Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Stufa...quale scegliere di Pierpaolo del 16/12/2015, 18:28
    Messaggio: Salve a tutti, sono nuovo del forum perciò mi scuso anticipatamente per qualsiasi imprecisione. Ho una casa a 600m slm che sto sistemando per usarla sia per la mia professione (insegnante Yoga e Seminari) che per abitazione.
    Ma andiamo per gradi.
    Inizialmente sto sistemando una stanza al primo piano, 50mq circa, mansarda, pavimento cotto e vorrei mettere una stufa che la scaldi al meglio per il mio lavoro, yoga e trattamenti appunto.
    Un'amica mi propone una stufa Becchi che ha e che non usa. Io sono indeciso tra quella e un'altra, sempre a legna, ma in ghisa, che acquisterei nuova.
    Qualcuno mi può aiutare a decidere?
    • Re: Stufa...quale scegliere di Ferdinando del 17/12/2015, 11:42
      La stufa di terracotta Becchi Forlì è un ottima scelta perchè, oltre all'aspetto estetico particolarmente adatto al tuo ambiente, ha un funzionamento veramente confortevole con un ridotto consumo di legna.
      Ti consiglio di utilizzare legna dura ben stagionata (almeno 18 mesi) e di installarla secondo le regole della "buona tecnica" ; a tal proposito ti consiglio di contattare un fumista esperto della tua zona (vedi l'elenco nel sito dell'ANFUS).
    • Re: Stufa...quale scegliere di FABRY del 17/12/2015, 11:46
      Ciao,
      ho provato Becchi... favolose! se hai un ambiente unico è favolosa !

      Se invece devi scaldare tutta la casa no, allora devi cambiare stufa a legna ed andare sulle Blaze King con le accensioni prolungate fino a 40 ore, tengono 40kg di legna in una carica e la combustione è sempre ecologica, scaldano tutta la casa continuativamente e consumano poco legname... per me sono fantastiche.

  • Oggetto: Ventola tertio 67 supra di Massimiliano del 16/12/2015, 17:00
    Messaggio: Salve,
    la ventola gira piano e cigola, l' ho già pulita ed ho cercato di lubrificare i punti di supporto ... penso che dovrò cambiare il kit motore+ventola. Mi può aiutare ?

    Max

  • Oggetto: camino di alessandro del 26/11/2006, 17:15
    Messaggio: Ciao a tutti. Il mio problema è che dalla grata dello sfiato del calore posta nel muro esce uno sgradevole odore acre che mi costringe ad aprire le finestre quando accendo il mio camino, un Palazzetti Ecopalex 64. Quando il camino è in funzione da una mezz'ora e la fiamma è bella viva comincia il problema. Tenete conto che la canna fumaria che raccorda l'inserto alla canna fumaria in muratura è rivestita con fibroceramica che mi avevano assicurato che non puzzava. Prima era isolata con lana di vetro e avevo lo stesso problema. Aiutatemi per favore.
    • un aiuto di alessandro del 29/11/2006, 00:11
      Ciao a tutti. Il mio problema è che dalla grata dello sfiato del calore posta nel muro esce uno sgradevole odore acre che mi costringe ad aprire le finestre quando accendo il mio camino, un Palazzetti Ecopalex 64. Quando il camino è in funzione da una mezz'ora e la fiamma è bella viva comincia il problema. Tenete conto che la canna fumaria che raccorda l'inserto alla canna fumaria in muratura è rivestita con fibroceramica che mi avevano assicurato che non puzzava. Prima era isolata con lana di vetro e avevo lo stesso problema. Aiutatemi per favore.

      Ciao, se io dovessi tappare la grata dello sfiato del calore che c'è nel muro di rivestimento del camino, si potrebbe crepare il muro? Tenete conto che è fatto di tavelle e rivestito in gesso. Grazie
      • TERZO TENTATIVO di alessandro del 29/11/2006, 17:47
        Ciao a tutti. Il mio problema è che dalla grata dello sfiato del calore posta nel muro esce uno sgradevole odore acre che mi costringe ad aprire le finestre quando accendo il mio camino, un Palazzetti Ecopalex 64. Quando il camino è in funzione da una mezz'ora e la fiamma è bella viva comincia il problema. Tenete conto che la canna fumaria che raccorda l'inserto alla canna fumaria in muratura è rivestita con fibroceramica che mi avevano assicurato che non puzzava. Prima era isolata con lana di vetro e avevo lo stesso problema. Aiutatemi per favore.

