Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: problemi accensione caldaia in automatico di roberto del 03/02/2015, 09:52
    Messaggio: buongiorno possiedo una caldaia a pellet marca clam mod niagara da qualche giorno non si accende piu da sola ma devo accenderla io potete aiutarmi
    • Re: problemi accensione caldaia in automatico di roberto del 03/02/2015, 15:33
      buongiorno possiedo una caldaia pellet della clam modello niagara che da un paio di giorni non si accende piu automaticamente in base al programma selezionato il telecomando sembra funzioni perche manualmente fa tutte le funzioni cosa posso fare

  • Oggetto: accumulo pellet nel braciere di gianfranco del 30/01/2007, 11:26
    Messaggio: Salve,
    possiedo una stufa a pellet della Clam modello Niagara e da qualche giorno, dopo due tre ore dall'accensione, si accumula del pellet nel braciere, ho pulito la canna fumaria ma il problema è solo diminuito.
    Qualcuno sa dirmi quale potrebbe essere la causa?
    Grazie ancora
    • Re: accumulo pellet nel braciere di massimo del 30/01/2007, 11:57
      mi sa che ti ho risposto di la ciao non conosco i parametri ma la caduta pellet deve essere spiegato nel libretto di manutenzione da lasciare all'utente ciao
    • Re: accumulo pellet nel braciere di antonio del 31/01/2007, 14:38
      La stufa Niagara non possiede un sistema meccanico di pulizia braciere com altri prodotti in commercio simili pertanto è più soggetta a questo tipo di inconveniente.
    • Re: accumulo pellet nel braciere di benel del 31/01/2007, 22:13
      le possibili soluzioni sono diverse
      1 aumentare il numero di giri della ventola estrazione fumi
      2 diminuire la caduta del pellet ridimensionando i giri del motoriduttore coclea
      3 diminuire il tempo che intercorre tra una pulizia automatica e l'altra
      4 aumentare il tempo di pulizia automatica del bracere
      Tuttavia per tutte queste modifiche bisogna avere la tabella dei parametri.
      dunque devi quindi rivolgerti al venditore che se competente saprà risolvere,ma ne dubito, altrimenti guarda nell'ultima pagina del libretto di istruzioni di solito c'e il numero di tel della ditta (a volte è un numero verde)e richiedi l'assistenza di un loro tecnico.
      NOTA: ti diranno sicuramente se hai effettuato la prima accensione da personale qualificato per la garanzia ... digli che l'ha effettuata il venditore.
    • Re: accumulo pellet nel braciere di Felice del 01/02/2007, 07:36
      Buontgiorno, sig. Gianfranco, è sicuro che la sua canna fumi sia efficente? io non credo!! saluti, Felice.
      info@casafelice.it
      • Re: Re: accumulo pellet nel braciere di massimo del 01/02/2007, 08:31
        buongiorno sig.felice se posso farle una domanda , le stufe a pellet con tutta la loro tecnologia (sonde sensori ecc ecc) non rilevano se cè qualche problema nella canna fumaria?
        saluti massimo
        • Re: Re: Re: accumulo pellet nel braciere di gianfranco del 01/02/2007, 10:49
          Buongiorno,
          grazie per i consigli, in effetti il vano girofumi era completamente intasato, ma ho risolto il problema solo in parte: fino alla potenza 3 tutto ok, a 4 o 5 di nuovo accumulo nel bracere, dopo circa 1/2 ora di funzionamento a quella potenza.
          Nei manuali in mio possesso non c'è riferimento alcuno al parametro per la caduta del pellet, tuttavia, suppongo sia quello denominato " tempo di coclea on in potenza …" presente nel menù sistema , con accesso riservato ai tecnici.
          Qualcuno può confermare ciò?
          Riguardo l'efficienza della canna fumaria, inizio ad avere dei dubbi anch'io, ma era la stessa un mese fa quando il problema dell'accumulo non era presente ed é stata pulita da appena 2 giorni.
          Grazie a tutti.
        • Re: Re: Re: accumulo pellet nel braciere di Felice del 04/02/2007, 08:56
          Buongiorno, sig Massimo le stufe sono state studiate e realizzate perche assolvano aL MEGLIO IL LORO COMPITO E NON PER RILEVARE ANOMALIE NELLA CANNA FUMI,saluti,Felice.
          info@casafelice.it
    • Re: accumulo pellet nel braciere di gianfranco del 03/02/2007, 12:26
      Buongiorno,
      oltre alla canna fumi e al vano girofumi ho pulito anche la camera di combustione e adesso va meglio.
      Per evitare acccumulo di pellet nel braciere ho anche aumentato leggermente la velocità di espulsione dei fumi, per le potenze 4 e 5.
      Nonostante tutto, però, dal comignolo esce un fumo ancora grigio, qualche giorno fà era nero e prima che si verificasse il problema era completamente chiaro (quasi impercettibile).
      L'unica zona che non sono riuscito a pulire è il tratto che va dal vano girofumi alla T della canna fumaria. Sarà intasato anche quello, presumo, ma non so come pulirlo, c'é qaualche suggerimento?
      Grazie a tutti e saluti.
      • Re: Re: accumulo pellet nel braciere di pelletlegno del 03/02/2007, 15:59
        Hai provato a togliere il tubo a T e ad entrare con il tubo di un aspirapolvere in senso contrario all'uscita dei fumi? (A STUFA SPENTA). Ma che pellet hai usato per intasarla così?
        • Re: Re: Re: accumulo pellet nel braciere di gianfranco del 03/02/2007, 19:40
          Salve,

