Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: MODIFICA DA TERMOCAMINO A PALLETS di GAETANO del 26/12/2006, 10:13
    Messaggio: HO BISOGNO DI SAPERE SE SI PUò MODIFICARE IL MIO TERMOCAMINO A LEGNA IN TERMOCAMINO A PALLETS.



  • Oggetto: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di giovanni del 09/12/2006, 20:32
    Messaggio: sto cercando una soluzione perche devo eliminare il caminetto non riesci a gestirlo e voglio sostituirlo con una stufa a legna che abbia una doppia apertura da un lato per caricare e scaricare e l'altro lato che abbia funzione anche estetica con vetrata. sto girando da un pò ma non ho ancora trovato nulla.
    grazie.
    ciao giovanni
    • Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di Mauro del 10/12/2006, 17:12
      Per giovanni,penso che farai fatica a trovare sul mercato un prodotto di serie come lo richiedi tu.
      Per fortuna che alcuni prodotti possono essere costruiti su misura (stufe in maiolica)per l'ambiente in cui devono essere installati.
      In verità mi sembra che esistano delle stufa in steatite(pietra ollare)che hanno la doppia facciata ed una autonomia di riscaldamento di minimo 12 ore.
      Come giustamente dici tu il caminetto è ingestibile se è per il riscaldamento,resta ottimo per la scenografia.
      Fammi sapere la superfice da riscaldare, il grado di isolamento e dammi notizie sulla canna fumaria, ti posso dare informazioni se desideri,ciao.Mauro.
      • Re: Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di giovanni del 23/12/2006, 20:26
        Ciao Mauro la superfice da riscaldare è di pressapoco 50 mt2 con h. di 5 mt , grado di isolamento intermedio (tieni presente che sono costruzioni con volta a stella con infissi in legno con doppio vetro), per quanto riguarda la canna fumaria è ampiamente gestibile poichè devo sostituire un caminetto .
        grazie e tanti auguri di buone feste
        • Re: Re: Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di mauro del 26/12/2006, 17:09
          Per Giovanni,parli di 50m2 e di una altezza di mt.5(!)caspita....devi, ripeto devi usare una stufa radiante su quella altezza altrimenti tutto il calore convettivo(aria calda) se ne scappa su.
          Il camino preesistente era aperto immagino, anche se fosse stato un inserto non sarebbe cambiato molto,quindi io ti consiglio vivamente una stufa ad accumulo e radiante, se vuoi usarla per riscaldare, in caso tu voglia avere scenografia ci sono molti caminetti(metallici)bifacciali.
          Tieni presente che una stufa tirolese o in pietra ollare che sia consumano circa la metà dei camini metallici...ed in più li carichi 2 dico 2 volte al giorno e restituiscono calore per 24 ore.
          Per poter stabilire la grandezza della stufa(superfice radiante) servono i mc ed eventualmente la pianta del piano dove verrà installata la stufa.
          Importante, la stufa verrà installata(o costruita)al piano terra? in caso contrario la soletta è in grado di tenere il peso della stufa?
          Se hai una canna fumaria da camino(troppo grande) si può eventualmente intubarla con un tubo inox del diametro appropriato.
    • Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di roberto del 13/12/2006, 17:12
      il prodotto che cerchi in germania e' molto usato.
      nel mio sito troverai una foto con quel prodotto.
      il fuoco all'interno la carica dietro sul terrazzo...
      si puo' lavorare bene per una stufa anche con accumulo.
      ciao roberto
      www.giocofuoco.it
    • Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di Alessia, www.berton-ud.com del 16/12/2006, 19:23
      Non so se esteticamente è proprio il tipo che stai cercando, ma prova a vedere quelle in ghisa della Nestor Martin (Stanford) oppure della Efel (Harmony). Vedi http://www.kerogas.it
    • Re: ricerca di stufa a legna con doppia faccia di benel del 25/12/2006, 00:20
      Ciao Giovanni prova ad andare sul sito della piros, http://www.piros.it/it/swf/defaultIT.html poi guarda su monoblocchi, che non è una stufa, ma l'anima di un camino,ne ho visti 3 modelli a doppia faccia per poter ammirare il fuoco in due stanze diverse. se poi per "non riesco a gestirlo" intendi problemi di fumo e tiraggio con un camino chiuso dovresti risolvere tutto.
      ricorda però che + vetro hai e + cala la resa del camino.
      auguri di buone feste a tutti :)

