Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Surriscaldamento camino in marmo di Luca del 03/10/2015, 22:52
    Messaggio: Buonasera,
    Ho acquistato una cornice in marmo dell'800
    L'ho fatta piazzare con un inserto camino jotul c33 a legna , ben installato, con cappa in acciaio, ben isolato e quant'altro, ma ho un dubbio enorme....
    Dopo circa un ora di accensione la cornice in marmo inizia a surriscaldarsi sul davanti ,al centro.

    Dopo due ore è molto molto calda, quasi non si può appoggiare la mano

    L'installatore dice che è assolutamente normale, di non preoccuparmi perché il pericolo di rottura si avrebbe solo se il fuoco battesse a contatto con il marmo, creando una condizione di "caldo freddo" che potrebbe romperlo, ma che con l'inserto il surriscaldamento e' graduale e non vi è nessun pericolo
    Tuttalpiù propone di piazzare un deflettore che devii il calore sul davanti anziché in alto sulla cornice...

    Per me è la prima esperienza di camino... Non so se ha ragione oppure no, a me sembra un po' strano...
    Ho fatto una ricerca su internet sul surriscaldamento dei camini, temperatura di rottura del marmo ecc... Ma non ho trovato nulla
    E purtroppo non conosco nessuno che abbia un camino a casa per poter verificare

    Per favore fatemi sapere la vostra opinione, sono estremamente preoccupato.
    Grazie
    Luca

  • Oggetto: COMIGNOLO ANTIVENTO di Davide del 03/10/2015, 01:28
    Messaggio: Ciao a tutti...chiedo aiuto riguardante il mio comignolo che e' di tipo artigianale fatto di mattoncini agli angoli, con cappelo a "V" rovesciata fatto di coppi, e nei 4 quadri sono stati messi due mattoncini a "V".
    Da me tira vento sui 4 lati cioe' cambia direzione spesso... e vedo che il camino fatica a tirare proprio per il problema di venti discendenti. Quale modifiche posso fare al comignolo per farsi che funzioni il mio camino ?
    • Re: COMIGNOLO ANTIVENTO di Alex del 03/10/2015, 15:29
      Le innumerevoli accortezze necessarie possono esser facilmente valutate da un fumista... a distanza non è semplice dare una ricetta... magari devi alzare il comignolo... in ogni caso parlano molto bene del comignolo tipo Trieste ad H.
      Ciao.

  • Oggetto: Realizzazione canna per stufetta a legna di Umberto del 03/10/2015, 06:27
    Messaggio: Ciao a tutti,vi spiego i miei problemi.
    Ho una casetta in pietra in una zona di bosco. Sono tre stanze una sull'altra, il piano terra è indipendente ed ha il suo camino con la sua canna esterna in muratura,lì non ci sono problemi.
    Il piano primo (soggiorno) ed il piano secondo (camera da letto) sono invece collegati da una scala interna. Il solaio che li separa è in legno ed è di circa 5 cm di spessore. Poi c'è il tetto inclinato. Prima precisazione: si tratta di una casetta dove ci vado ogni tanto quindi l'utilizzo della stufa sarà molto limitato.
    Ho avuto l'occasione di comprare una stufetta in ghisa usata (un modello piccolino norvegese) e vorrei utilizzarla proprio per scaldare il soggiorno e la camera da letto. Dato che vorrei che il calore arrivasse bene anche in camera da letto avevo pensato di utilizzare fino al tetto dei tubi classici monoparete in modo che , scaldandosi al passaggio dei fumi, mi facciano essi stessi da elementi radianti. Naturalmente il passaggio del solaio lo farei fare in maniera sicura, ho visto che esistono delle piastre apposite per l'attraversamento dei solai. Idem per il passaggio del tetto. Questo perchè mi è stato detto che gli elementi a doppia parete di fatto non emanano calore e quindi non vorrei che il soggiorno, dove c'è la stufa, sia caldo ma poi la camera da letto sia ben più fredda.
    L'uscita fumi della stufa ha un diametro di 130 ma mi è stato consigliato di usare tubi da 150 di modo che, se anche se sotto la montagna ci fosse bassa pressione, non avrei problemi di tiraggio.E' meglio seguire questo consiglio oppure potrei anche usare tubi da 130?
    Ho visto che gli elementi di attraversamento solaio e tetto sono a doppia parete naturalmente quindi avrei bisogno di adattatori per collegare il tubo monoparete e questi elementi, giusto? Oppure ci sono altre soluzioni per attraversare il solaio in sicurezza?
    Altro problema riguarda l'ispezione. Ho visto che esistono tubi lineari con tappo d'ispezione,potrei usare uno di questi tubi subito sopra la stufa per avere la possibilità di accedere alla canna oppure devo ricorrere ad altre soluzioni per l'ispezione?
    Vorrei sapere se questa soluzione potrebbe essere valida o se ci sono altre possibilità, magari il tubo a doppia parete riesce comunque a scaldare abbastanza? Considerate che le stanze sono piccoline, saranno 18 mq l'una con altezza due metri.
    Spero che possiate aiutarmi, il discorso è che vorrei fare un qualcosa che mi scaldi bene ma senza fare lavori enormi visto che si tratta di una casetta dove vado ogni tanto il fine settimana.
    Se occorrono chiarimenti vi fornirò tutte le informazioni necessarie.
    Grazie a tutti.