          é l'unica cosa che ancora non ho fatto e che non volevo fare se non strettamente necessario.
          Riguardo il pellet, ho semplicemente usato quello che secondo il rivenditore della stufa era adeguato, testato anche da altri.
          Il residuo di cenere riportato sulla confezione é minore o uguale a 1 e la cenere raccolta nel cassetto é sempre stata minima.
          • Re: Re: Re: Re: accumulo pellet nel braciere di pelletlegno del 03/02/2007, 23:01
            penso che l'aspirapolvere lo puoi usare tranquillamente, usa solo un po' di delicatezza e sopratutto fallo con stufa e ventole ferme. Per il pellet,io utilizzo abete bianco senza corteccia cenere < 0,5 e non ho mai avuto problemi. I test cerca di farteli da solo, non ascoltare ne' venditori di stufe, ne' venditori di pellet(io sono uno di loro). Comunque cenere <= 1 mi sembra tanto. Ciao
    • Re: accumulo pellet nel braciere di subba68 del 17/02/2007, 23:31
      ho scoperto che il problema è conosciuto in clam ma come al solito ......si intasano i turbolatori del giro fumi, il fenomeno si presenta con impianti grandi ,con molta acqua o con cannne fumarie difficili.
      in pratica si crea condensa all'interno quando il ritorno piu freddo si miscela alla massa di acqua presente in caldaia il tutto si impasta con le polveri e in particolare alle p4 e 5.
      l'assistenza in genere quando istalla la stufa aumenta la velocita di estrazione alle p4-5.
      come soluzione si puo' istallare una valvola miscelatrice che riduce il problema condensa facendo circolare sempre l'acqua senza farla scambiare eccessivamente. siperde efficenza ma non si deve pulire la stufa cosi spesso...io comunque comunicherei tutto alla casa costruttice chiedendo di diritto la risoluzione del problema.
      • Re: Re: accumulo pellet nel braciere di Felice del 19/02/2007, 21:03
        Buonasera,sig. Subba la casa costruttrice in questo caso è l'unica senza colpe, lei ha due cose che non funzionano la canna fumi ed il circolatore che è tarato troppo basso lo ponga con partenza a 60 gradi, modifichi le anomalie della canna fumi e faccia controllare attentamente il suo impianto, risolva lei i suoi problemi, senza l'ausilio della casa costruttrice,saluti,Felice.
        info@casafelice.it
    • Re: accumulo pellet nel braciere di manuel del 25/02/2007, 11:13
      Buongiorno ho letto del suo problema riguardante la stufa niagara. Io ne possiedo una ed ho riscontrato analoghi problemi.
      Non voglio raccontarle tutte le vicissitudini avvenute sia con l'assistenza, sia con la stessa azienda.
      Comunque devo dirle che, (facendo le corna) per il momento, questo problema sembra essere risolto.
      Il tutto si verificava per l'intasamento del rallentemento dei fumi (a spirale). Il problema sembrava dovuto al fatto che il mio impianto è abb. grande ed essendo su due livelli, l'acqua di ritorno rientrava in stufa ad una temperatura molto bassa, facendo formare condensa sulle pareti dello scambiatore fumi. Tutto ciò faceva si, che le particelle dei fumi di scarico si attaccassero provocandone l'intasamento.
      Essendo una stufa a tiraggio naturale con espulsione fumi forzato (ventola)ed avendo intasata l'espulsione, l'aspirazione veniva meno e con poca entrata di ossigeno la fiamma non aveva un buon potere calorifico. Questo provocava l'accumulo di pellets nel braciere perchè esso bruciava solo in parte carbonizzandosi.
      Arriviamo al dunque, dopo molti test e tentativi sia da parte mia, sia da parte dell'azienda, sembra che il problema si sia risolto, montando una valvola miscelatrice che preleva una parte d'acqua dalla mandata immettendola subito nel ritorno; innalzando così la temp. acqua di ritorno.
      L'acqua di ritorno così non scendendo più sotto la soglia minima di condensa (credo circa 50 gradi) evita l'appiccicarsi delle particelle nel giro fumi e quindi l'intasamento.
      In conclusione devo dire che per il momento la stufa funziona bene, le prestazioni non sono scese di molto, spero continui così.
      Un consiglio che posso ancora darle è comunque di effettuare la pulizia giornaliera del braciere e di effettuare il tiraggio manuale della leva per la pulizia dello scambiatore fumi più volte al giorno.

