Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Braciere in ferro in un inserto in ghisa di Marco del 02/12/2009, 12:51
    Messaggio: Ciao a tutti, complimenti per il forum, molto interessante.
    Volevo avere un vostro parere sul fatto di mettere un braciere in ferro dentro al mio Inserto in ghisa.
    Secondo voi lo posso mettere tranquillamente o ci sono delle controindicazioni?

    Grazie ciao



  • Oggetto: può rompersi il vetro? di Marta del 01/12/2009, 13:28
    Messaggio: domanda anti panico :) ma che non mi fa star tranquilla in certi momenti con il camino acceso e cioè quando un pezzo di legno che sta bruciando e per caso finisce contro il vetro (perchè magari rotola mentre arde) è possibile che il calore che sprigiona in quel momento possa causare la rottura del vetro stesso? non parlo di rottura dovuta al fatto che puo' urtare il vetro ma dovuto proprio al calore delle fiamme e della brace che in quell'istante tocca il vetro.
    grazie, un saluto a tutto il forum
    marta
    • Re: può rompersi il vetro? di Gianni del 01/12/2009, 19:25
      A meno che non ci sia un difetto nel vetro stesso o una montatura fatta male nel telaio di acciaio o ghisa dell'anta che non permette dilatazioni... direi che è quasi impossibile. Al massimo fa una macchia nera che porti via con un pò di fornet!
      Ciao.
      • Re: Re: può rompersi il vetro? di Marta del 02/12/2009, 08:16
        Grazie! sai ho sempre il timore, vedendo questi pezzi roventi appoggiati al vetro che questo si possa rompere e incendiarmi la casa...
        diciamo che sono un paio di inverni che usiamo il caminetto, se ci fosse stato un difetto dovuto a mancate dilatazioni o montaggi errati credo si sarebbe gia verificato.
        Ti ringrazio ancora per avermi risposto.
        Buona giornata.
        Marta

  • Oggetto: Camini M-design di Andrea del 27/09/2009, 23:40
    Messaggio: Vorrei comprare un camino che possa produrre aria calda. Mi hanno proposto un monoblocco della linea M-Design come la Ferrari dei camini. Qualcuno lo conosce??? chi mi può dare un consiglio??? E' vero che per lacircolazione dell'aria non necessita di ventola??? grazie a tutti Andrea dianabastelli@libero.it
    • Re: Camini M-design di Simone del 01/12/2009, 22:33
      Anche a me è capitata la stassa cosa. Mi hanno proposto un camino della linea M design come un ottimo affare. Il rivenditore l'ha messo a paragone di un Piazzetta .... se non meglio.

      anche lui mi ha suggerito di non montare il motore con la ventola perchè secondo lui non serve visto le ottime pretazioni che ha anche senza ventilazione forzata.

      Di dove sei? A che negozio ti sei appoggiato?

      Grazie.

  • Oggetto: Come sigillo i pezzi di lamiera/ghisa del camino? di Massimo del 01/12/2009, 21:22
    Messaggio: Salve,
    ho un Edilkamin uniquadro del 1989, non ho mai avuto problemi.Ultimamente dalle bocchette uscita aria calda esce un po di odore di fuliggine, in particolare ho una bocchetta che mi manda l' aria in una stanza al piano di sopra ma dopo un pò che è acceso il camino si sente subito odore.
    Non sapendo bene da dove possa derivare il probelma ho iniziato controllando il caminetto, ho smontato tutte le parti in lamiera per capire se passa del fumo nella camera dietro dove passa l' aria che dovrà riscaldarsi.
    Ora dovrei rimontare il tutto e vorrei capire che sigillante usare per assemblare tali componenti.
    Gli accostamenti sono lamiera/lamiera ed ho notato in un pezzo (ma solo in questo) che c'era una sorta di striscia di presumo amianto bianco.
    Vi chiedo che tipo di sigillante usare e dove posso trovare quelle striscie di amianto.
    Grazie anticipatamente

  • Oggetto: thermos stufa a legna ventilata di lorenzo del 30/11/2009, 22:39
    Messaggio: Salve, vorrei acquistare una stufa a legna csthermos modello gretel. Il problema è che è ventilata e quindi potrebbe alzare parecchia polvere in più. Secondo voi potrei usarla anche senza ventola o non renderebbe abbastanza?

  • Oggetto: canne fumarie in cotto: Datazione di Giorgio Mosterts del 29/11/2009, 11:22
    Messaggio: Per puro caso ho trovato in un muro in pietra attiguo ad una torre sempre in pietra anteriore al 1300 una canna fumaria alta 10 metri costruita con elementi in terracotta. Ogni elemento è leggermente conico, alto circa un metro. la sezione è ellittica asse minore 16 cm asse maggiore 24 cm. Il luogo è stato ristrutturato più volte nei secoli. Secondo voi si può datare la tecnica utilizzata?

