Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Per sig Felice, Zangi, chi puo' aiutarmi !! di matteo pc del 02/01/2007, 13:22
    Messaggio: chi mi sa dire se la stufa a pellet Karolina della Extraflame funziona bene a solo mais o a miscela di mais + pellet ?? ma il mais lascia olio quando brucia ??
    sporca + che il pellet ??
    ciao e grazie !!

    Per sig. Felice se puo' rispondermi... sul vetro frontale della Karolina noto che internamente è isolato solo sui lati e non sopra e sotto e quindi potrebbe passare cenere durante la combustione . Si trovano in commercio le striscioline usate per coibentare ai lati il vetro dello sportello ??
    grazie mille per l'aiuto che ci date !!!



  • Oggetto: Caldaia Onnivora di Andrea del 31/12/2006, 15:29
    Messaggio: Salve Sig. Felice, le scrivo perchè sarei interessato ad installare una caldaia onnivora per riscaldare la mia villetta di 200 mq disposta su tre livelli.
    Qualche domanda per lei??
    Tipo di onnivora per il mio fabbisogno?? potrei disporre di sansa cippato e mais;
    Avrei un piccolo problema per quanto riguarda il fascio tubiero in qunto dispongo si, di una canna fimaria di circa 6 metri in acciaio inox, pero poichè l'onnivora verrebbe installata nel box dovre fargli una due curve a 45 gradi con circa tre metri di tubo in diagonale. Il tutto è fattibile oppure incorrerei in ritorni di fumo derivanti dallo scarso tiraggio??

    La ringrazio in anticipo della sua consulenza e disponabilità.
    Tanti auguri e cordiali saluti
    • Re: Caldaia Onnivora di Felice del 02/01/2007, 18:32
      Buongiorno sig Andrea con una canna fumi del genere non c'è nessuna caldaia che possa funzionare in modo ottimale, saluti, buon anno,Felice.
      info@casafelice.it

  • Oggetto: Distanza tra canna fumaria ed altri impianti di Trapper del 02/01/2007, 18:12
    Messaggio: Mi servirebbe sapere se ci sono norme, da considerare norme armonizzate alla 46/90,(relative alle canne fumarie, agli impianti sanitari, o a quelli a gas, o a quelli elettrici) che prescrivono la distanza minima di sicurezza tra canne fumarie di caminetti o stufe a legna ed altri impianti, che possono essere danneggiati dal calore.
    Se esistono, quali norme sono?
    Grazie per l'aiuto.

  • Oggetto: termostufa a pellet di Giulio del 01/01/2007, 17:38
    Messaggio: Ho acquistato una bella stufa a pellet ad aria ,ma mi sono reso conto che per il mio caso era meglio una termostufa.La casina è su due livelli,e l'aria calda non sale dal buco della scala a chiocciola e c'è quindi molta differenza di temperatura tra i due livelli.
    Non trovo pero' una termostufa sufficentemente piccola per il mio caso.Si tratta di un volume di 120 mc, due stanze una sopra l'altra di 25 mq.
    A che ditta devo rivolgermi?
    Grazie
    Giulio
    • Re: termostufa a pellet di roberto del 02/01/2007, 18:05
      la stufa flora di arcadia con accumulatori ti risolverebbe il tuo problema.
      non esiste nulla di simile nel mercato.
      consuma pochissimo e il calore prodotto e' di ottima qualita'

      ciao roberto

  • Oggetto: ventola aria edilkamin iris di Rolando del 30/12/2006, 01:31
    Messaggio: Salve a tutti, ho da poco una Iris e sono abbastanza soddisfatto, solo mi piacerebbe poter regolare la velocità della ventola dell'aria manualmente, indipendentemente dal programma. E' vero che la manapola ti fa regolare su 9 velocità, ma sono comunque legate alla potenza ed alcune volte anche a potenza 1 o 2 mi servirebbe un poco pi di spinta dell'aria, come a potenza 3 per capirci. O magari aumentarla e basta in modo che la differenza su 9 regolazioni si senta. E' possibile modificare i parametri da pannello programmazione facilmente?
    • Re: ventola aria edilkamin iris di alan del 30/12/2006, 11:22
      I parametri da modificare sono:
      _1 livello inferiore ventilazione P1
      -1 livello superiore ventilazione P1
      _2 livello inferiore ventilazione P2
      -2 livello superiore ventilazione P2
      _3 livello inferiore ventilazione P3
      -3 livello superiore ventilazione P3
      Per entrare nei parametri tieni premuto am compare ts, premi clessidra fino a visualizzare PA, premi am fino a visualizzare il valore 13, con il tasto clessidra scorri fino ai parametri che ti ho dato e modificali a tuo piacere poi mantieni premuto clessidra fino quando non vedi visualizzata la scritta end

      Prima di modificare i parametri fatti un "backup" cartaceo di tutti i parametri in modo da poter riensirli in modo corretto in caso di necessità.
      Non modificare altri parametri!!!