      Spero di esserle stato di aiuto, saluti.
      • Re: Re: accumulo pellet nel braciere di gianfranco del 28/02/2007, 12:02
        Buongiorno a tutti,
        signor Manuel la sua canna fumaria era a norma al momento dell’anomalia?
        Le faccio questa domanda perché mi trovo in una situazione più o meno simile: anche la mia abitazione è su due livelli, per circa 500 metri cubi.
        Pensavo che nel mio caso, dopo i diversi tentativi, compresa la pulizia di stufa e canna, incidesse solo la cattiva installazione della canna fumaria che va messa a norma con una DIA. Dopo il suo intervento, invece, non sono più sicuro di risolvere il problema.
        Riguardo l’assistenza, si sono sempre resi disponibili ad intervenire e a fare anche il collaudo (100 € a mie spese) ma se non risolvo prima l’anomalia il loro intervento mi sembra inutile.
        Grazie e saluti
      • Re: Re: accumulo pellet nel braciere di subba68 del 12/03/2007, 12:10
        per la verita l'istallatore mi aveva paventato il rischio, e la soluzione...che per l'appunto è quella che ha descritto lei....ma il calo di rendimento mi spaventa un po'...in ogni caso credo che sta succedendo anche alla mia dopo solo due mesi di lavoro non intensivo...e l'assistenza si è messa a disposizione per risolvere il problema..devo solo verificare l'intasamento...per il sig felice...il circolatore si attiva a 55 gradi e la canna fumaria è a regola d'arte...saluti
    • Re: accumulo pellet nel braciere di SALVATORE del 14/02/2013, 09:16
      Salve,
      possiedo una stufa a pellet della Clam modello Niagara e da qualche giorno, dopo due tre ore dall'accensione, si accumula del pellet nel braciere, ho pulito la canna fumaria ma il problema è solo diminuito.
      Qualcuno sa dirmi quale potrebbe essere la causa?
      Grazie ancora
    • vorrei istallare una caldaia a pellet 20-25kw di santiberti del 08/04/2013, 15:59
      vorrei affiancare una caldaia a pellet alla esistente a gpl in quanto il gpl costa troppo e lo uso poco, mi adatto ad un camino con inserto da 11 kw e stufa poutagè, la legna la compra da tagliare a 10€ quintale, ne consumo circa 70 q.li e circa 600 € di gpl per il poco uso che ne faccio 2 ore al mattino nei mesi + freddi e acs, mi converrà passare a pellet e quele sia la caldaia di produzione italiana + affidabile, non voglio i mostri austriaci o svedesi che costano il triplo anche se si dice che siano migliori, compriamo italiano e la nostra economia ne gioverà, grazie per le eventuali risposte.
      Santiberti
    • re. temperatura troppo elevata di maurizio del 06/03/2014, 10:08
      Salve io possiedo una stufa della biesse e da qualche tempo che impostando una temp dell'acqua mi sale troppo e la stufa va in allarme ......guardando gli allarmi deduco che sia il circolatore ....,.come posso pulirlo e dove e situato? Grazie mille
    • Re: accumulo pellet nel braciere di roberto del 03/02/2015, 09:41
      buongiorno possiedo una caldaia a pellet modello niagara ultimamente anche la mia fa accumolo pellet nel bracere e non si accende e non si spegne da sola ho cambiato le pile nel telecomando e niente pero se l"accendo io dallo stesso lei parte regolarmente potete aiutarmi cordiali saluti

