Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: riscaldamento canna fumaria di DAVIDE del 25/01/2010, 19:15
    Messaggio: Avendo una canna fumaria in mattoni refrattari con misure interne 15*25,installato un camino monoblocco con ventilazione aria calda la lunghezza della canna circa 10metri passa nel muro perimetrale della casa e nell'appartamento dell'inquilino del piano di sopra si sono verificate della crepe sui muri e insiste nel dirmi che la mia canna fumaria non va bene per il monoblocco ma solo per camini tradizionali perchè il riscaldamento e maggiore.un vostro parere tecnico mi solleverebbe.



  • Oggetto: Sigillante canna fumaria di Angelo del 24/01/2010, 22:40
    Messaggio: Ho installato e provato il nuovo termocamino.Purtroppo, quando ho fatto un fuoco più vivo, e le temperature si sono alzate si è fatta sentire subito una puzza, ma non di fumo, una puzza acre, chimica.
    Inizialmente pensavamo alla vernice, ma invece era il silicone rosso ad alte temperature (300 gradi) che era stato messo fra il termocamino e il raccordo della canna fumaria inox, che ha cambiato anche consistenza, in alcuni punti non è più morbido e flessibile, ma cotto indurito.
    A questo punto con cosa posso sigillare fra termocamino e canna fumaria inox (rigida - monoparete)?

  • Oggetto: Termocaninetto edilkamin di Francesco del 24/01/2010, 11:42
    Messaggio: Buongiorno a tutti , sto ristrutturando una villetta singola libera su 4 lati e su consiglio di amici intendo installare il riscaldamento a pavimento collegato al termocaminetto Edilkamin più accumulo da 600l per acqua sanitaria.
    L'alloggio da scaldare e' da 80m2 circa , secondo voi e la soluzione giusta quella di adottare il termocamino per scaldare il pavimento o tanto vale che vada a caldaia a gas tra l'altro nuova di pacca? Edilkamin e' l'unica marca che tratta il mio negoziante di fiducia , mi posso fidare ? è valida?
    Scaldare il pavemento richiede meno legna da bruciare rispetto ai termosifoni?

    Grazie in anticipo

    Saluti

    Francesco

  • Oggetto: Problemi con termocamino di Antonio Farruggio del 20/01/2010, 15:17
    Messaggio: Avevo scritto qualche tempo fa e ad oggi non sono riuscito a risolvere.
    Ho un termocamino supra con vetro a scomparsa (in modo da poter funzionare anche come camino aperto).
    La ventola montata è collegata con un tubo fuori e con un altro tubo dentro in modo da prendere aria al 50% fuori e l'altro 50% dentro.
    Con la ventola accesa tutto ok, con la ventola spenta sento puzza di fumo in casa.
    Da qualche tempo mi sto accorgendo che anche con la ventola accesa se la fiamma si abbassa troppo la puzza fuoriesce in casa.
    La canna fumaria è di oltre 6 metri in acciaio, coibentata e presenta due gomiti a 45 gradi distanziati un paio di metri che mi sono stati utili per far si che il camino ad angolo facesse salire la canna fumaria proprio all'angolo della casa.
    Grazie a tutti.
    • Re: Problemi con termocamino di Gianni del 20/01/2010, 19:05
      Fai la prova tenendo aperta una finestra nel vano camino.. se il fumo non fuoriesce vuole dire che devi fare una presa d'aria perchè quella che hai non basta. E non basta perchè usi il camino con il vetro sollevato. In questo modo il tiraggio richiede molti più m3 di aria rispetto al focolare chiuso. A mio avviso non si dovrebbe usare così poichè i fumi si raffreddano troppo e la canna fumaria si sporca subito. Quando hai fatto l'ultima pulizia della canna?
      • Re: Re: Problemi con termocamino di Antonio Farruggio del 21/01/2010, 11:39
        Grazie della risposta Gianni.

