Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: collegamento camino e forno a legna di Michele. del 18/01/2020, 21:14
    Messaggio: Un saluto al gruppo, sono in cerca di consigli. Per la mia tavernetta ho deciso di acquistare in materiale prefabbricato refrattario sia il forno a legna che un camino, entrambi hanno l'imbocco con diametro da 250mm. Ho realizzato una nuova canna fumaria ( costretto ) con lunghezza di circa 18 metri con diametro da 180mm. anche se la normativa non lo prevede, vorrei sapere se conviene unire forno e camino con canna in acciaio inox da 250 e imboccarmi con un riduttore a 180 alla salita o viceversa. grazie in anticipo
    • Re: collegamento camino e forno a legna di Piero del 20/01/2020, 21:33
      Il caminetto e il forno a legna sono oggetti diversi con esigenze diverse, hanno bisogno possibilmente di canne fumarie separate. Piuttosto prenditi una stufa a legna con sportello in vetro termico e con forno incorporato, così puoi sfruttare il calore della stufa per cuocere cibi al forno.

  • Oggetto: Caminetto edilkamin di Paolo del 03/01/2020, 19:01
    Messaggio: Buonasera gruppo
    Ho un problema con il mio caminetto edilkamin status.
    Sono circa 10 anni che ho installato questo caminetto, dallo scorso anno mi sono accorto che dalle bocchette dalle quali esce aria calda, esce anche un po? di fumo, non si sente odore ma si vede il muro molto ingiallito nonostante lo abbia imbiancato lo scorso anno.
    Sapete darmi qualche consiglio o spiegarmi le probabili cause?
    Considerate che la canna fumaria è in acciaio inox e la pulisco ogni anno ( ma non credo che la canna fumaria possa essere una causa).
    La ventilazione non è forzata perché l ambiente non è grandissimo.
    Grazie in anticipo.
    • Re: Caminetto edilkamin di fuocoelegna del 04/01/2020, 09:55
      Se esce fumo dalle bocchette dell'aria calda, a meno che non sia condensa interna che evapora, vuol dire che il focolare del camino non è più ermetico e si è creata qualche fessurazione al suo interno per via delle dilatazioni e stress termici che subisce. Fallo vedere da un tecnico e nel caso ti consiglio di sostituirlo.

  • Oggetto: Incendio canna fumaria di Roberto del 01/01/2020, 04:50
    Messaggio: Buon giorno (e buon anno a tutti),
    è la mia prima volta in un forum, ho letto bene le politiche/regole del sito e non mi sembra di infrangerne nessuna (in caso avvisatemi).
    Vi espongo in mio problema, nell'agosto del 2018 ho fatto installare una stufa a legna Nordica a fiamma inversa collegata all'impianto di riscaldamento della casa, i tecnici della ditta da cui ho comprato questa stufa mi hanno garantito che era possibile utilizzare la canna fumaria (a norma) della precedente semplice stufa a legna.
    Nei primi mesi di utilizzo non c'è stato alcun problema, fino al 26/12/2018, il primo incendio della canna.
    Stupito, dal momento che la canna fumaria è stata pulita e ricontrollata durante l'estate, chiamo sia la ditta (che mi dice che la stufa è perfetta e senza problemi e forse è un problema della legna troppo umida) e l'installatore (che mi garantisce la conformità della canna fumaria).
    Successivamente la canna ha continuato a prendere fuoco con impeccabile periodicità di una volta al mese circa.
    Quest'anno appena passato (2019) ho fatto la solita pulizia e non ho avuto incendi durante l'inverno fino ad oggi che, durante la notte del 1/1/2020, ha ricominciato ad incendiarsi per augurare il nuovo anno.
    Dal momento che ditta e installatore (che si occupa anche della pulizia della canna) non sono in grado di darmi risposte,volevo sapere se è possibile avere una qualche idea sulle cause di questo fenomeno.
    Faccio notare la costante pulizia della stufa come da manuale e, per la precisione, vorrei portare in evidenza che il tubo inox in uscita dalla stufa passa attraverso il muro dell'abitazione e rimane all'esterno (senza coibentazione) per una misura di circa 25 cm prima di congiungersi con la canna fumaria verticale esterna.
    Vi ringrazio in anticipo per la cortesia e vi auguro un buon anno nuovo.
    • Re: Incendio canna fumaria di fuocoelegna del 04/01/2020, 09:40
      Non è facile dare una risposta al tuo problema. Il creosoto di solito è il principale responsabile degli incendi della canna fumaria. Questo si forma perche la legna è umida, la canna fumaria non è calda abbastanza o non è coibentata bene, quindi si forma condensa e catrame, il tiraggio è basso e i fumi sono lenti a salire.
      Dovresti fare vedere il tutto ad un tecnico fumista. Soprattutto valuterei la pendenza e le dimensioni di quei 25 cm di tubo esterni.