  • Oggetto: Edilkamin Rose: Non scalda! di GiuseppeR del 24/12/2006, 14:08
    Messaggio: Ho preso da circa 2 mesi una stufa a pelellets della Edilkamin, il modello è rose, il problema è che la stufa non scalda, la stanza non è molto grossa, circa 25mq ma fa fatica ad arrivare a 21 gradi su P3, vorrei sapere come si fa ad andare nei parametri della stufa per visualizzare i parametri generali. la mia mail è mrsnake@hotmail.it

  • Oggetto: Combustione della legna di Davide del 25/12/2006, 21:01
    Messaggio: Scusate ma ho bisogno di un parere esperto con una certa urgenza.
    L'altro giorno mi sono trovato la camera da letto piena di fumo ed ho constatato con stupore che fuoriusciva dallo stipite della finestra!Si tratta di un'appartamento che uso per vacanza ed è posto al secondo ed ultimo piano di un piccolo condominio,non ci ho messo molto a scoprire che si tratta della canna fumaria dell' inquilino dell primo piano, che lui usa per una piccola stufetta a legna in cucina.Fattogli presente il problema mi ha detto di non preoccuparmi perchè si tratta di un itasamento che era già successo a chi aveva prima il mio appartamento,insomma basta pulire la canna fumaria (in eternit) e il tiraggio sarebbe stato subito ripristinato.
    A questo punto però mi chiedo se oltre al fumo ci fosse il famigerato ossido di carbonio?
    Certo grazie al fumo questa volta me ne sono accorto,ma si può manifestare anche senza la presenza del fumo nella combustione della legna?
    Insomma in quella camera adesso potrò dormire sonni tranquilli dopo che la canna fumaria del mio vicino verrà pulita?
    Si trovano dei rilevatori affidabili di CO da installare ?
    Grazie a chiunque può darmi spiegazioni in merito!
    Davide
    • Re: Combustione della legna di Felice del 25/12/2006, 23:28
      Buongiorno,att. sig Davide lei è stato salvato dal fumo ma purtroppo per tanti altri non è così, lei a queste condizioni vive letteralmente in una camera a GAS diffidi il vicino e pretenda che sia installata una canna fumaria a norme,e se ciò non avvenisse denunci il tutto alla procura senza indugio ne và della sua vita, e fino a quando non verrà messa in sicurezza lasci la casa.Saluti e auguri,Felice.
      info@casafelice.com
      • Re: Re: Combustione della legna di tekneri del 25/12/2006, 23:56
        quoto al 100% la risposta del sig. Felice, lei sig. Davide ha portato a casa le penne, fotunatamente: esiga, educatamente ma senza transigere, la messa a norma della canna fumaria; prima non rientri in quella casa.
        Saluti

  • Oggetto: stufe in pietra ollare di Annette del 15/09/2006, 09:53
    Messaggio: Qualcuno ha in casa una stufa in pietra ollare?
    Come si trova?
    E' vero che consuma meno legna di una stufa normale tipo in maiolica ad accumulo di calore?

    Una stufa in pietra ollare di 18 q.li quanta legna consuma per scaldare un'abitazione di circa 150 mq su 2 piani?