      Fammi un piacere quando entri nel menu pa13, il secondo valore che trovi (molto prima di quelli che devi modificare) è quello della temperatura all'interno della stufa.... metti la stufa al max per 5 min e dimmi quanto ti segna questo valore esempio T230.
      Grazie mille
      • Re: Re: ventola aria edilkamin iris di Rolando del 30/12/2006, 22:47
        Grazie innanzitutto, anche se non ho capito bene quali sono i parametri e di quanto posso azzardarmi a modificarli. Tipo: dovrebbero essere _140, -150 per P1, _250, -260 per P2, _360, -380 per P3, che poi sono i stessi elencati su un'altro post riguardante la stessa stufa. Ora questi numeri cosa indicano la portata dell'aria? quindi se li alzo il ventilatore in teoria dovrebbe aumentare giusto!
        Per quanto riguarda la temperatura ho rilevato questo:
        a P1 t= 128/155
        a P2 t= 140/175
        a P3 t= 161/205
        ti dico però che stò utilizzando pellet vecchio di 3 anni e che per grandi linee rispetto i sacchi nuovi provati P2 corrisponde a P1 come resa. Magari ti posto i valori anche con i sacchi buoni appena li uso.
        • Re: Re: Re: ventola aria edilkamin iris di alan del 30/12/2006, 23:23
          Se li alzi aumentano, cmq
          Di stufe iris esistono 2 modelli...
          Quello vecchio che ha una ventilatore centrifugo che è molto piu potente ma anche piu rumoroso, per optare a questo inconveniente hanno montato sulle stufe nuove un ventilatore tangenziale che fà si meno rumore ma anche meno flusso d'aria.
          La mia stufa è nuova e ha il ventilatore tangenziale e i livelli del ventilatore sono piu alti dei tuoi, non so se è perche il tuo è il modello vecchio. (su un post precedente dovrebbero esserci i valori anche di quello vecchio).
          Se vuoi vai a questo indirizzo http://stufapellet.forumcommunity.net/?t=4996447
          ci sono postati i miei settaggi originali della stufa....
          Cmq secondo me prima cercare di capire che tipo di ventilatore hai, se hai quello come il mio puoi copiare i miei parametri.... cmq se li vari di 3-5 punti per volta secondo me non succede nulla, basta non esagerare però e ricordarseli per poterli rinserire in caso di problemi.
          Dovrebbe esserci un certo Frank che ti sa dire sicuramente che stufa hai, ma penso che sia in vacanza in questi giorni.
          I miei valori della temperatura sono piu alti....Pensavo il contrario.... Magari è perchè usi pellet vecchio...
          • Re: Re: Re: Re: ventola aria edilkamin iris di Frank del 31/12/2006, 10:28
            Ciao
            le stufe dal Nr. matricola 3617079 ( Luglio 06) in poi adottano il tangenziale.
            Se proprio non è indispensabile lascia stare i parametri come te li ha regolati il CAT alla prima accensione !

            Buon Anno a Tutti ))))
            • Re: Re: Re: Re: Re: ventola aria edilkamin iris di Rolando del 02/01/2007, 17:31
              248783- 2100.120.A è questo il numero, presa all'inizio di Dicembre 2006. A proposito, sento parlare molto di questo C.A.T. Sulla stufa da me acquistata la prima accensione è stata fatta presso il rivenditore nel locale adibito a magazzino senza regolare assolutamente nulla, semplicemente è stata accesa e poi spenta. Quindi presumo che le impostazioni siano quelle di fabbrica, cmq. la stufa va bene, anzi ora con la ventola leggermente più forte è una bomba, riesco a scaldare 85 mq tra 20 e 17gradi sulla stanza + lontana, mentre prima arrivavo rispettivamente a 21 e 16gradi. I consumi sono nella norma di quelli dichiarati.
              Grazie comunque per il consiglio.
          • Re: Re: Re: Re: ventola aria edilkamin iris di Rolando del 02/01/2007, 17:11
            Ok, grazie, modificato leggermente la potenza del ventilatore solo sulla Max di P1 e P2, va molto meglio, la temperatura nelle stanze è quasi uniforme ora, unico svantaggio un poco di rumorosità in più ma ne è valsa la pena.
            Ti posto anche i nuovi valori di temperatura rilevati con un pellet buono.
            P1 t= 145/180
            P2 t= 160/208
            P3 t= 178/244
            valori rilevati dopo circa 10 ore di funzionamento partendo dalla P1.

