Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: caldaie a pellets di lorenzo del 29/01/2006, 00:43
    Messaggio: cerco rivenditori in zona Firenze per caldaie a pellets e/o legna.
    Grazie per le informazioni

  • Oggetto: Piu' potente o Kcal/h quanto bastano di elofly del 28/01/2006, 18:31
    Messaggio: MI e' stato detto da un rivenditore piazzetta che per scaldare e fornire acqua calda sanitaria per la mia abitazione (55mq su due livelli)sarebbe sufficiente il termoblocco 600 piuttosto che il 610 perche' il piu' potente (il 610) lavorerebbe a fiamma bassa favorendo la formazine di creosoto e mi ha sconsigliato di usarlo in parallelo con i pannelli solari in sottovuoto a circolazione forzata con acumulo di 200L.Ma cosa favorisce la formazione di creosoto la fiamma bassa o la temperatura dell'acqua bassa? Un cosigliaìo per favore, ciao a tutti!

  • Oggetto: termocamino di Giuseppe del 24/01/2006, 22:17
    Messaggio: Ciao a tutti, vorrei comprare un termocamino ad acqua, ed ho contattato vari rivenditori, nessuno mi da le stesse risposte.......
    Premesso gio' vi chiedo:
    1) i metri quadri da calcolare solo i calpestabili o i commerciali?
    2) un metro cubo di quanti Kcalorie a bisogno?
    3) un Kw a quante Kcalorie corrispondono?
    Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto
    • Re: termocamino di Denis del 28/01/2006, 18:27
      E' necessario conoscere i metri cubi. Abitabili. Fai tu se calpestabili o commerciali, non è essenziale sapere questo dato! Le kcal per metro cubo necessarie variano dalle zone da 30 a 45 nelle zone più fredde. 1 kw equivale a 860 kcal. Ad esempio un termocamino della EdilKamin modello Acquatondo (che fra l'altro funziona molto bene) è un 34 kilowatt cioè 29240 Kilocalorie. Considerato che ha un rendimento all'incirca dell'80% moltiplica 29240 x 0,80 che fa 23392. Questo risultato lo dividi per le kilocalorie necessarie per la tua zona ad es. 35 e quindi trovi i metri cubi riscaldabili e cioè 668. Considerato un solaio di mt 2,70 hai un risultato finale di 250 metri quadri riscaldabili. Considerando 8 kg di legna ora che è il dato che ci da 29240 kilocalorie. Spero ti sia di aiuto

  • Oggetto: Termocamino o idropellet? di Antonella del 30/11/2005, 01:59
    Messaggio: Salve!Abito in Abruzzo in piena montagna e con il mio ragazzo stiamo costruendo la nostra futura casetta.Si è posto quindi il problema del riscaldamento.Non ho spazio per una caldaia a pellet o simili,quindi per riscaldare i 120mq di casa ed avere acqua calda sanitaria d'estate, le alternative sono:termocamino o stufa idropellet.La casa ha infissi nuovi ma c'è un soppalco aperto in sala e una rampa di scale che mi fanno temere per la dispersione di calore.Cosa mi consigliate?Di quante calorie avrò bisogno?E' vero come dice il mio idraulico che con il termocamino non avrò comunque acqua calda sufficiente per i due usi?Io non voglio usare ne metano ne gas, è possibile tuto questo mantenendomi su una spesa equa?
    Grazie
    • Re: Termocamino o idropellet? di Piero del 30/11/2005, 21:32
      La scelta dipende dalle vostre esigenze tra stufa a pellets e termocamino. Come potenza, a naso, starei sui 30-35 KW e anche meno se ci fosse una buona coibentazione.
    • Re: Termocamino o idropellet? di Antonella del 01/12/2005, 01:42
      Ma come funziona la produzione di acqua sanitaria?Per avere acqua calda continua è meglio il termocamino o l'idropellet?E se va via la luce?Ho bisogno di un boiler aggiuntivo?Posso fare a meno della cadaia a gas?Ho visto il termocamino pellet legna della Faci, lo conoscete?
      • Re: Re: Termocamino o idropellet? di Piero del 02/12/2005, 09:59
        Non conosco il termocamino Faci.
        Sarebbe interessante e consigliabile un serbatorio di accumolo dell'acqua calda di dimensioni adeguate e ben coibentato da abbinare alla stufa a pellets o al termocamino.
    • Re: Termocamino o idropellet? di Antonio del 04/12/2005, 20:19
      Anch'io abito in Abruzzo e ho installato una termostufa EdilKamin mod. Idrofox e i miei 130 metri li scalda bene con produzione anche di acqua sanitaria. Mio zio ha un termocamino della Edilkamin mod. Acquatondo e anche lui è soddisfatto. Il discorso è che se hai legna con il termocamino ti scaldi gratis invece se devi comprare la legna ti conviene secondo me la idropellet. Risparmi sempre tanti soldi rispetto al metano, per non parlare del gpl o gasolio. La produzione di acqua sanitaria è adeguata però è instantanea. Se il termocamino o la termostufa è spenta non puoi avere acqua calda sanitaria. Se vuoi un accumulo puoi installare un bollitore magari nel sottotetto. Anche se per il bollitore è più consigliabile in termocamino (secondo me). Attenzione agli idraulici che hanno sempre la ditta da proporti dove loro guadagnano meglio. Puoi trovare un ottimo rivenditore a Sambuceto sulla Tiburtina, si chiama Comedil Messino. Ciao
      • Re: Re: Termocamino o idropellet? di claudio del 26/01/2006, 17:57
        notizie su idrofox.
        Chi mi da qualche specifica?
        • Re: Re: Re: Termocamino o idropellet? di Denis del 28/01/2006, 18:16
          La Idrofox è un'ottima termostufa a pellets che è in grado di riscaldare senza problemi almeno 120-130 mq. Poi più le condizioni sono ottimali (doppi vetri, buon isolamento generale della casa, impianto idraulico a norma) e si riesce a scaldare fino a 180 mq anche su più livelli. Può produrre anche acqua calda sanitaria. La termostufa esce completa di vaso di espansione chiuso, pompa, valvole di sicurezza, telecomando e programmatore settimanale. E' una stufa molto affidabile