  • Oggetto: CANALIZZAZIONE PER STUFA A LEGNA di Cristian del 02/02/2015, 03:38
    Messaggio: Salve, starei studiando un sistema di canalizzazione d'aria per la mia stufa a legna. Facendo una ricerca ho capito che il ventilatore più appropriato per la canalizzazione è il centrifugo. Non conoscendo marche, modelli, portate d'aria, rumorosità e ovviamente affidabilità chiedo un consiglio su cosa orientarmi. Considerate che avrò 3 canalizzazioni da circa 4 o 5 metri ognuna e la necessità è che si tratti di un prodotto che abbia una certa forza per poter spingere l'aria nei 3 canali. Poi, il diametro e materiale dei tubi come deve essere per poter garantire portata (per il diametro) e calore (per il materiale)?
    Credo che comunque un tubo coibentato aiuti molto a mantenere la temperatura interna

  • Oggetto: eliminare scritta "manutenzione CAT" dal displei di ettore del 01/02/2015, 12:45
    Messaggio: Come si elimina la scritta "manutenzione cat" dal displei della stufa a pellett edilkamin prestige

  • Oggetto: impostazioni iris di valerio del 31/01/2015, 19:23
    Messaggio: Vorrei avere cortesemente qualche spiegazione perche il mio tecnico ha detto che é tutto OK ma dopo 2 minuti di accensione da a CL e si spegne

  • Oggetto: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luca da cagliari del 10/02/2006, 09:21
    Messaggio: Salute a tutti..
    non so cosa scegliere tra le due marche....
    Ho scoperto che il termocamino VULCANO ha un rendimento Diretto del 75% contro il 55% del Clam (http://www.vulcanocaldaie.it/schede.htm).
    E poi il Vulcano (http://www.vulcanocaldaie.it/) non ha parti elettroniche in movimento e fuinziona con bassissima quantità d'aria e in più brucia la legna da sopra (http://www.vulcanocaldaie.it/utilizzo.htm).

    aspetto vostri consigli.
    ciao e grazie
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di silvius del 10/02/2006, 19:36
      Molto spesso ho visto consigliare VULCANO, ma non ho esperienze dirette e non ho mai sentito nessuno che lo avesse.
      Però non è vero che non necessita di parti elettroniche, le stesse dovrai installarle tu o il tuo idraulico, anche se si tratta di un termostato e una pompa.
      Anche a me incuriosisce il fatto che puoi fare cariche molto ampie ( da quello che ho visto è l' unico )e poi bruciarle lentamente, anche qui bisognerebbe sentire qualcuno che effettivamente lo usa.
      Il clam non lo conosco e non ho mai sentito opinioni in merito.

      Saluto
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Franco del 22/02/2006, 09:02
      Vorrei acquistare anchio un termocamino ed ho visitato il sito del termocamino Vulcano. Mi chiedo: cosa intenderanno per "potenza netta" quella globale resa o quella ceduta all'acqua? La cosa cambia molto! Fatemi sapere.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di simone del 23/02/2006, 21:11
      ciao a tutti
      io lavoro per un rivenditore vulcano nella prov di chieti
      per qualsiasi consiglio posso essere a vostra disposizione
      saluri e buon acquisto
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di silvius del 23/02/2006, 22:07
        Grazie per la tua disponibilità.

        Se hai visto il termocamino vulcano in funzione, le cariche di legna durano come indicato?

        Qualche cliente è rimasto scontento o ha rilevato dei problemi ( tipo scarso rendimento, pulizie frequenti ecc.) ?

