizio ci sono alcune regolazioni da aggiustare, ma questo credo sia più che normale. Dipende molto anche da il tipo di pellet usato e posso assicurarti che tra un tipo e un'altro c'è un mare di differenza. Ti dico le impostazioni che uso io: ho settato la modulazione a 55 gradi( che a legna supera abbondantemente) la scesa del pellet varia dal tipo dello stesso. La pompa parte da 40 gradi in su e in 40 minuti raggiungo la modulazione e acqua calda per sanitari disponibile. I tuoi problemi sono tantissimi e credo che non si possano attribuire solo al camino visto che la parte dell'istallazione idraulica è la più importante per una buona resa. Per qualsiasi cosa non devi far altro che chiedere sono ben lieto di aiutarti.
      • Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di alessandro del 08/01/2010, 12:14
        Ciao a tutti, ho letto il messaggio di Salvatore. Io ho acquistato il camino 4 anni fa, sono stato uno dei primi clienti. Vivo in una casa in campagna di circa 180 mq, carente di coibentazioni moderne, con un impianto termoidraluico vecchio di circa 20 anni. Riesco con il solo camino a scaldare la casa a 20 gradi sia con il pellet che a legna. Sono soddisfatto sia del funziamento che dell'assistenza, che per noi è stata preziosa soprattutto in fase iniziale, in quanto ci hanno aiutato a regolare la parte elettronica, idraulica e ci hanno fornito i consigli per gestirne il funzionamento in base alle nostre esigenze. Inoltre sono intervenuti sempre in modo rapido e gentile nelle nostre richieste di assistenza. Nei diversi inverni abbiamo provato diversi tipi di pellet e, sia per quanto riguarda il consumo che i residui, abbiamo constatato che è importante usare un buon pellet. Noi con questa soluzione abbiamo dimezzato i costi del riscaldamento, in quanto prima utilizzavamo il gas. A chi mi dovesse chiedere un parere sull'acquisto lo consiglio sinceramente per il rapporto tra qualità, prezzo e resa.
      • Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di pietro del 09/01/2010, 12:47
        Salve sig. Mario, non ho capito i consumi giornalieri che hai. Cioè: 30kg di pellet + 50 kg di legna oppure 30 kg di pellet in alternativa a 50 kg di legna?
        Grazie per la risposta e ti saluto.
      • Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Electro Biokalor del 09/01/2010, 19:09
        Attenzione! Far girare il circolatore a 40° significa creare condensa. Così, il termocamino si bucherà prima. Aumenta la partenza del circolatore a 55°, l'arresto combustibile a 70 e la modulazione a 66°.
        • Re: Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Roberto del 13/01/2010, 16:21
          Ciao Salvatore,
          hai risolto i tuoi problemi con il camino C.P.C.?
          Credo di si poichè non mi hai scritto nessuna mail, comunque sono sempre a disposizione per eventuali consigli.
          Roberto.
          • Re: Re: Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di salvatore del 17/01/2010, 21:21
            Ciao roberto,
            i problemi sono tutt'altro che risolti e non credo nemmeno che sia molto facile farlo. ho già contattato diversi termotecnici e 2 idraulici di mia fiducia, ma niente di fatto. abbiamo per fino già apportato alcune modifiche all'impianto ma senza il minimo risultato. sono sempre più convito che sia colpa dela macchina.
            l'unica soluzione che vedo al momento sarebbe quella di saldargli a tig delle serpentine e condotti aggiuntivi dove far passare l'acqua del ritorno vicino al fuoco e al braciere, in maniera da preriscaldarla. in questo modo si dovrebbe ottenere energia, ma non so in che misura. l'ostacolo sarebbe che ne decadrebbe la garanzia dunque bisognerebbe aspettare i 2 anni. se no la soluzione migliore sarebbe sostituirlo con un Jollymec!!!
            P.S. è questa la tua mail? robertoserafini@tiscali.it
            grazie, ciao!
          • problemi camino c.p.c di alfredo del 20/11/2015, 16:13
            salve a tutti 8 mesi fa ho comprato un camino modello campione aria della c.p.c ora ho un problema appena accendo il camino mettendolo a pellet dopo 10 minuti che parte mi va in corto e fa saltare la corrente qualcuno mi sa aiutare a capire il guasto ringrazio tutti
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Alfonso del 23/01/2010, 22:13
      Ciao Salvatore, questa è la quarta stagione invernale che utilizzo "Il Campione", anche io inizialmente ho avuto diversi inconvenienti ma dovuti un pò alla mia imperizia e un pò all'incopetenza del rivenditore di zona presso il quale ho acquistato il mio termocamino e comunque ho risolto tutti i probemi contattando direttamente la ditta che mi hanno assistito con serietà e professionalità, consigliandomi e sostituendomi tempestivamente alcuni pezzi della macchina (anche dopo la scadenza della garanzia in quanto riconosciuti difettosi); per questo mi permetto di consigliarti di fare altrettanto.
      Riguardo al consumo penso sia relativo alle diverse casistiche (numero e tipo dei radiatori collegati, ubicazione e coibentazione della casa, ecc.); io personalmente lascio aperto solo i 7 radiatori dei locali che utilizzo e per economizzare ho preferito inoltre non collegare i sanitari all'impianto.
      Il mio consumo è di 15 kg di pellet + 100 kg circa di legna al giorno, programmando l'auto accensione alle 5,30 del mattino fino alle 8,15 (lo sò che non è poco ma va considerato che durante il processo di accensione la macchina consuma molto di più) e poi vado a legna fino alla sera ore 22/23 circa, con una temperatura oscillante tra i 18 e i 20 gradi, relativamente alla temperatura esterna. Ciao.
      • Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Lele del 26/01/2010, 13:22
        Ciao a tutti,
        leggo questo forum con un'interesse in piu' rivolto ai consumi e il mio vuole essere un intervento costruttivo e non provocatorio
        Con 1 sacco di pellet a € 3.5 e un quintale di legna a 13 € al giorno...ma e' cosi' tanto conveniente rispetto al metano?? Mettendo 5 mesi di freddo sono comunque piu' o meno 2500 euro di spesa o sbaglio? Senza contare manutenzioni e cosa piu' importante che comunque una bolletta gas con i suoi costi fissi anche solo per cucinare arriva. E la comodita' e praticita' del gas poi?
        Non sarebbe meglio SOLO affiancare all'impianto principale un semplice caminetto a legna o a pellet che sia, consumare 1 sacco di pellet al giorno o qualche decina di chili di legna...cosi' trovo abbia un senso. Scaldare tanto magari cucina e soggiorno e nelle altre stanze lasciare un leggero tepore, stando attenti all'isolamento.
        Questa e' la mia idea e per esperienza personale posso dire che non la cambierei se non con l'integrazione di pannelli solari...ma anche li ci sarebbe da discutere.
        Certo lo so ognuno ha casi e situazioni diverse, ma i dubbi restano.
        Mi aiutate a capire?
        • Re: Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Paolo del 26/01/2010, 17:39
          Per Lele. Non screditiamo i termocamini. I tuoi conti non peccano, ma non condivido il fatto di dover rinunciare a scaldare tutta casa economicamente con la solo legna, come nel mio caso. Ho un termocamino ad acqua che va solo a legna, acceso dalle 7 di mattina fino alle 11 di sera, scaldo 220 mq (casa discretamente isolata costruita nel 1988). Il consumo giornaliero è di circa 45-50 kg, a fine anno consumo circa 75-80 q.li di legna. Utilizzo questo termocamino dal 2001, contiene 41 litri di acqua ed è completamente coibentato. Il gas lo uso per il sanitario. Ciao
          • Re: Re: Re: Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di Lele del 26/01/2010, 19:43
            Ciao Paolo!
            Ma anche io sono per scaldare tutta la casa con la legna a patto che convenga pero'!
            Il tuo caso e' perfetto, consumi 3/4 kg l'ora e scaldi tutta la casa, cosi' ha senso anzi complimenti e continua cosi'!!
            Ma leggo di continuo consumi troppo alti che secondo me se si andasse a gas sarebbe lo stesso o quasi oppure come ho suggerito trovare un compromesso tra l'uno e l'altra e guadagnare anche in confort.
            Ripeto so che e' soggettivo, dipende dall'uso, dal freddo, dalla casa ecc...ma 2500 euro sono tanti se si ha idea di risparmiare!!
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di valerio del 19/12/2012, 18:07
      LASCIATE STARE STA ROBA ! che è una vera schifezza ! ne ho uno pure io
      ha solo problemi la programmazione farebbe bestemmiare un santo , l'affidabilità è legata ad una ventolina da pc senza istruzioni non c'è modo di venirne fuori !!! una vergogna di prodotto ... poi in ditta li chiami e non vedono l'ora di agganciare. DEVONO CHIUDERE !
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di valerio del 19/12/2012, 18:08
      LASCIATE STARE STA ROBA ! che è una vera schifezza ! ne ho uno pure io
      ha solo problemi la programmazione farebbe bestemmiare un santo , l'affidabilità è legata ad una ventolina da pc senza istruzioni non c'è modo di venirne fuori !!! una vergogna di prodotto ... poi in ditta li chiami e non vedono l'ora di agganciare. DEVONO CHIUDERE !
    • Re: seri problemi col camino cpc aiutatemi oppure leggete prima di pensare di acquistarlo. di davide del 03/03/2017, 19:22
      Risolto tutti i miei problemi con camino CPC..... pure io oramai mi ero rassegnato a tenermi un camino da 3500 euro mal funzionante, ma non mi sono dato per vinto e infine sono risalito al proprietario Pino e devo dire che dal momento che l'ho contattato si è dimostrato più che disponibile a risolvere il mio problema (premetto che il mio camino consumava tantissimo pellet e non scaldava nulla) Oggi è venuto a casa mia di persona spiegato il problema si è messo subito in oprera e riprogrammando tutto il camino in maniera seria ,professionale e più che competente, ha praticamente trasformato un camino da buttare in un vero e proprio camino a pellet con un potere di riscaldamento inimmaginabile.... sono rimasto veramente sbalordito dalle potenzialità nascoste del mio camino. Ora posso dire con certezza che i camini CPC non sono una fregatura come mi ero rassegnato a pensare! ma la vera fregatura è l'aver comprato questo camino da persone incompetenti. Dopo aver scambiato 4 chiacchiere con il signor pino e spiegandogli che in giro ci sono molti clienti scontenti come lo ero io mi ha gentilmente detto che lui è a disposizione di tutti coloro che hanno avuto la mia stessa problematica per risolvere loro il problema e quindi vi lascio il suo contatto telefonico e consiglio a tutti di chiamarlo!!! a me ha risolto tutti i problemi in pochissimo tempo e oltretutto è una persona piacevole e simpatica :) CHIAMATELO CELL.3397021243