  • Oggetto: Caminetto Firetronix di Tony del 15/01/2017, 07:03
    Messaggio: Il camino ultimamente brucia troppa legna rispetto agli anni precedenti, mi sapete indicare se entrando nel menu della console si può in qualche modo cambiare i parametri per chiudere legermente la seranda.
    Grazie
    • Re: Caminetto Firetronix di Il tugianpaoloo nome ... del 26/12/2019, 09:28
      buongiorno, ho una stufa legna edilkamin firetronix arc. la stufa é molto performante per la sua componente elettronica e per quel che riguarda il funzionamento non mi posso lamentare. purtroppo con il tempo ho cambiato i parametri per migliorarne l efficacia.Penso però che i parametri siano errati perche la stufa brucia parecchia legna e non rende come prima. sono entrato piu volte con -13 nel settaggio modificandone le varie impostazioni. qualcuno di voi conosce i parametri con cui generalmente la stufa viene tarata? se qualcuno del gruppo conosce quanto sopra mi farebbe una grossissima cortesia a rispondere. Grazie e buone feste a tutti

  • Oggetto: Termocamino palazzetti di Salvatore del 21/12/2019, 17:44
    Messaggio: Buongiorno, possiedo un termocamino palazzetti 66,78 con elettroventilatore e centralina esterna. Non mi è chiaro se il camino deve necessariamente funzionare con il ventilatore acceso o può essere utilizzato anche senza, come fosse un camino tradizionale, ovviamente, in questo caso, non riscaldando tutti gli ambienti collegati.
    Grazie per i suggerimenti...
    • Re: Termocamino palazzetti di fuocoelegna del 22/12/2019, 09:18
      Ciao Salvatore. Di solito quei termo-camini hanno un termostato interno che raggiunta un certa temperatura del focolare, automaticamente, mette in moto il ventilatore d'aria interno per il ricircolo dell'aria calda e il miglioramento del rendimento termico. Come optional possono avere anche una centralina esterna per regolare la velocità del ventilatore. Possono funzionare anche a ventilatore fermo, ma in tal caso il rendimento termico diminuisce, con il rischio di surriscaldare il focolare e ridurre la vita utile del termo-caminetto.

  • Oggetto: Problemi tiraggio camino di Marco del 08/12/2017, 20:01
    Messaggio: Salve a tutti,vorrei chiedervi aiuto in quanto poco esperto delle problematiche relative al tiraggio dei camini a legna. Il camino dei miei suoceri installato circa 25anni fa, ha un tiraggio che per me è anomalo. Quando chiudo le sportelle a vetro diminuendo quindi l'ossigeno, il fuoco si ravviva improvvisamente mentre invece quando le apro (aumento quindi l'ossigeno a disposizione) il fuoco comincia a produrre una quantità abnorme di fumo che impesta tutta la sala in cui è posto il camino. Premetto che la sala non ha una porta di ingresso ma un arco in mattoni su cui è posta una tenda non spessa perciò non dovrebbero certo esserci dei problemi di ricircolo.
    La mia domanda è:perché quando chiudo le sportelle aumenta la vivacità del fuoco ,non dovrebbe diminuire in quanto diminuisco l'apporto di ossigeno?quali problemi potrebbero esserci?
    Grazie in anticipo a tutti e scusate per l'ignoranza in materia ma vorrei capirci dentro meglio.
    Saluti
    • Re: Problemi tiraggio camino di tom67 del 13/11/2019, 20:00
      Ciao Marco, ho stesso problema tuo, vedo che la tua domanda è del 2017, come hai risolto??