        Saluto
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Marcello del 24/02/2006, 11:17
          Premetto che non conosco il Clam ma mio padre ha un Vulcano acquistato nel dicembre 2001. Il camino in effetti va bene.Scalda da solo una casa a due piani da 120 mq ogni piano consumando circa 200 quintali di legna l'anno. Quest'anno pero' ad inizio stagione il camino ha iniziato a perdere acqua internamente. Dopo molti colloqui con l'assistenza è venuto a casa il rappresentante dicendo che siccome la perdita si manifesta in un punto dove non c'è acqua il problema forse stava in qualche perdita esterna dell'impianto idraulico. Ho verificato che cio' non è vero con il mio idraulico e l'ho fatto presente. In ditta comunque mi hanno detto che siccome non ho mandato la cartolina ( che non mi è stata consegnata all'acquisto ) non ho la garanzia sul prodotto ( io ho pero' la fattura di acquisto). Siccome sono gentili devo rimandare il mio camino in ditta a mie spese e loro lo ripareranno gratis.Quindi anche se sul loro sito le condizioni di garanzia dicono che la fattura di acquisto è valida per avere i 5 anni di garanzia e che sono coperte anche le spese per il rivestimento del camino, poichè non ho spedito la cartolina che non mi è stata consegnata dal rivenditore, a primavera dovro' rispedire a mie spese il camino in ditta per la riparazione. Stimo il danno completo ( spedizione + riparazioni rivestimento) in oltre 1000 euro....Per questo motivo non posso essere molto contento.
          Per il resto ripeto: il camino va molto bene, produce molta acqua calda e brucia di tutto senza sporcarsi eccessivamente.
          Saluti a tutti da Marcello
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Marcello del 24/02/2006, 16:30
        Silvius io non ho pesato la legna e poi fatta la prova per il tempo ma quello che ti posso dire che in alcuni giorni quando fa molto freddo ( qualche settimana fa da me c'erano - 12) con la casa che disperde molto calore ho bruciato anche quasi 1,5 quintali di legna al giorno per avere 18 gradi dentro. Si , come dici te posso pure fare 6 ore con 20 Kg di legna ma in quel caso con la scarsa coibentazione della mia casa e la sua grandezza, penso che la temperatura interna scenderebbe troppo. magari te con meno Mq ed una casa coibentata bene riusciresti ad avere una temperatura accettabile con i 20 Kg /6 ore.
        Se ti puo essere di aiuto ripeto le caratteristiche della mia casa
        Mq 240
        altezza media locali m 3,20
        anno di costruzione 1978
        acqua calda per piatti e docce di 4 persone
        camino acceso meta ottobre-meta marzo
        zona centro italia altitudine 800 m
        Consumo annuo dai 180 ai 200 Q.li
        Ciao
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di franco del 26/11/2007, 23:16
          Ciao e scusa se mi intrometto,ma se consumi tutta questa legna conviene più installare una caldaia a condensazione che va a gpl.A meno che la legna lassù dove abiti la legna la trovi gratis.Non sò quanto ti costa al ql. io la pago 12,50 èuro ma con 30-35 ql.mi basta dall'autunno a primavera con il mio caminetto aperto e scaldo 120 metri quadri quà in provincia di Treviso.Purtroppo i caminetti prefabbricati sono troppo dispersivi,e nessuno si è mai preso l'impegno di fare una ricerca al giorno d'oggi per trovare il tipo di caminetto che renda non dico il 100% ma quasi;tranne però una coppia di coniugi americani di un pò di anni fà che ha restaurato nella loro abitazione di campagna alcuni caminetti Rumford dell' architetto Beniamino Thompson,nell' allora lontano 1776 conte di Rumford oggi Concord.Scusa se mi sono dilungato un pò,ciao franco.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di xxx83 del 26/02/2006, 14:16
        ho visitato il vostro sito e leggevo che i vostri camini necessitano di poca aria non hanno serande fumi. potrei sapere come posso regolare la combustione del camino? per un ottimo funzionamento che canna fumaria donrei avere e che lunghezza? come è possibile che il camino non necessita di presa d'aria esterna? non manda in depressione l'ambiente? ultima domanda come mai nel disegno fate vedere una presa d'aria all' ultezza del scarico fumi e non a pavimento? grazie ciao
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di giovanni del 01/02/2010, 23:20
        Salve, premetto che sono rimasto molto colpito per diverse peculiarità di questo termocamino a co nfrronto non solo con il Clam, ma anche con altri, tipo, Palazzetti, Montegrappa, ecc, sopratutto per i costi che a mio avviso sono veramente esagerati mettendoli a confronto con le stesse prestazioni e caratteristiche. Ho già contattatto mediante sito la Vulcano, e sono rimasto colpito per la professonalità e la gentilezza dimostrate. Voorrei per tanto porre al sig. Savino alcune domande: - Quando il termocamino perviene presso l'abitazione del cliente, esso viene messo a dimora da chi lo trasporta oppure si deve arraggiare in qualche modo il cliente?
        - ho intenzioni far istallare pannelli fotovoltaci che alimentano un boiler-puffer elettrico, per avere acqua calda in estate, e magari per sostenere il termocamino nei mesi freddi, vorrei acquistare un 35S, anche in previsione del fatto che probabilmente tra un anno amplierò la casa a +300mq, volevo sapere se il boiler elettrico può essere controlato dal termocamino? - inoltre volevo sapere se è possible istallare all'interno del vano attorno al termocamino un sistema ventilante che asporti in modo forzato l'aria di una parte del termocamino, cioè creare come un corridoio a contatto del termocamino tra la parte di coebentazione, per riscaldare l'ambiente dove pongo il termocamino Vulcano, senza avere un eccessiva perdita di calore per l'acqua?