    Che svantaggi può avere (aspetto estetico a parte)?
    • Re: stufe in pietra ollare di LUCIANO del 16/09/2006, 07:28
      Io ho una stufa in pietra ollare dal peso di 17 qli
      può riscaldare fino a 70/80 mq su un piano il consumo è di 30 kg legna ogni 24 ore per qualsiasi chiarimento puoi contattarmi gia.luc@tiscali.it
    • Re: stufe in pietra ollare di Massimo di Bologna del 24/12/2006, 17:53
      Finalmente quest'anno ci siamo decisi a montare una stufa in pietra ollare di 15 qli ad angolo della Tulikivi. siamo molto contenti per la senzazione di benessere che abbiamo nella casa nella zona giorno, sala cucina e studio, consuma circa 15-20 kg. di legna al giorno, una particolarità in casa si stà bene però conviene non guardare troppo il termometro, che in questi giorni di freddo, in casa non sale molto, difficilmente sopra i 18,0°.
      Ps.non abbiamo ancora utilizzato il riscaldamento a gas se non nel bagno.
    • Re: stufe in pietra ollare di Felice del 25/12/2006, 17:26
      Buongiorno una stufa una semplice stufa,o anche molto elaborata non riuscira mai a riscaldare 2 piani in modo ottimale dovrebbe essere una stufa canalizzabile ad aria o una termostufa allacciata ad un impianto a termosifoni per assolvere in pieno i suoi problemi,auguri, saluti,Felice.
      info@casafelice.it

  • Oggetto: Consiglio stufa di Gianfranco del 23/12/2006, 13:17
    Messaggio: Ciao Felice,volevo chiederti di che potenza avrei bisogno per riscaldare la mia casa con una stufa onnivora.il mio appartamento è di 58mq netti,composto dal soggiorno con angolo cottura,dove verrà istallata la stufa,poi un disimpegno a cui affacciano le altre stanze,studio,camera da latto e bagno.Riuscirò a scaldare tutti gli ambienti?di quanti KW ho bisogno?grazie.
    • Re: Consiglio stufa di Felice del 23/12/2006, 17:57
      Buongiorno,la stufa più piccola delle ONNIVORE ha la potenza di 9 kw basta un kw ogni 10 mq pertanto per il tuo fabisogno è più che sufficente, auguri, saluti, Felice.
      • Re: Re: Consiglio stufa di Gianfranco del 23/12/2006, 21:39
        Sinceramente la mia preoccupazione è che essendo una stufa ad aria i locali non adiacenti non vengano scaldati adeguatamente.Non è che mi trovo 23° in soggiorno e 15 in camera da letto?Grazie e auguri.
        • Re: Re: Re: Consiglio stufa di Felice del 23/12/2006, 22:12
          L'ideale sarebbe quello di installare un mod, canalizzabile ad aria calda o un modello da allacciare ai termosifoni,saluti e molti auguri,Felice.
          info@casafelice.it
          • Re: Re: Re: Re: Consiglio stufa di Gianfranco del 24/12/2006, 11:59
            Mi sembra di capire che tra le onnivore non ci siano modelli canalizzabili..che differenza di temperatura potrei registrare nelle varie stanze con il modello ad aria più piccolo?A proposito mi hai parlato di 9Kw ma da quello che c'è scritto sul sito è una 7,4Kw.Parliamo dello stesso modello?tantissimi auguri e grazie ancora.
            • Re: Re: Re: Re: Re: Consiglio stufa di Felice del 24/12/2006, 16:49
              Caro Gianfranco ho a breve a disposizione altri 5 modelli fra i quali anche le canalizzate,nel mese di gennaio publicherò le specifiche tecniche e le foto, ho molte novità da illustrare,estetiche, e funzionali,ciao auguri,Felice.
              info@casafelice.it
      • Re: Re: Consiglio stufa di CLEMI del 25/12/2006, 09:55
        Per il S. Felice: se serve un kw ogni 10mq perche la Idro20 scalda solo 100-150mq?
        • Re: Re: Re: Consiglio stufa di Felice del 25/12/2006, 11:42
          Buongiorno,le stufe le termostufe caldaie, camini ecc
          la potenzialità riscaldante è quasi sempre dichiarata e quasi sempre reale , ma le case dove vengono ubicati questi apparati da caldo sono diverse molto diverse bisogna tenere conto dell'esposizione della casa ci sono dei punti a volte molto sfavorevoli, la coibentazione il modo in cui l'utente ne fà uso e poi una stufa installata a Cervinia funziona diversamente da quella impiantata a Giardini Naxos, ecco perche i costruttori cercano sempre la via di mezzo per fare in modo di accontentare tutti una termostufa da 20 kw può riscaldare 100 150 200 mq a secondo dove è stata installata,buone feste saluti,Felice.
          info@casafelice.com