        Ciao, se io dovessi tappare la grata dello sfiato del calore che c'è nel muro di rivestimento del camino, si potrebbe crepare il muro? Tenete conto che è fatto di tavelle e rivestito in gesso. Grazie
        • Re: TERZO TENTATIVO di silvius del 29/11/2006, 18:19
          Non è che hai utilizzato del nastro alluminato per sigillare qualcosa ?


          Saluto
          • Re: Re: TERZO TENTATIVO di alessandro del 30/11/2006, 17:25
            Ho utilizzato della fibroceramica rivestita in alluminio. Il negozio che mi ha venduto il camino mi ha assicurato che isola di più e non avrebbe puzzato, a differenza della lana di roccia. Per sigillare silicone refrattario.
            • Re: Re: Re: TERZO TENTATIVO di silvius del 30/11/2006, 18:24
              Il termocamino è nuovo ?
              Oppure hai rifatto da poco qualche intervento ?
              Se è vecchio ha sempre emesso questo odore ?

              La fibra ceramica non puzza, potrebbe puzzare il collante tra fibra e allumino ( ma è difficile ), anche se fosse dopo un po di accensioni va via .

              Se il termocamino è nuovo potrebbe essere la vernice che si cuoce, ed è normale dopop qualche accensione va via.

              Solitamente quell' odore è emesso da cose tipo nastri alluminati usati per coprire le giunture tra i vari pannelli .