        Ringrazio antipatamente distinti saluti.
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di andrea del 02/02/2010, 10:11
          Ma se lei ha già contattato la ditta Vulcano per informazioni (mediante il sito Vulcano), mi pare più appropriato continuare a contattarli direttamente, piuttosto che informando tutti gli utenti del forum, o no?
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Salvatore del 29/12/2014, 12:25
        Salve vorrei acquistare un termo camino vulcano,vorrei sapere se è vero che l'acqua rimane calda per tante ore se bastano solo 2 cariche di legna.in fine vorrei sapere se è compreso di tutti i pezzi e cosa serve grazie
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di francesco del 19/10/2007, 20:27
      io sto cercando di acquistare un termocamino e ho visto per caso il sito di vulcano, ma vorrei sapere qualcosa in più, se qualcuno mi può aiutare , grazie
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Nico del 13/11/2007, 11:00
        Ciao, mi chiamo Nico.
        Io ho un Vulcano da circa 4 anni, e devo dirti che sono veramente soddisfatto.
        Per me ci sono delle caratteristiche che questo camino ha e che molti altri non hanno. Ad esempio l'estetica; lo si può rivestire completamente, come da catalogo, vedendo solo la bocca. Per non parlare poi della resa! Io ho fatto tutte le prove e devo dire che con una carica di legna di circa 25-30 Kg (legna secca ovviamente) per 4-6 ore non lo devi più toccare. Brucia dall'alto, dal basso, di lato... e non lo devi mai riattizzare. Per avere una resa ottima, occorre calibrare bene i radiatori e la velocità della pompa, nonchè cosa che nessuno fa, l'apporto di aria in ingrasso. operazione semplice da effettuare infatti basta allentare i bulloni posti sulla parte superiore dello sportello e far slittare una fascia di metallo che riduce o aumenta l'aria in ingresso.
        Io lo consiglio a tutti.
        Fai attenzione quando lo acquisti che ti diano la fattura e la cedola per la garanzia. I rivenditori spesso fanno i furbi!
        Caratteristiche della mia casa:
        Mq. 150
        altezza soffitti mt 3,30
        zona centro italia e vicinanza con il mare.
        termocamino Vulcano 30

        Ciao!
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 11/01/2008, 18:56
        Buona sera, sono in possesso di un termocamino Vulcano 30 da ormai 5 anni e posso dire che a livello prestazionale è ottimo. Unica pecca (e qui se il sig Luigi Savino puo' consigliarmi) è che fa un sacco di fumo quando si apre. Non posso farci grigliate o altro perchè fa fumo anche dopo parecchio che sta aperto. La canna fumaria è di acciaio e alta circa 5 metri. Lo pulisco di continuo ma fa sempre fumo. Questo è un difetto che ha sempre fatto, fin da quando lo comprai.Ne parlai subito col venditore ma non mi seppe dire niente. Oggi ho trovato questo forum e ho pensato di scrivere sperando che qualcuno, avendo il mio stesso problema, abbia trovato una soluzione. Grazie
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giovanni Iemmi del 13/01/2008, 16:07
          la prima cosa che mi viene in mente di chiederti è: c'è una presa d'aria esterna? Nel caso la risposta sia no abbiamo già trovato la causa
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 15/01/2008, 00:19
            la presa d'aria è stata fatta all'interno della cappa del camino, com'era descritto nel manuale di installazione del termocamino.Non so dove ho sbagliato. Dove l'avrei dovuta fare ?
            A questo link si puo' vedere (molto schematicamente)la disposizione del termocamino, delle finestre e delle porte. In rosso c'è la sezione del canino, in blu la presa d'aria.