        Adesso proverò con la finestra difronte al camino aperta e vedo cosa succede, ovviamente con la ventola spenta. Quanto la debbo aprire la finestra?, ovvero la presa d'aria che dovrei realizzare quanto dovrebbe essere di grande?.

        Se funziona la prova di cui sopra vuol dire che avrei una presa d'aria da fuori per tirare l'aria dalla ventola (che poi manda nelle stanze), una presa d'aria da dentro sempre per la ventola, ed una che mi suggerisci tu da realizzare vicino al camino o dove?.

        Mi dici che non si dovrebbe usare in questo modo il camino ma io al 90% lo uso cosi perchè amo il piacere del fuoco e del camino aperto. Ho preso un termocamino con il vetro a scomparsa perche quando vado a letto o non sono in casa chiudo il vetro e praticamente mi riscalda tutte le stanze con le bocchette. Infatti è il mio impianto di riscaldamento.

        Non ho mai fatto la pulizia, questo è il secondo inverno che uso il camino ma considera che abito al mare e da me l'inverno è due mesi l'anno.

        Grazie e ciao
        • Re: Re: Re: Problemi con termocamino di Gianni del 22/01/2010, 19:01
          Se hai la finestra a vasistas aprila così, altrimenti aprila per 20 cm che comunque basta. L'uso o no delle ventole non ha importanza ai fini della prova. Se noti che il problema scompare hai bisogno di una presa d'aria libera per compensare la depressione. Se hai la possibilità falla subito sotto o accanto al camino perchè il camino attira verso di se l'aria fresca e eviti di raffreddare la stanza.
          I camini chiusi sono comunque fatti per essere usati chiusi e ad alte temperature, usarli sempre aperti crea fumi freddi e la canna si sporca prima. Come suggerito da Giovanni conviene pulirla più spesso per via della condensa che crea creosoto. Magari il prossimo anno ti tocca...
          ciao!

  • Oggetto: termocamini e caminetti da inserimento ad acqua jolli mec di nicola del 22/01/2010, 15:30
    Messaggio: se c'è qualcuno che ha installato un termocamino o un caminetto da inserimento ad acqua jolli mec.
    Che resa anno e se sono soddisfatti grazie"SalutiNico"

  • Oggetto: problewmi stufa tayosan di francesca.ronchetti del 22/01/2010, 11:35
    Messaggio: Scusate mi hanno regalato una stufa tayosan senza però le istruzioni.Dopo un po che l'ho accesa compare la scritta E4.Sapete indicarmi che tipo di anomalia è e sipoò rimediare?
    Grazia antoicipatamente per il tempo concesso etttando una risposta in merito a quanto sopra descritto.

    cordiali saluti
    Francesca Ronchetti

  • Oggetto: diametro scarico pellet di giovanni del 19/01/2010, 19:32
    Messaggio: Buonasera a tutti, ecco la mia domanda:abito in una palazzina, al pian terreno e intendo installare una stufa a pellet in tavernetta, sostituendo un caminetto chiuso a legna.Il problema è questo: ora la canna fumaria sembra in acciaio da 160 mm, e mi hanno detto che il pellet prevede acciaio coibentato o 316 da 80 mm. é necessario intubare tutti i 13-14 metri fino al tetto con acciaio diametro 80? Altrimenti cosa succede? un tecnico afferma non esserci problema, altri dicono che la stufa non si accenderebbe nemmeno...Grazie per le risposte.
    • Re: diametro scarico pellet di Giovanni Iemmi del 19/01/2010, 20:37
      a me sembra che ti vogliono spillare un po' di soldini inutilmente! una bella riduzione 80-160 e via. Se la stufa è valida, avrà dei parametri da regolare per adattarne il funzionamento alle condizioni di tiraggio della tua canna
      • Re: Re: diametro scarico pellet di giovanni del 20/01/2010, 05:13
        Grazie per la risposta. Ma allora non serve l'acciaio coibentato? Mi hanno proposto anche l'alluminio...che confusione.
        • Re: Re: Re: diametro scarico pellet di Giovanni Iemmi del 21/01/2010, 23:57
          il tubo dev'essere coibentato se esposto a temperature piu' basse (esterno o sottotetto), se il tuo tubo inox è già all'interno di un cavedio in muratura va bene così. L'alluminio assolutamente no, va bene per l'aria calda o per i fumi delle caldaiette a metano ma non per i combustibili solidi, si bucherebbe in popco tempo