  • Oggetto: Focolare in Aluker® di Carlo del 29/12/2005, 08:37
    Messaggio: Sono proprietario di uno Stubotto della Piazzetta e da un pò di tempo si filano e crepano le piastre in Aluker del focolare,prontamente riparate col mastice refrattario .Qualcuno ne conosce il motivo e cosa potrei fare per eliminare la causa prima di una loro costosa sostituzione.Grazie
    • Re: Focolare in Aluker® di ciro del 21/02/2006, 14:15
      ciao anche io sono orientato per l'acquisto piazzetta, ma a setirti crea problema fammi sapere
      grazie
      • Re: Re: Focolare in Aluker® di Luca del 21/02/2006, 17:31
        Ciao, sono un felice possessore di uno stubotto e mi sembra molto strano quello che ti succede.
        Ho lo stubotto da 5 anni e lo uso come sistema di riscaldamento principale e quindi sollecitato in maniera strong... ed è ancora in perfette condizioni, comprese le piastre interne in Aluker®.
        Il fatto che tu abbia queste crepe mi fa pensare a forti sollecitazioni termiche ( sbalzi estremi in temperatura) oppure sollecitazioni meccaniche (urti nel caricare la legna) oppure a qualche difetto di produzione del materiale.
        Hai provato a contattare Piazzetta?
        Ciao Luca.
        • Re: Re: Re: Focolare in Aluker® di ALberto del 21/02/2006, 17:48
          Propendo anch'io per una sollacitazione meccanica, perchè una termica è altamente improbabile dato che l'aluker resiste fino a 1200° c se non sbaglio.
          Ciao Alberto
    • Re: Focolare in Aluker® di giacomo del 15/01/2007, 15:54
      anche la mia stufa Piazzetta registra il problema della screpolatura della ceramica, soprattutto è molto evidenziata quella sotto il focolare. Il rivenditore mi disse che una leggera e uniforme screpolatura era prevedibile. Poichè la screpolatura manifestatasi non è leggera e tantomeno uniforme e la stufa è in garanzia, 1 anno fa ne ho chiesto al rivenditore la sostituzione ma ad oggi non l'ho avuta.
      • Re: Re: Focolare in Aluker® di Alessandro del 25/01/2007, 13:38
        Anche io sono un infelice possessore di uno Stubotto. Infelice da poco, a dire il vero, cioè da quando anche a me i famosi pannelli in Aluker hanno iniziato a creparsi e a rompersi. La stufa ha quasi tre anni, e non ha dato particolari problemi a parte la porta che non ha mai chiuso in modo automatico e lo scarico dei fumi che si è quasi subito deformato. Ma il problema grosso è che 3 pannelli su 4 sono ormai crepati e due sono spaccati in diagonale. Premetto che faccio sempre molta attenzione al caricamento della stufa, ad evitare sbalzi troppo elevati di temperatura, e faccio continuamente una pulizia e manutenzione regolarissima della stufa e della canna fumaria (da personale autorizzato come assistenza dalla Piazzetta stessa).
        La cosa più grave in assoluto è che, nonostante abbia segnalato il problema al rivenditore e alla Piazzetta stessa con tanto di documentazione fotografica, NESSUNO SI E' MAI DEGNATO DI RISPONDERMI!!!!!!!!!!!!! Quindi cari amici, se dovete comprare una stufa/caminetto, è meglio per voi che vi rivolgiate ad altre aziende. Accettate il consiglio.
        Ale
        • Re: Re: Re: Focolare in Aluker® di alessandro del 02/02/2007, 18:44
          Chiedo umilmente e pubblicamente venia. La piazzetta è intervenuta con un suo tecnico a sostituirmi in garanzia i pannelli in aluker danneggiati. Ora però spero non mi si rompano più...
          Però potevano rispondere prima! Saluti a Felice e a tutti i frequentatori del forum. Alessandro Shiva
          • Re: Re: Re: Re: Focolare in Aluker® di Felice del 02/02/2007, 18:59
            BUONASERA ,SIG.Alessandro, contraccambio i saluti, cari saluti,Felice.
            info@casafelice.it
            • Check stufa a legna Piazzetta di Francesco del 06/11/2019, 22:12
              Buonasera Alessandro, sto valutando l'acquisto di una stufa a legna Piazzetta. Ho letto il suo post del 2007 relativo ad alcuni problemi con l'"Aluker". A distanza di alcuni anni mi piacerebbe sapere se i problemi si sono ripresentati e qual'è attualmente la sua valutazione sul prodotto.
              Grazie
          • Re: Re: Re: Re: Focolare in Aluker® di Moris del 06/04/2009, 12:20
            Ciao

            a me è capitato lo stesso problema e la risposta ufficiale di piazzetta è stata che la garanzia è di 2 anni e la mia stufa ne ha 3.
            Pensare che avevo scelto piazzetta per l'affidabilità...

            Tu avevi parlato con qualcuno in particolare?

            Grazie

  • Oggetto: tratto iniziale tubo stufa a legna di Paolo del 01/09/2019, 20:34
    Messaggio: Ciao a tutti, mi chiamo Paolo. Vorrei rimettere in funzione una stufa a legna (la cosiddetta cucina economica), e vorrei un parere in merito al tratto iniziale del tubo di uscita del fumo. Quale tra le seguenti opzioni è preferibile?
    A: un tratto verticale di mezzo metro seguito da un tratto inclinato a 30 gradi di circa un metro e mezzo, per poi salire in verticale fino al tetto per circa sei metri;
    B: un tratto verticale di un metro seguito da un tratto orizzontale (in leggera pendenza ovviamente) di circa un metro e mezzo, per poi salire in verticale fino al tetto per circa sei metri.
    In poche parole: meglio privilegiare la lunghezza del primo tratto verticale o la pendenza del secondo tratto? Grazie mille