              Saluto
              • Re: Re: Re: Re: TERZO TENTATIVO di alessandro del 30/11/2006, 20:55
                Ciao silvius. Il camino ha cinque anni, chi l'aveva installato aveva isolato la canna fumaria in acciaio con della fibra di vetro che mi dava il problema della puzza. Mi sono deciso a farlo riaprire e a mettere della fibra ceramica. Dopo le prime accensioni il problema sembra peggiorato. Secondo te se ne andrà tra poco o dovrò fare ancora qualcosa? Dammi la soluzione perchè non ne posso più! Grazie
              • Re: Re: Re: Re: Re: TERZO TENTATIVO di Mauro del 01/12/2006, 08:40
              • Re: Re: Re: Re: Re: TERZO TENTATIVO di Antonio del 01/12/2015, 11:27
    • ecopalex palazzetti 76 di alessandro del 23/11/2007, 10:32
      ho un problema con il camino, si sente un odore acre-dolciastro all'interno del rivestimento in cartongesso che ho fatto montare sopra l'inserto fino al soffitto, per rivestire la canna fumaria che è in acciaio inox, il tubo in acciaio inox prima era rivestita in fibraceramica ma la settimana scorsa abbiamo tagliato il cartongesso per togliere la fibraceramica pensando che fosse quella a causare gli odori, ora con il cartongesso aperto si sente sempre questo'odore, soprattutto quando l'inserto è freddo, dopo averlo usato, sembra quasi che sia il cartongesso a emettere quest'odore, nell'intorno dell'inserto. Aiutatemi,per favore.
    • Odore acre dal camino di Virginio Cavalli del 06/11/2010, 11:40
      Buon giorno, ho fatto istallare un inserto x camino ventilato,sostituito la canna fumaria con una in acciaio che è stata completamente coinbentata con lana di vetro. Il rivestimento del camino è in cartongesso con un'apertura in alto per far uscire il calore.
      Ho anche utilizzato le due uscite x aria calda dell'inserto per coinvogliare aria calda al piano superiore (le due tubazioni non coinbentate fanno lo stesso percorso della canna fumaria).
      Premesso tutto ciò è da un mese che quando il camino è acceso con una bella fiamma che si sente uno sgradevole odore uscire dall'apertura sopra il camino.
      Un amico mi ha detto che la soluzione è di non coinbentare la prima parte della canna fumaria in quanto è la lana di vetro che ad alte temperature emette questi odori.
      Cosa consigliate?
      Grazie
      Virginio
      • Re: Odore acre dal camino di vincenzo del 06/11/2010, 14:29
        le canne fumarie non so coibentano con comune lana di vetro perchè le resine leganti non sopportano le alte temperature, và usata una speciale lana fatta con fibre ceramiche (speciale=costosa) io l' ho usata 5 anni fà per il mio termocamino e non ho mai avuto il tuo problema.
        • Re: Re: Odore acre dal camino di Virginio Cavalli del 06/11/2010, 16:42
          Grazie, counque secondo te se faccio togliere la lana di vetro che avvolge la canna fumaria nel primo tratto ovvero fino al soffitto potrebbe essere sufficiente?
        • Re: Re: Odore acre dal camino di roberto giocofuoco del 06/11/2010, 17:30
          sono d'accordo con vincenzo ma stai attento che la fibra ceramica e' cancerogena e rilascia peluria tossica se usata senza copertura in alluminio ci sono dei nastri adesivi per coprirla oppure la vendono gia' con l'alluminio ma devi nastrarla in giuntura ed e' molto costosa.
          ma l'errore in sostanza e' l'uso di cartongesso per rivestire la cappa usa i materiali appositi .produrre calore e poi scatolare con un isolante cartongesso o gas beton che sia sperando di tirar fuori il caldo da due bocchette senza aver isolato la parte posteriore del camino se e' contro il muro .....butti via un sacco di legna al giorno ciao roberto
          • Re: Re: Re: Odore acre dal camino di Giovanni Iemmi del 07/11/2010, 13:17
            ciao, prima di tutto voglio sperare che come di consueto sia stata confusa la lana di vetro con quella di roccia, la prima non resiste al calore, la seconda si. Io di solito invece che il tubo, rivesto l'interno del cartongesso coi pannelli di lana di roccia semi-rigidi, rivolgendo verso l'interno il foglio di allumino come ha detto Roberto. Questo ti permetterà anche di sfruttare un po' del calore del tubo che uscirà dall'apertura in alto.
      • Re: Odore acre dal camino di franco del 17/02/2014, 23:47
        Salve,ho isolato la canna fumaria del termocamino con lana di roccia rivestita di alluminio il tutto bloccato con nastro adesivo di alluminio,e la parte interna di cartongesso della cappa con lana di vetro.Quando accendo il fuoco si sprigiona un forte odore di bruciato,quale e la causa,e quale il rimedio?vi prego aiutatemi grazie.
        • Re: Re: Odore acre dal camino di Giovanni Iemmi del 18/02/2014, 00:32
          sia la lana di roccia che la lana di vetro non sono adatti all'uso che ne hai fatto.
          Al massimo potevi usare la lana di roccia come rivestimento interno del cartongesso e fibra di ceramica sul tubo (ovviamente verificando adeguatamente densità e spessori dei materiali)
      • Re: Odore acre dal camino di Michele del 16/12/2015, 12:12
        Virginio io penso di avere il tuo stesso problema, hai risolto??? Grazie
    • Re: camino di Francesco del 12/01/2011, 13:33
      Ciao a tutti ho letto attentamente l'intera discussione in merito all'odore ecc... Volevo a chiedere, visto che mi sto prodigando per istallare un inserta a casa e che lo vorrei rivestire con carton gesso, a sua volta ricoperto con finta pietra, quale delle soluzioni di isolante devo utilizzare? la canna fumaria in uscita dall'inserto va bene in acciaio e in ultimo il cartongesso deve essere quello "rosso" o va bene uno qualsiasi. Grazie.
    • Re: camino di cristian del 06/01/2012, 22:19
      ciao sono passati un po' di anni dal tuo annuncio ma ho lo stesso identico problema solo quando il camino brucia a fuoco vivo. ho tolto la lana di roccia che rivestiva la canna fumaria in acciaio in quanto mi è stato detto che none ra adatta alle alte temperature ma il problema persiste....
      non è un ecopalex ma altro caminetto altra marca, hai risolto, ne sei venuto a capo?

      grazie se mi sai ridpondere

  • Oggetto: Odore ad alte temperature di Michele del 16/12/2015, 12:04
    Messaggio: Salve, intanto Vi faccio i complimenti per il forum, molto interessante nelle sue argomentazioni e nelle sue soluzioni. Vi espongo il mio problema: Ho un caminetto Piazzetta con il classico rivestimento in cartongesso senza nessuna areazione automatizzata ma con la classica bocchetta. GIro fumi perfetto, nessuna fuoriuscita di fumo o altro, buona resa insomma. Il mio problema e' che quando il caminetto sale di temperatura, solitamente quando nella brace metto 2 o 3 legni, fuoriesce un odore forte e sgradevole, come se fosse di plastica bruciata o simile. Premetto che il caminetto e' gia' stato "scottato" quindi e' escluso il discorso della cottura della sua vernice. Abbiamocambiato 4 tipi di legna, cosi' giusto per provare, ma niente, ad alte temperature l'odore e' sempre quello. Abbiamo quindi aperto il cartongesso, il tecnico che ha montato il caminetto ha omesso il monoblocco a parete, addirittura dal basso riesco a vedere la lana di roccia che esce dalla canna fumaria. Potrebbe essere quello il problema? Qualcuno ha una soluzione da darmi in alternativa? Grazie

