Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: impianto riscaldamento con termocamino di pippo del 09/01/2006, 11:16
    Messaggio: desidererei alcuni chiarimenti per decidere se adottare un termocamino come base per l'impianto di riscaldamento in un a casa che devo ristrutturare.

    la casa misura 100mq ed ha soffitti alti 4,5m, vecchie mura da 60, infissi nuovi con vetri termici e si trova in sicilia, in una località dove la temperatura minima d'inverno non scende sotto i 5-6 gradi. posso reperire con facilità legna ma non pellets. non c'è gas.

    il termocamino sarebbe collocato esattamente al centro di 4 stanze, con un svilupo delle condutture di pochissimi metri.

    il tiraggio sarebbe tra 5 e 6 mt.

    tutto questo premesso, domando:

    quale potenza ideale (più o meno)per questo impianto?
    quale conseguente consumo orario (più o meno)di legna, considerato che le efficienze medie dichiarate sono tra il 75 e l'80%?
    come ovviare ai rischi di combustione imperfetta, annerimento del vetro?
    termoventilazione della fiamma oppure no?
    interno in refrattario oppure no?
    oltre a queste caratteristiche specifiche, quali requsiti 'irrinunciabili' deve possedere, a vostro avviso, un termocaminoche non dia problemi?

    la casa è esposta a sud e potrei mettere l'impianto in parallelo ad un impoianto solare per la prodzione di acqua calda sanitaria. aiuterebbe?



  • Oggetto: stufa a pellet di mariapia del 08/01/2006, 23:04
    Messaggio: vorrei acquistare una stufa a pellet per riscaldare un appartamento di circa 80 mq. Sono tutte abbastanza costose, mi potreste indicare le marche che più corrispondono alle condizioni qualità-prezzo. Grazie

  • Oggetto: jolly-mec foghet di daniele di Aosta del 08/01/2006, 19:46
    Messaggio: buonasera a tutti. qualcuno potrebbe comunicarmi la capacità calorica e i relativii consumi di pellet in modalità di minimo del caminetto foghet III della Jolly-mec? Tanto chiedo poiché la resa calorica dichiarata sul sito ovvero 7000 Kcal sarebbe eccessiva per la mia abitazione, una villetta di 120 mq. realizzata con tecnologia a risparmio energetico che richiede, secondo la relazione di cui alla L10/91 6370 kcal. con temperatura esterna pari a -1°. grazie.

  • Oggetto: Ho un problema! di Simon del 08/01/2006, 15:58
    Messaggio: CIao a tutti, io ho un problema...
    Io vivo in Lettonia, ho una canna fumaria in mattoni divisa all'interno in tre canali divisi....
    dopo aver demolito a colpi di mazza il vecchio Kachelofen comunista in mattoni che mi faceva soffocare alla notte perche' ostruito , ho installato una piccola stufetta in ghisa adatta per una superficie di circa 100mq,, finqui tutto sembrerebbe ok,, se non che ho scoperto che c'e' un ritorno di fumo da uno dei canali inutilizzati che sfocia in cantina... dove ci sono le 3 aperture delle canne..
    (Forse andrebbero chiuse con una porticina???)
    da fuori il fumo sembra uscire correttamente....
    allora perche ritorna giu cosi tanto al punto da esserci nebbia fitta!????

    ciao

  • Oggetto: alutec di gigi del 08/01/2006, 14:42
    Messaggio: Sono un pizzaiolo interessato a capire se l'ALUTEC sia un materiale affidabile anche per il forno a legna da pizzeria, giacche' esiste sul mercato una ditta produttrice con prezzi sensibilmente inferiori (fino a quattro volte meno!) rispetto alla media. Il mio timore pero' e' che questi forni necessitino di notevoli consumi di legna (15-16 kg/h) per mantenere una temperatura costante di 300 gradi, quando un forno con materiali tradizionali consuma invece 5-6 kg/h.

    Distinti saluti

    Gigi

  • Oggetto: stufe a pellet di paolo del 02/01/2006, 22:54
    Messaggio: ciao a tutti vorrei trovare una persona gentilissima che mi spiegasse la differenza che c'è tra una stufa a pellet e una a legna.
    Successivamente,quali delle due può essere integrata e utilizzata in un sistema di riscaldamento a pavimento(lo scopo della stufa è il suo utilizzo solo nelle mezze stagioni)in pieno inverno utilizzerei una caldaia a metano.
    E'una soluzione che si puo'attuare o è un'idea senza senso!
    Scusate per le domande ma sono un incompetente in materia.Grazie
    • Re: stufe a pellet di edo del 07/01/2006, 19:12
      ho comprato una stufa a pellet Palazzetti l anno scorso ed è ottima, la differenza sostanziale è nella resa, i pellet hanno una resa quasi dell 80% sono puliti in sacchi da 15kg sono comodi da immagazzinare a differenza della legna, io ho una casa di 100mq e riesco a riscaldarla quasi interamente con la stufa, accenderla è comodissima fa tutto da sola ha il timer.
      se hai bisogno di altro.
      • Re: Re: stufe a pellet di paolo del 08/01/2006, 12:20
        ma si può integrare con il ricsaldamento a pavimento?
        Grazie

  • Oggetto: Scmabio termico nella cappa per un monoblocco di Liba del 07/01/2006, 23:51
    Messaggio: Ho un monoblocco Piazzetta mod. 801 ht da 16,3 Kw. E' il primo caminetto della mia vita. Ultimamente, fequentando altre case, ho visto dei monoblocco mdello INSERTO, che scaldano l'ambiente molto più in fretta con temperatura all'uscita dei tubi canalizzatori molto elevata. Insospettitomi, ho cominciato e fare delle verifiche in proprio durante le quali ho potuto constatare che:
    Nonostante fosse un modello con ventilatore da circa 300 mc/h, erano stati rimossi ugualmente i semitranci dalla parte posteriore del monoblocco;
    Ultimamente, addirittura, ho constatato che all'interno della cappa, la canna fumaria è stata completamente avvolta da una coperta di lana di vetro termica.
    Per tutti questi motivi, essendo che il camino scalda a sufficienza la stanza di 25 mq ove è installato, quando, invece, i tecnici e le caratteristiche tecnice rilevabili dai depliant della casa costruttrice, parlano addirittura di supetrfici di oltre 100 mq, è possibile che derivi dall'avvolgimento di lana di vetro sulla canna che non permette un corretto scambio termico con il monoblocco? Mi potete suggerire qualcosa?
    Vi prego rispondetemi in fretta perché sono stanco di scaldare io il camino, altrimenti lo spacco.
    Ciao a tutto il forum

  • Oggetto: palazzetti multifire di Aosta del 07/01/2006, 22:11
    Messaggio: sono interaasato all'acquisto di inserto multifire 70 della palazzetti. Mi chiedo però quali siano i dispositivi di sicurezza finalizzati ad evitare che l'apparato emetta fumi all'interno dell'abitazione in casi di problemi di tiragggio quali pressione atmosferica bassa o parziale otturazione del condotto di evacuazione fumi considerato che il prodotto sfrutta il tiraggio naturale e non agisce in aspirazione forzata. Qualcuno può rispondermi grazie.

  • Oggetto: Stufe hydro CS THERMOS di colpaccini del 07/01/2006, 13:13
    Messaggio: Buongiorno, qualcuno ha informazioni sulle stufe hydro csthermos ?
    Affidabilita', qualita' dei materiali, efficienza,facilita' di pulizia, installazione, assistenza...

    Grazie

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>