            http://img146.imageshack.us/img146/7741/immaginesh8.jpg

            Comunque sia, anche aprendo la finestra(che nell'immagine è la piu' lontana dal camino) continua a fare fumo.
            • Re: Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giovanni Iemmi del 15/01/2008, 10:02
              dici che la presa d'aria è "nella cappa", ma a che altezza? Di solito andrebbe fatta in basso

              La legnaia sotto il caminetto è aperta? Cioè, c'è spazio per l'ingresso di aria di convezione?
              C'è una griglia di uscita aria calda sulla cappa?
              • Re: Re: Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 15/01/2008, 10:52
                Salve, innanzitutto grazie per l'interessamento. Vede, ho seguito esattamente quello che è riportato sul manuale di installazione:

                http://img49.imageshack.us/img49/2039/immaginedd9.jpg

                Il link sopra mostra esattamente la pagina del manuale che ho scannerizzato. Ho fatto esattamente quello che veniva detto. Per quanto riguarda la legnaia, io non ce l'ho sotto il camino.

                Il foro per l'aria l'ho fatto a schema del disegno del manuale...li' non è indicato in basso.
              • Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giovanni Iemmi del 15/01/2008, 15:46
              • Re: Re: Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 15/01/2008, 11:03
                Una seconda presa d'aria è stata fatta sotto la finestra piu' lontana dal camino. Il fatto è che questo foro sta dietro il termosifone...forse l'aria entra, si riscalda, sale in alto e non arriva al termocamino. Sto facendo tutte ipotesi, non so veramente da cosa possa dipendere la fuoriuscita di fumo.