  • Oggetto: consiglio stufa economica di Fabio del 13/12/2015, 20:45
    Messaggio: ciao a tutti devo riscaldare una taverna di 40 metri quadri alta 2 metri e 60, in questo momento ho una vecchia cucina economica della francescon penso sia da 4 kw, ottima per cucinare ma a livello di riscaldamento siamo veramente al limite del accettabile.

    La mia idea era di sostituire questo prodotto con un altro di maggior potenza, una marca che mi piace molto è la rizzoli in particolare la zv 90 con 10,2 kw nominali e un rendimento del 83% cosa che non ho mai trovato in altre stufe economiche.

    Che ne pensate? avete anche qualche altro prodotto da consigliarmi?

  • Oggetto: stufa lunga autonomia di vincenzo del 12/12/2015, 07:32
    Messaggio: Buongiorno, sono alla ricerca di una stufa da installare in una zona giorno di circa 65 mq comunicanti, tramite scala, con zona notte analoga. Vorrei qualcosa che mi consednta una sola carica ogni 12 ore circa e che scaldi bene.

  • Oggetto: stufa a pellet che si spegne di Luca del 10/12/2015, 05:59
    Messaggio: una stufa Bioecotermo modello Margot 12 kw che durante il funzionamento si spegne e la trovo con il braciere pieno di pellet e il messaggio mancanza pellet.
    cosa può essere?
    grazie

  • Oggetto: Focolare ad aria ITALIANACAMINI TEKNO 3 di Mario del 09/12/2015, 19:47
    Messaggio: Salve ragazzi ho trovato questo camino in una casa acquistata e ho visto che ha di serie una centralina di comando semiautomatica ovvero serve solo a far partire le due ventole sotto il camino e poi a fine serata le stacca a seconda della temperatura, il problema e' che la velocita' delle ventole rimane sempre fissa perché e' una caratteristica della centralina. Ho chiamato la ITALIANACAMINI e mi hanno detto che non hanno centraline completamente automatiche. Vorrei sapere se eventuelmente potrei adattarci una centralina automatica della Palazzetti o di qualsiasi altra marca. Grazie

  • Oggetto: Candeletta accensione di Luca del 07/12/2015, 09:54
    Messaggio: Buongiorno, avrei necessità di acquistare una / due candelette di accensione, come pezzo di ricambio per la mia stufa a pellet Iris Plus.
    Qualcuno mi sa indicare chi le fornisce?
    Grazie

  • Oggetto: Dubbi installazione stufa piazzetta e905 di Paolo del 06/12/2015, 16:26
    Messaggio: Salve a tutti. Un paio di settimane fa ho acquistato la mia prima stufa e me la sono fatta installare.. Ma ora sono 'assalito' da qualche dubbio su un lavoro fatto forse non proprio a dovere, nonostante sia generalmente soddisfatto del rendimento della stufa.
    La situazione è quella che potete vedere in foto:https://drive.google.com/file/d/0B3xkvzZRT6uQUUphbndXM3dJLW8/view?usp=docslist_api

    In breve, dalla stufa sale un tubo di 15cm di sezione per circa 180 cm, che poi si collega con una riduzione alla canna fumaria che ha una sezione di 12cm.. Che sale poi dritta fino al comignolo, ca 2 metri più su.

    Ecco i dubbi:
    1- la riduzione è sempre e comunque una porcata, o in caso di necessità può essere fatta? Era meglio all'attacco della stufa o all'ingresso della canna? Quali sono i rischi correlati (minor tiraggio, formazione fuliggine, ...)
    2- il modello non dovrebbe avere un'uscita di 14cm?
    3- visto che la stufa è coperta da un 'guscio' di ceramica che non si scalda, che tipo di scambio termico dovrei aspettarmi? Dovrei facilitare lo scambio termico tramite i tubi in inox allungando eventualmente il tratto o è una cavolata?
    4- è normale che abbia delle leve per aria primaria e secondaria cortissime?

    Scusate i dubbi da novellino. So che probabilmente sarebbe stato più efficiente il pellet nel mio caso, ma è stata una scelta di cuore.

    Grazie per l'aiuto!