  • Oggetto: Manutenzione di Omar del 30/09/2015, 21:19
    Messaggio: Buonasera mi chiamo Omar vorrei farle una domanda, ho comprato circa 5 anni fa' un camino a legna ecopalex 70 con vetro frontale, ma l' anno scorso mi si è rotta la maniglia, o meglio, si è spannata la filettature sulla porta in ghisa che tiene la maniglia..vorrei chiederle se è possibile rifare la filettatura sulla porta in ghisa per poi avvitarle una nuova vite per attaccargli la maniglia o se invece c'è da cambiare il portello..anche perché qui gli assistenti pallazzetti sono quasi introvabili...sono di Ferrara, aspetto una risposta nel frattempo la ringrazio e le auguro una buona serata

  • Oggetto: stufa a legna Krista della Lowenberg di marco del 16/08/2015, 15:07
    Messaggio: Ciao qualcuno conosce questo prodotto?
    Grazie.
    • Re: stufa a legna Krista della Lowenberg di Marco del 27/09/2015, 21:07
      Lowenberg è un marchio fittizio gestito da Zetalinea, la quale si spaccia come fornitore facendo credere in ogni presentazione che si tratta di un prodotto nordico/tedesco inducendo con questo a pensare che il prodotto è costruito in quelle zone.probabilmente è invece prodotto in quel di Rovigo
      In realtà più si ricerca il marchio Lowenberg è più ci si rende conto che questo non esiste.
      Www.lowenberg.eu riporta esclusivamente a Zetalinea.
      Contattato online direttamente zeta linea e alcuni rivenditori ma alla mia domanda su maggiori info in merito la produzione: silenzio assoluto.
      Magari sono prodotti buoni ma questo é un classico giochetto all'italiana dalla quale è meglio stare alla larga.
      L'unico rivenditore con cui ho parlato mi ha invitato a guardare altri prodotti definendo lowenberg una normalissima stufa e nulla di più

  • Oggetto: canna fumaria 10x15 e stufa a legna di sup del 17/09/2015, 15:48
    Messaggio: Salve, nell'appartamento in cui mi sono trasferito di recente è presente una canna fumaria in blocchi di calcestruzzo (molto simili a questi http://i.imgur.com/OKwllCD.jpg),

    internamente la sezione è quadrata di 10x15 cm. (a fianco c'è un'altra sezione 10x10 usata per la cappa)

    Mi sarebbe piaciuto riuscire a riutilizzare la mia vecchia stufa a legna (scarico fumi 120mm) ma ovviamente non posso far intubare la canna con queste dimensioni.

    Secondo voi è possibile utilizzarla senza intubare?

    La configurazione sarebbe la seguente:
    stufa --> tubo su verso il soffitto (altezza 3,20m) ---> 2 curve 45* per entrare nella canna fumaria ---> canna fumaria in calcestruzzo per circa 4 metri (comignolo incluso)

    Ps. La canna non è mai stata utilizzata
    • Re: canna fumaria 10x15 e stufa a legna di Giovanni Iemmi del 20/09/2015, 21:05
      premessa importante:
      quei blocchi di solito vengono usate per le canne fumarie collettive ramificate dei condomini, prima di utilizzarle verifica con certezza di poterlo fare!