  • Oggetto: Inserto a legna (spessore minimo!!) di Francesco del 01/01/2007, 21:20
    Messaggio: Buongiorno e buon anno a tutti quanti seguono questo interessante forum.
    Al piano seminterrato del mio rustico ho un camino che non sono mai risucito ad utilizzare con efficacia. Si tratta di un'abitazione antica ristrutturata da pochi anni. Il camino non funzionava egregiamente nemmeno prima. Il camino in questione ha le seguenti dimensioni
    100cm di larghezza, 105 di altezza e SOLI 38-40cm di profondità! Penso che il cattivo funzionamento sia dovuto proprio alla profondità ridotta ed all'eccessiva altezza della bocca del camino.
    La canna fumaria installata è di 20-25cm di diametro ed è lunga circa 7m.
    Ora mi chiedevo se per evitare la propagazione del fumo nella stanza (taverna con soffitto a volta di botte) si poteva installare un'inserto frontale a legna.

    Esistono modelli per le dimensioni del 'mio' camino?

    Grazie a chiunque può essermi d'aiuto.

    Sono un po' confuso....
    Francesco

  • Oggetto: Caminetto con ventilazione forzata di Vincenzo del 02/01/2007, 16:15
    Messaggio: ciao a tutti
    vorrei sottoporre un quesito che ormai mi assilla da alcuni mesi. Ho posizionato da mè un inserto per camini con ventilazione forzata, il tutto funziona egregiamente ma unico mistero dalle due bocche di ventilazione (dalle quali secondo me dovrebbe uscire aria calda in maniera bilanciata), una (quella che porta al piano superiore) produce una ventilazione calda più che adeguta, mentre l'altra ( posizionata a poco più di un metro sopra il camino stesso) ne produce meno della metà. Ho ricontrollato se eventualmente vi fosssero delle ostruzioni ma niente.... che fare ?
    grazie
    Ciao
    • Re: Caminetto con ventilazione forzata di edella del 02/01/2007, 16:46
      ciao vincenzo. forse è una questione di "tiraggio" del condotto. su quello che va al piano di sopra l'aria ha una maggiore tratto verticale e quindi maggiore possibilità di convezione... mah

      www.mypage.bluewin.ch/edella/
    • Re: Caminetto con ventilazione forzata di roberto del 02/01/2007, 16:47
      ciao,
      chiudi con uno straccio la griglia sopra e testa se l'aria sotto aumenta dopodiche monta una griglia con chiusura regolabile e agisci secondo le necessita' .

      buon anno !!!!