    Grazie
    • Re: canne fumarie in cotto: Datazione di badinistore.com del 30/11/2009, 11:56
      Difficile risalire alla datazione di questi elementi da te descritti.
      Più semplice sarebbe riconoscere il periodo dal tipo di cornice adottata, se esistente.
      Sicuramente avete ritrovato un' importante impronta lasciata dal lavoro artigianale di qualche fornace del tempo.
      Si potrebbe risalire cercando la fornace che le ha prodotte.

  • Oggetto: installazione termocamino di francesco del 29/11/2009, 21:52
    Messaggio: Gentili utenti, abito in una casa di circa 200 m2 riscaldata con una caldaia alimentata a metano; vorrei installare un termocamino ad integrazione o sostituzione della caldaia ormai vecchiotta; che termocamino comprare?
    • Re: installazione termocamino di badinistore.com del 30/11/2009, 11:41
      Ciao,
      ti dico subito che sono di parte e voglio consigliarti, per esperienze positive, i monoblocchi Thermo600-610 della Piazzetta: potenza termica nominale da 19kW e 26 kW (13kW e 18kW all'acqua)
      Per assicurare una facile ispezione ed una accurata pulizia, Piazzetta ha progettato un innovativo sistema di scambiatori verticali immersi nella camera di combustione.
      Questa soluzione garantisce un costante rendimento nel tempo superando uno degli handicap più comuni a questa tipologia di prodotto:la formazione del creosoto.
      info@badinistore.com

  • Oggetto: rivestimento termocamino di Valter del 29/11/2009, 17:33
    Messaggio: ho acquistato un termo camino ad acqua per poi farlo rivestire in cartongesso, secondo voi è sufficente realizzare la cappa in cartongesso ignifugo per non correre rischi dovuti alle alte temperature sprigionate dalla canna fumaria,(mi è stato detto successivamente che il calore sprigionato dalla cana fumaria in acciao è molto elevato); il cartongesso sta a circa 40 cm. dalla canna fumaria.

    Grazie

  • Oggetto: ripristinare canna fumaria con HT1000 di lucio del 28/11/2009, 09:48
    Messaggio: salve a tutti vorrei ripristinare una canna fumaria crepata. ho letto che c'è un prodotto HT1000 che in pratica è come la manichetta di un idrante da infilare nella vecchia canna, poi si scalda a vapore a 100 gradi ed una volta raffreddata aderisce perfettamente alla vecchia canna fumaria ed è anche a norma ed isolata.
    Qualcuno ha provato questa soluzione e sa dirmi intorno a che cifra si arriva ?
    grazie.

  • Oggetto: Informazioni per un inesperto di alberto del 25/11/2009, 21:14
    Messaggio: Buongiorno a tutti.
    Abito da poco da solo e in casa ho un camini aperto che uso molto volentier, nonostante questo lo vorrei trasformare in qualcosa di non solo bello ma anche utile.
    L'intenzione e' quella di comprare un inserto chiuso con vetro per aumentarne la resa ma sono molto indeciso su cosa comprare.
    La caratteristica a cui faccio piu attenzione e' la resa, veramente una resa prossima all'80% dichiarata sui cataloghi e' reale in questi prodotti???
    Mi piace molto l'inserto della marca SCAN, ma nonostante il costo elevato,sicuramente anche per il bel design...,non ha una resa dichiarata piu alta di quelli ben piu economici ad esempio di JOTUL o LA NORDICA.....
    Ho una stufa a casa dei miei della marca AUSTRO FLAM, una vera bomba per quanto riguarda il rendimento,e' una eccezzione oppure i prodotti di quella fascia si equivalgono??
    E poi vorrei sapere,la combustione doppia,quanto influisce sulla resa? e da quanto tempo si utilizza questa tecnologia??

    Grazie a tutti
    • Re: Informazioni per un inesperto di badinistore.com del 27/11/2009, 19:07
      I prodotti che hai menzionato sono tutti di grande affidabilità.
      Il mercato nordico si avvale di criteri di certificazione molto più restrittivi rispetto ai nostri nonostante, negli ultimi tempi, ci stiamo adeguando al mercato europeo.
      Alcuni prodotti non si sono adeguati alle norme CEE e dichiarano rese elevate.
      Ricorda che non ti regala niente nessuno, se un prodotto costa meno è perchè hai qualcosa in meno.
      Difficile è capire che cosa c'è di meno.
      Devi affidarti alla professionalità del produttore.
      La tecnologia della doppia combustione esiste già da diversi anni ormai esiste su tutti i prodotti e, grazie a questo sistema, hanno raggiunto rendimenti elevatissimi.
      Se ti serve qualche prezzo sono a disposizione...

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>