  • Oggetto: Consiglio di paolo del 25/12/2006, 11:10
    Messaggio: Buogiorno a tutti, volevo sapere se era possibile inserire delle foto, per avere dei consigli di fattibilità....
    Grazie

  • Oggetto: ricambi stufe a pellet di Mario Di Giovanni del 24/12/2006, 15:24
    Messaggio: Ciao!

    Uso da quattro anni una stufa a pellet con soddisfazione: bassi consumi e buona resa.

    Vivo però temendo che uno dei tanti pezzi che la fanno funzionare si possa rompere e possa poi incontrare difficoltà nel reperirne il ricambio.

    Mi piacerebbe affrancarmi del tutto dal servizio di riparazione della ditta madre: vivendo isolato sui monti non posso basarmi sull'intervento di un tecnico che chissà se e quando arriverà ed a che prezzo.

    Qualcuno tra i presenti è a conoscenza di un qualche magazziono di ricambi per stufe a pellet? Magari on line!

    Dove si possa acquistare:

    ventole scarico fumi
    schede elettroniche
    sensori flusso aria etc.

    ed ogni altro aggeggio che c'è dentro una stufa a pellet.

    Quando ho acquistato la mia stufa l'ho scelta anche sulla base della possibilità d'intervenirci su. Ne ho scelta una con una struttura abbastanza accessibile, non troppo compatta, e con possibilità di apportarvi piccole modifiche. Ed ora vorrei cominciare a dotarmi di qualche pezzo di ricambio a buon prezzo.

    Ciao e grazie a chi vorrà rispondermi.

    Mario

  • Oggetto: Distacco tubi scarico fumi di Mario Di Giovanni del 24/12/2006, 14:38
    Messaggio: Ciao!

    Vorrei pulire i tubi di scarico fumi (di acciaio nero verniciato, da 100 mm) della mia stufa a pellet Visio (Rika). Il guaio è che per poterlo fare li devo distaccare nei vari pezzi da 150 cm i quali si sono "incollati" tra loro.

    Qualcuno gentilmente mi può dire se esistono delle chiavi, delle staffe apposite per serrarli ed estrarli l'uno dalla "tazza" dell'altro?

    Grazie anticipate a chi vorrà rispondermi,

    Mario

  • Oggetto: caldaia risparmiola di Fabbri Marino del 24/12/2006, 01:04
    Messaggio: Salve,
    ho acquistato una caldaia Risparmiola della al.pi. sono molto soddisfatto, funziona completmente a mais, dopo una buona regolazione, problemi zero, grazie al sistema non a fascio tubiero riesco a farla lavorare con 61° senza che ci siano condense, anche quando si accende la pompa nella prima mezzora.
    La caldaia rimane sempre accesa al minimo senza mai spegnersi grazie al secondo serbatoio del pellets, circa 1/2 kg. al giorno, funziona bene anche nelle mezze stagioni,non importa il vaso chiuso, basta mettere una valvola di scarico termico.
    La trovo molto robusta, come un mulo, non ha grosse manutenzioni, non ha le candelette, basta accenderla in autunno con un accendifuoco, come pulizia basta togliere una pallina di clinker al giorno.
    La trovo una soluzione ottima per scaldarsi risparmiando..!
    buone feste,
    boooxer
    • Re: caldaia risparmiola di Felice del 24/12/2006, 09:23
      Buongiorno,sig.Marino tutto questo non è publicità occulta ma molto palese, e mi sà di nuovo di un grosso miracolo,mà dato che è Natale,auguri,Felice.
      info@casafelice.com

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>