    Paolo
    • Re: tratto iniziale tubo stufa a legna di fuocoelegna del 30/09/2019, 01:31
      Eviterei entrambe le soluzioni. I tratti con pendenze inferiori a 45 gradi tendono a otturarsi facilmente di fuliggine, con i relativi disagi. Tieni più corto il primo tratto verticale e sali con pendenze di almeno 60 gradi, se possibile.
      • Re: Re: tratto iniziale tubo stufa a legna di Paolo del 01/10/2019, 18:01
        Grazie mille per la risposta. Immaginavo che entrambe le soluzioni fossero sconsigliabili; però chiedevo appunto fra le due quale fosse la "meno rischiosa", in quanto sarebbero le uniche due praticabili. Se tengo il primo tratto verticale più corto (mezzo metro) non riesco comunque a tenere una pendenza di 60 gradi nel secondo, ma riuscirei al massimo a stare appunto sui 45. Valuterò eventualmente questa seconda ipotesi, cercando quanto più possibile di pulire frequentemente il tratto in oggetto. Specifico peraltro che userò la stufa piuttosto sporadicamente. Grazie ancora
        Paolo

  • Oggetto: Dimensionamento cappa bbq camino esterno di antonio del 15/05/2019, 11:11
    Messaggio: Buongiorno. Grazie in anticipo del contributo. Sto realizzando un bbq camino esterno in muratura e valutando di poggiare sopra una cappa in corten o una controcappa in ferro da rivestire con cartongesso refrattario e intonaco. Le dimensioni interne del focolare (su cui ho ancora qualche possibilità di intervento) sono L 100, H 60/70, P 80/85. Mi pare di capire che per le regole del camino interno sarebbero dimensioni non appropriate , ma sono a chiedervi quali dimensioni deve avere la cappa per scongiurare difetti di tiraggio. (Cappa, canna, comignolo, ) grazie molte

  • Oggetto: Problema fumo con stufa a legna... di Alessandro del 18/10/2010, 12:58
    Messaggio: Buongiorno a tutti,

    innnazi tutto complimenti per il forum veramnte ben fatto....

    scrivo per chiedervi un aiuto riguardo un problema che mi assilla da un anno e che non riesco a risolvere....

    l'anno scorso ho comprato una stufa a legna wekos 407 per la tavernetta....sarei contento della stufa visto che brucia bene e fa rendere anche bene la legna solo che....

    nel 100% dei casi dopo 8/10 ore di funzionamento ti accorgi che la stanza è impestata di fumo....bruciore agli occhi e fastidio alla gola...

    il fatto è che la canna tira bene....quando gli apro l'aria la fiamma si infila su per il camino con violenza quindi (almeno per me) il tiraggio è a posto....oppure a stufa calda quando si apre lo sportello per caricare non esce fumo...

    però dopo un pò di ore che è accesa la situazione è quella descirtta....quindi sono giunto ad una conclusione che la stufa perde un filino di fumo impercettibile ma costante che provoca quello che provoca....so anch'io che se anche ci fosse un buco nella stufa ma la canna tira non dovrebbero esserci problemi....però non so proprio cosa pensare....

    tra l'altro c'è anche a dire che è un fumo trasparente...infatti anche quando si avverte bruciore ecc...in realtà il fumo non lo vedi...si vede solo (per esempio) quando di sera apro la porta di casa che ha la luce proprio sopra e guardando in controluce si vede tutto il fumo che esce di casa...

    in più ho anche notato una forte condesa sulla canna ma questo si è verificato solo una volta...


    premetto che tra i miei nonni e i miei genitori siamo quasi sempre andati avanti a stufe quindi sono "abbastanza pratico" ma questo problema proprio non riesco a risolverlo...

    vi prego aiutatemi....

    grazie mille
    • Re: Problema fumo con stufa a legna... di Giovanni Iemmi del 18/10/2010, 22:01
      fai molta attenzione!! quando non lo vedi, il fumo, potrebbe essere monossido di carbonio, è pericolosissimo! C'è una presa d'aria adeguata nel locale dove hai la stufa? Succede dopo un po' di ore perchè dopo quel tempo ha consumato l'ossigeno nella stanza
      • Re: Re: Problema fumo con stufa a legna... di Alessandro del 19/10/2010, 08:48
        Ciao, e grazie per la risposta...

        si diciamo che la presa d'aria ce l'ho ma è nel locale a fianco che è collegato direttamente alla sala (senza porta) dove ho la stufa ...
    • Richiesta di Susy del 14/05/2019, 18:21
      Ciao Alessandro, é passato qualche hanno dalla tua richiesta...ho lo stesso problema (che inizialmente attribuivo ai tubi troppo lunghi e mal posizionati), volevo chiederti se hai trovato il problema è se hai risolto?
      Grazie