  • Oggetto: edlkamin mod. rose di marò del 29/11/2006, 15:39
    Messaggio: Ciao Zangi, visto che te ne intendi parecchio potresti aiutarmi a diminuire la quantità di pellet che scende nel braciere al momento dell'accensione della mia Rose? Infatti il braciere si riempie per circa metà e quando si incendia fa una fiamma spropositata. Vorrei anche abbassare un poco la potenza minima perchè con la mezza stagione mi scalda troppo la stanza. Per il resto la stufa è perfetta e sono molto soddisfatto. Mi piacerebbe avere la tabella completa dei parametri di configurazione con il significato di tutte le sigle, ma non sono riuscito a trovarla in rete. Forse in generale è meglio che non venga diffusa perchè molti smanettoni potrebbero fare qualche danno alla propria stufa ma io penso di potermici muovere bene essendo un po' anch'io nel settore. Perciò se me la vuoi mandare ti do il mio indirizzo mefisto28@jumpy.it. Grazie ciao.
    • Re: edlkamin mod. rose di zangi del 29/11/2006, 21:17
      E' normale che in fase di accensione faccia una fiamma alta e che il crogiolo si riempia per metà, ti sconsiglio di modificare i tempi di precarico visto che se la stufa non raggiunge la temperatura di start enrto un certo tempo ti potrebbe dare accensione fallita. Per quanto riguarda il minimo puoi utilizzare la variazione carico pellet e scendere a
      -1/-2 nelle mezze stagioni.
      Per farlo tieni premuto il tasto clessidra per tre/quattro secondi, premi il tasto A/M fino a visualizzare CP e poi premi il tasto on/off oppure A/M per impostare il valore da te preferito poi tieni premuto il tasto clessidra fino quando non compare la scritta end.
      Di default è impostato a zero, con A/M aumenti il carico mentre con on/off lo diminuisci. Ogni punto corrisponde a circa il 7%.
      Ciao
      • Re: Re: edlkamin mod. rose di benel del 29/11/2006, 23:49
        Ciao a tutti forse qusto messaggio non sarà di gradimento a tutti e non so nemmeno se zangi dia o meno le tabelle dei parametri a chi glie le chiede , ma fate davvero attenzione a modificare i parametri, anzi sarebbe davvero bene se non gli modificaste.
        Se proprio gli volete modificare, variateli di poco, sengatevi il valore originale su un foglio prima di canbiarlo,in modo da poterlo poi ripristinare se fate troppi danni, ma sorattutto non cambiate troppi parametri in un unica volta. Non cambiate i parametri ogni 5 minuti, la stufa va provata per alcune ore per verificare se effettivamente c,è stato un miglioramento, ma non ostante tutto molti di voi non lo capiranno comunqe perchè non sanno come deve andare.
        Ll fatto è che molte persone pensano di sapere come debba andare una stufa ma hanno dei concetti sbagliati che gli portano a fare deduzioni sbagliate e settaggi sbagliati. come avrete notato molti di qelli che voi pensiate siano difetti da perfezionare alla fine vi viene detto dal buon zangi che è una cosa che deve essere così e che modificandola potreste andare incontro a delle grane a cui non avevate pensato.
        Infatti lo ringrazio da parte di tutti per le sue superconsulenze.
        ps. I parametri messi nelle stufe sono stati decisi da ingenieri (che ne sanno un po di +)solo dopo un sviluppo di ricerca, non improvvisatevi meggaiver toccate i parametri il meno possibile e solo sotto le istruzioni di zangi.
        • Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di zangi del 30/11/2006, 18:47
          Per benel.....Non ti preoccupare, le tabelle di regolazione dei parametri non le ho mai mandate a nessuno proprio per evitare di far combinare guai agli amici del forum e do indicazioni per la modifica dei parametri che non possono arrecare danno a nessuno, mai mi sognerei di far modificare le soglie di organi di sicurezza della stufa. Comunque come tu hai scritto, meglio sempre segnarsi i valori di default prima di effettuare modifiche.
          ciao
      • Re: Re: edlkamin mod. rose di Giacomo del 01/12/2006, 23:36
        Ciao, ho anche io una rose e già da qualche tempo la faccio andare a mais (anche se alcuni non apprezzeranno...) l'unico problema è l'avviamento che faccio riempiendo il crogiolo con pellet e staccando la coclea di carico fino all'accensione, poi riaccendo, ho un problema però, visto che il mais ha una resa termica maggiore ne basta meno a parità di aria, quindi vorrei sapere come modificare la quantità di pellet che scende in condizioni normali. (far intervenire la coclea meno spesso)
        Grazie
        • Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di Frank del 02/12/2006, 10:45
          ciao, devi variare il CP ( carico Pellet ):
          - premi il tasto A/M per alcuni secondi: compare "tS"
          - premi Clessidra : compare PA
          - premi ancora Clessidra : compare CP
          - premi A/m: compare il carico pellet da -3 a +3, che puoi variare premendo ripetutamente il tasto A/m.
          Per diminuire il carico, nel tuo caso, prova con -1, -2 o -3.
          Esci dalla regolazione tenendo premuto Clessidra per alcuni secondi.
        • Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di valerio del 02/12/2006, 21:56
          mi sembra che si possa variare anche il tempo di accensione portandolo fino a 20 minuti senza andare il blocco x mancata accensione, vero Zangi ?
          • Re: Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di zangi del 03/12/2006, 07:58
            Si è vero, i tempi di accensione sono totalmente regolabili ma è meglio non toccarli per motivi di sicurezza. In 20 minuti se la stufa non si accende cade una quantità smisurata di pellet nel crogiolo, se non si accende tutto bene, se invece alla fine riuscisse ad accendersi lascio a voi immaginare cosa succede. Comunque anche nelle stufe che funzionano a pellet e mais le accensioni vengono sempre effettuate con il pellet.
            Ciao
        • Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di Luca del 10/12/2006, 17:37
          Buongiorno a tutti, leggendo questo messaggio ed essendo in procinto di comprare una rose ed essendo andato a vedere il funzionamento a CasaFelice delle stufe a Mais, vorrei capire meglio su questo tipo di combustibile, in quanto la miscela usata per le dimostrazioni di CasaFelice era di circa 20% mais e 80 pellets.
          E' possibile bruciare il mais puro?
          Chi ha acquistato una rose come si trova bruciando mais?
          Non rovina la stufa con il residuo oleoso che lascia?
          La pulizia da effettuare è maggiore?
          scusate le domande ma ho la necessità di avere suggerimenti da chi brucia mais per avere le idee chiare.
          grazie.
          • Re: Re: Re: Re: edlkamin mod. rose di Giacomo del 21/12/2006, 13:40
            Io vado a mais da 2 inverni con una rose con un paio di modifiche banali (5 ) la cenere che si fa nel crogiolo è minore, quindi la storia che il mais sporca di più del pellet è proprio una ca..ata, cmq se hai bisogno di mais secco (10% di umidita max) e pulito, pronto da mettere nel serbatoio contattami, anche per l'eventuale modifica...
            beccarig85@libero.it
      • Re: Re: edlkamin mod. rose di Rudi del 01/01/2007, 18:19
        Salve a tutti.
        Anche io ho preso e mi sono installato da solo una Rose P della Edilkamin.. a parte l'aria secca, per cui sono ricorso ad un umidificatore ad ultrasuoni, mi sembra che mi faccia un po' troppa cenere... Leggendo i vostri Forum ho capito cos'è il parametro Cp (carico pelletts) ma cosa sono gli altri tS e PA?