      detto questo, il tuo problema è facilmente risolvibile, molte aziende produttrici di canne fumarie hanno a catalogo dei tubi inox ovali, perchè spesso ci troviamo a intubare canne in eternit o cemento rettangolari.
      In un 10x15 potrei mettere un ovale 8x13 equivalente a un 110 circa
      • Re: Re: canna fumaria 10x15 e stufa a legna di supp del 22/09/2015, 22:48
        grazie per la risposta, ho provato a sentire colui che ha installato la stufa e mi ha preventivato 530 (di cui 431 materiale e 100 la posa), sinceramente il costo dei tubi mi sembra esagerato ma dice che sono fuori standard e a meno li trovo da nessuna parte, il tutto recuperando i vecchi tubi "a vista" tondi per arrivare fino all'ingresso in canna fumaria.

        dettaglio:
        ovale 1mt 4x51
        ovale T 49
        ovale ispezione 63
        fascette 5x23
        sconto 1 :D

        che ne pensate?
        • Re: Re: Re: canna fumaria 10x15 e stufa a legna di Giovanni Iemmi del 24/09/2015, 23:41
          onestamente ti dico che il prezzo del materiale mi sembra corretto come sul listino del mio fornitore.
          Io di solito calcolo uno sconto del 20% circa sul materiale, però per un intubamento calcolo almeno 250-300euro di manodopera

  • Oggetto: Stufe a legna Vermont Casting di Mario Ferruzzi del 24/09/2015, 16:45
    Messaggio: Ho necessità di sostituire la guarnizione del catalizzatore.
    Il rivenditore mio fornitore ha chiuso.
    Dove si può reperire?
    Grazie.
    • Re: Stufe a legna Vermont Casting di Giovanni Iemmi del 24/09/2015, 23:35
      io da quando non c'è più l'importatore, uso questa e va benissimo

      http://www.ebay.it/itm/KIT-GUARNIZIONE-AUTOADESIVA-FIBRA-DI-VETRO-PER-STUFE-CAMINI-8X2-mm-2-5MTL-/251803280885?hash=item3aa0a525f5

      p.s. io la compro in ferramenta qui vicino a me

  • Oggetto: errore 511 nel camino di vincenzo nicoli del 24/09/2015, 11:10
    Messaggio: vorrei sapere tutto quello che puo' causare tale problema nel camino a pellet palazzetti ecofire da inserimento canalizzata frontale

  • Oggetto: Stufe in maiolica di Franco del 22/09/2015, 08:34
    Messaggio: Buongiorno,
    vorrei sapere se possibile, cosa ne pensate delle stufe in maiolica costruite sul posto e, se siete a conoscenza di eventuali corsi per imparare a costruirle.

    Grazie.

  • Oggetto: Stufa ad accumulo e carica continua-accu di Marco del 22/09/2015, 22:28
    Messaggio: Stufe ad accumulo

    Buonasera,
    mi appresto ad acquistare a breve una stufa ma ho un enorme dubbio.
    Diciamo che sono già indirizzato su un prodotto con filosofia nordica cioè riscaldamento prevalentemente a irraggiamento/convezione naturale.
    Sono indirizzato verso una stufa con accumulo per aumentare l'autonomia della stufa visto che per lavoro esco la mattina e rientro la sera.
    Devo riscaldare il primo piano di ca90mq di un'abitazione singola oggetto di ristrutturazione con cappotto da 10cm.
    Il dubbio è in particolare tra una vera e propria stufa ad accumulo (vedasi tulikivi hiisi 5 da ca 1200kg completamente in pietra ollare) e una stufa a carica continua-accumulo (vedasi rika impera 6kw da ca 480kg).
    Il dubbio è specie sulla funzionalità dell'accumulo della seconda: la vendono per accumulo con pregio del rilascio più graduale e durevole del calore ma in realtà da libretto istruzioni non deve essere mai caricata eccessivamente. Per non sovraccaricare i 6kw di progetto in teoria bastano cariche da 1,5kg di legna ma ogni 45-60min...è autonomia o carica continua? C'è qualcuno che possiede una stufa tipo questa (es. rika, hase, austroflamm, skantherm con accumulo) che mi può smentire sull'autonomia?
    Il dubbio sulla seconda è invece il costo (1,5 volte l'altra): ha un gran accumulo ma il gioco vale la candela per una metratura non eccessivamente grande come la mia?

    Grazie mille!!!
    • Re: Stufa ad accumulo e carica continua-accu di Alex del 23/09/2015, 16:29
      Se vuoi autonomia ed accensione continua A LEGNA c'è solo Blaze King con accensione fino ad oltre 40 ore continuative veramente ecologiche ed efficienti... ma il discorso è lungo e complesso,
      CIAO.