  • Oggetto: ACQUISTO PELLET di SANDRA del 27/01/2006, 13:20
    Messaggio: CI SONO RIVENDITORI DI PELLET - ANCHE A BANCALI,IN TOSCANA??
    • Re: ACQUISTO PELLET di CIRO del 28/01/2006, 13:14
      SI,IO MI SERVO DAL RIVENDITORE DOVE HO ACQUISTATO IL CAMINO A PELLETTS,LA "EATERMO di Perignano" Pisa,mi trovo bene con quel tipo di pellett di marchio conosciuto "Edilkamin",se vuoi vacci a mio nome,ciao

      Buccheri Ciro
      ciro1104@supereva.it

  • Oggetto: pellet in sicilia di spider del 28/01/2006, 11:34
    Messaggio: ciao a tutti
    volevo sapere da voi se nelle provincie di catania o messina si riesce a trovare pellet di qualità certificata ad un prezzo ragionevole. qui furbeggiano alla grande va dai 5,20 ai 6 euro al sacchetto, solo castorama li vende a 3,60 sapreste dirmi se quello che vende castorama è di qualità??
    grazie

  • Oggetto: da un newbie in cerca di info di base di marco del 27/01/2006, 11:08
    Messaggio: sono venuto solo oggi a conoscenza di questo sito (e forum).
    purtroppo la funzione di ricerca nei messaggi arretrati non è molto funzionale, quindi sno a chiedervi suggerimenti per la mia situazione.
    Siamo in fase di progettazione di un'abitazione su tre livelli: garage + tavernetta - piano terra circa mq 80 - primo piano ca. mq. 45
    Stiamo ancora valutando la migliore soluzione per il riscaldamento e produzione acqua calda.
    Abbiamo già l'intenzione di installare pannelli solari di produzione acqua e stiamo anche valutando il riscaldamento a pavimento, ma temiamo che possa costare troppo. Mi piace molto l'idea del mais.
    C'è qualcuno che mi aiuta a mettere insieme i pezzi di questo puzzle?
    Ciao e grazie
    Marco
    • Re: da un newbie in cerca di info di base di Iorio del 28/01/2006, 03:54
      Salve,a mio parere la soluzione migliore per riscaldare con le biomasse è dotarsi di una caldaia certificata ad alto rendimento che collocata in un apposito locale consente di avere grande autonomia nel funzionamento e la casa più pulita e, possibilmente,avere una scorta di combustibile( nel locale caldaia )da consentire una funzionalità ancora maggiore.Collegandola ad un buon accumulatore termico assieme ai pannelli solari ( riscaldare l'acqua dell'accumulatore non direttamente l'acqua sanitaria )si dovrebbe avere un ottimo impianto.Personalmente sono 6 anni che utilizzo una caldaia a fiamma inversa con grandissima soddisfazione.Sono ora in trattativa per dotarmi ( grande sogno ! )dell'accumulatore e per installare anche i pannelli solari (tecnologia tedesca ).Utilizzo anche il mais sia in pannocchie intere che sgranato tanto da essere la materia prima principale ( 3/4 mais - 1/4 legna )che autoprodotto nella mia azienda agricola consente un ulteriore risparmio.Ho molti dubbi sulla sua convenienza se comperato in piccole quantità.Ho la "fortuna" di aver realizzato sciepi e boschetti per rendermi indipendente dal mercato ,nel mio caso conviene la legna per molti altri il pellet,per ora ...

  • Oggetto: CANNA FUMARIA STUFA PELLET di ANTONIO del 27/01/2006, 20:49
    Messaggio: Vorrei sapere se è possibile avere un tratto orizzontale di circa 4 metri della canna fumaria dopo l'uscita dalla stufa a pellet, considerando poi che le stessa canna fumaria, credo di 8 cm di diametro, continui per 8 metri in verticale.
    Grazie a tutti

  • Oggetto: Riscaldamento salone di Riccardo Castagnoli del 27/01/2006, 13:16
    Messaggio: Ho una casa con un salone molto grande (circa 40 mq) con soffitti alti 3,15 metri. In inverno, pur possedendo un impianto di riscaldamento a gas non riesco a scaldare a sufficienza l'ambiente che oltre ad essere grande ha due pareti esterne ed è aperto su altri locali. Vorrei sapere come fare per migliorare questa situazione limitando anche la spesa. Quale consiglio potreste darmi? a me piaccionomolto le stufe in ghisa possono andare bene) ecc. Vi ringrazio anticipatamente
    saluti
    Riccardo

  • Oggetto: cippato a roma di massimiliano del 27/01/2006, 13:00
    Messaggio: Salve, cercavo un rivenditore di tronchetti di legno cippato zona roma e dintorni, ho visto che al nord i prezzi sono bassi,quindi mi andrebbe bene anche qualche azienda in grado di spedirmeli ovviemente a mie spese....

    Sapete aiutarmi??