  • Oggetto: camino incendiato di antonio del 21/01/2010, 17:52
    Messaggio: Salve dopo che il mio caminetto si è incendiato data la scarsa manutenzione della canna fumaria la stessa si è crepata facendo uscire una notevole quantità di fumo.Per prima cosa ho tolto l'intonaco per tutta la lunghezza della crepa dopo sono passato a richiuderla con del cemento e sabbia per ultimo con premiscellato.Vorrei sapere se la riparazione andava fatta in questo modo o devo buttarla giù e ricostruirla?
    • Re: camino incendiato di Giovanni Iemmi del 21/01/2010, 23:53
      da come lo descrivi sembra che tu abbia "riparato" solo il muro e non la canna fumaria crepata. In questi casi secondo me l'unica soluzione possibile è l'intubamento con acciaio inox

  • Oggetto: indecisione tra stufa a pellet o camino a legna di antonella del 20/01/2010, 14:51
    Messaggio: salve devo aquistare una stufa pellet o un camino con inserto a legna non so csa sia meglio per riscaldare una casa a piano terra piena di finestre e fredda con i termo non si riscalda abbastanza a parte il costo del gas quindi vorrei avere dei consigli utili nell'aquisto del prodotto giusto e se è piu economico il pellet o la lenna con focolare interno con ventilazione forzata,io vorrei aquistre il camino ma ho paura di sbagliare per gli odori che puo spigionare il camino in cacsa grazie e attendo una risposta
    • Re: indecisione tra stufa a pellet o camino a legna di Gianni del 20/01/2010, 19:19
      Hai mai pensato di spendere qualche soldo per cambiare gli infissi piuttosto che cercare di riscaldare un ambiente poco isolato spendendo tante energie?
      Forse sarebbe la cosa più sensata, ma se non c'è la possibilità devi cercare di immaginare cosa fa al caso tuo e come intendi usare stufa o camino.
      Inoltre valuta lo stoccaggio della legna, il suo trasporto e tutto il lavoro che una stufa, un camino o una caldaia a biomassa comporta.
      Ciao!

  • Oggetto: domanda di Capatina Ana del 19/01/2010, 19:51
    Messaggio: Vorrei sapere se bastano 100 quintali di legna per riscaldare un alloggio di 100 mq per 5 mesi!!
    • Re: domanda di marco del 19/01/2010, 21:27
      domanda molto vaga, risposta altrettanto...... dipende dove si trova la casa come è isolata, se è su un piano solo, con che cosa scaldi la casa, se la fonte di calore è centrale rispetto alla casa, a che temperatura vuoi mantenere l'abitazione. io ho un appartamento di 120 mq a Domodossola, nel nord del piemonte, con un monoblocco megafire della montegrappa scaldo tutta casa con una temp. media di 21°, e consumo circa 70/80 quintali a stagione. riscaldamento totalmente spento anche di notte.
      • Re: Re: domanda di Gianni del 20/01/2010, 19:14
        Altro riferimento..
        io scaldo 120 m2 di appartamento nell'appennino Tosco-Emiliano con un Jollymec aerjolly 80 con temperatura che varia dai 18 gradi (in mia assenza o di notte) ai 23 gradi. Isolamento medio, finestre nuove. Circa 100 quintali, camino che va sempre e riscaldamento a metano sempre spento.
        Ciao!

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>