        Grazie a tutti, e buon anno Rudi
      • Re: Re: edlkamin mod. rose di mariano del 02/01/2007, 16:35
        Visto che te ne intendi potresti postarmi via email come aumentare la potenza della ventola e i gradi del displey
        ti ringrazio anticipatamente Mariano
    • Re: edlkamin mod. rose di marò del 30/11/2006, 00:02
      Grazie Zangi !!!
      Benel ti ringrazio degli avvertimenti ma stai tranquillo non cambio i parametri a caso. Solo che sono sempre stato molto curioso per le cose tecniche e mi piace sapere come funzionano.
      Grazie a tutti, Ciao.

  • Oggetto: richiesta di aiuto di Francesco del 02/01/2007, 15:39
    Messaggio: Ho provato a mischiare un pò di mais con il pellet in una stufa Cadel - Freepoint. Per ora funziona bene e l'unico inconveniente è che il mais non si brucia totalmente e lascia dei residui più grossi. Qualcuno mica mi può consigliare se devo modificare alcuni parametri, e come si fà, per migliorare il rendimento della stufa con anche il mais.
    Grazie a chi mi da una mano.

  • Oggetto: Vecchia stufa in ghisa di Alessandro del 02/01/2007, 14:36
    Messaggio: Salve a tutti,
    Vorrei chiedervi un parere su una vecchia stufa in ghisa che mi hanno regalato, in quanto montata e collegata alla canna fumaria ma fuma nella parte sotto al piano di "cottura".
    Purtroppo non so dirvi il modello e la marca della stufa, ho notato che tra le giunture dell 4 pareti laterali nella parte alta c'e' una fessura di 2-3 millimetri come se non aderissero perfettamente le pareti subito sotto il piano di cottura, ho provato a smontarla tutta e a pulirla ma senza nessun risultato.
    Navigando su internet ho visto che ci sono dei mastici refrattari, e volevo chiedere se ne valesse la pena fare una prova con quello prima di darla per morta e comprarne una nuova.
    So che non e' facile capire con questa descrizione, se avete qualche domanda chiedete pure sono.
    Grazie a tutti anticipatamente.

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>