                http://img146.imageshack.us/img146/7741/immaginesh8.jpg
              • Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giovanni Iemmi del 15/01/2008, 15:52
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 12/01/2008, 11:03
        Aggiungo: nelle giornate di vento fa fumo anche a sportello chiuso. Dipendera' dal tipo di cappa sopra la canna fumaria? Non so che fare.
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 12/01/2008, 11:54
          Buon giorno signor Alessandro. I termocamini Vulcano non hanno probblemi di tiraggio. Se ciò avviene vuol dire che c'è qualcosa che lo impidisce. Per poter capire abbiamo bisogno di porle delle domande. Pertanto è necessario che lei ci invia il suo recapito telefonico in modo da poterla contattare. Se invece non ha problemi a scrivere il suo indirizzo nel presente forum o a farcelo pervenire in azienda, provvederemo a mandarle un nostro tecnico appena in zona come abbiamo fatto con il signor Maurizio. La saluto cordialmente e chiedo scusa a chi gestisce il forum e a chi lo frquenta. Luigi Savino
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 12/01/2008, 12:13
            La ringrazio di cuore per la disponibilità. Sono favorevolissimo a comunicarle il mio indirizzo e recapito telefonico, quello che mi preoccupa un po' è incorrere in altre spese per tecnici, ecc.
            Cordialmente
            Alessandro Fattori
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 12/01/2008, 18:57
            Comunque se lei è daccordo le posso inviare i miei dati all'indirizzo email info@vulcanocaldaie.it preso dal sito internet.
            In attesa di risposta porgo distinti saluti
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessandro Fattori del 20/02/2008, 23:29
            Buona sera, sono riuscito finalmente a risolvere il problema del fumo. Il problema era che il termocamino non era pulito come credevo. Con una telecamera di ispezione sono riuscito a raggiungere l'interno e a pulirlo. Ora ha un tiraggio eccezionale. Volevo poi ringraziare pubblicamente Luigi Savino per la sua straordinaria gentilezza e disponibilità; nonostante gli avessi comunicato di aver risolto il problema, mi ha mandato un tecnico a casa che, gratuitamente, ha effettuato tutte le dovute regolazioni (sia del termocamino che dei radiatori). Comportamento che denota grande professionalità. Grazie infine anche a tutti coloro che in questo forum mi hanno consigliato.
            Saluti
            Alessandro
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di mauro de santis del 05/02/2009, 21:15
        il mio termocamino vulcano non lo posso tenere aperto perchè fà fumo.Ho effettuato la pulizia completa. il termocamino è stato acquistato nel 2004. non ho le prese d aria e non sò dove le devo fare e di che misura.grazie
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 06/02/2009, 09:38
          Buon giorno Mauro. Se il termocamino per alcuni anni non ha avuto problemi di tiraggio e oggi si, vuol dire che qualche punto del condotto fumario si è ostruito. Pertanto non le resta che eseguire una pulizia generale assicurandosi che nessun tratto di esso sia sporco o ostruito. La pulizia completa si esegue nel seguente modo: per prima cosa deve togliere la piastra situata nell'inteno del termocamino, poi comincia la pulizia partendo dal comignolo. Con uno scovolo pulisce dalla sommità della canna fumaria fin dentro il termocamino. Finita questa fase, libera i passaggi di fumo del termocamino delle scorie cadute, mediante l'apposito attrezzo. Se qualcosa non è chiara, può rivolgersi al nostro servizio informazioni mediante il numero verde 800 91 03 13. La saluto cordialmente. Luigi Savino
          • scorie termocamino di franco martello del 29/01/2010, 08:08
            Possiedo da cinque anni un termocamino edilkamin che quet'inverno non funziona come dovrebbe in quanto la temperatura segnata dalla centralina rimane sempre molto bassa (40 - 50 ° C). Ciò è probabilmente dovuto alle scorie che si sono depositate sulle superfici di scambio termico e che risultano molto difficili da eliminare con spatole o altri utensili.
            Vorrei sapere se esiste una soluzione a questo problema.
            Nel ringraziare porgo i miei più cordiali saluti.
            F. Martello
            • Re: scorie termocamino di Giovanni Iemmi del 29/01/2010, 18:38
              esistono dei prodotti disincrostanti da bruciare (come per disincrostare le canne fumarie), però dopo aver bruciato il disincrostante, è sempre meglio cercare di passare uno scovolino. Il disincrostante fa sgretolare le incrostazioni,facilitandone la pulizia, ma non le rimuove completamente da solo
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di mauro de santis del 24/02/2009, 18:22
        ciao,sono mauro sinor luigi savino,ho un termoc.vulcano 30 calorie da 4 anni si è rotta la maniglia è di legno dovrei sostituirla anche con un nuovo modello, ma non sò dove trovarla può aiutarmi grazie.
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 25/02/2009, 10:56
          Chiami al nostro numero verde 800 91 03 13, dà il suo indirizzo e provvederanno loro stessi a spedirgliela a casa. Molto probabilmente non le addebiteranno alcun costo. La saluto cordialmente. Luigi Savino
      • TERMOCAMINO "Vulcano " di Paolo CALVELLO del 20/03/2009, 15:35
        Buon giorno,
        anch'io ho un Vulcano 30 da appena un anno. Per un primo periodo ha funzionato una bellezza... tiraggio eccezionale anche a sportello aperto. E' invece da un paio di mesi che, probabilmente a seguito dell'utilizzo di legna per niente secca, ha cominciato a farmi impazzire per la quantità di fumo che mi ritrovo in casa non appena apro lo sportello, anche per il solo tempo necessario ad infilare un altro pezzo di legna! Ho già effettuato una pulizia più o meno accurata con lo strumento in dotazione senza risultati soddisfacenti. L'interno del camino è ormai pieno di incrostazioni catramose.
        Come potrei risolvere? Ho già sentito anche il centro assistenza tramite il n. verde, che mi ha confermato che l'eccessive incrostazioni sono, appunto, dovute all'utilizzo di legna fresca e mi ha suggerito di effettuare qualche accensione con legna più secca. Anche dopo queste accensioni, però, il problema non è diminuito, ... anzi!!! Resto in attesa di cortese suggerimento. Grazie
        • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " di Luigi Savino del 21/03/2009, 17:35
          Gentilissimo signor Paolo Calvello. La sua situazione penso sia chiara anche a lei. Ha usato legna verde, ha usato male il termocamino e si è sporcato tutto il condotto fumario. Pertanto non le resta che pulire tutto il condotto, dal comignolo fino a dentro il termocamino. Io credo che quando ha chiamato il servizio informazioni questo glielo hanno detto e le hanno spiegato anche come fare. La legna secca è necessaria dopo aver pulito il tutto per non farlo sporcare di nuovo. La saluto cordialmente. Luigi Savino
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di danilo del 12/01/2010, 20:04
        salve, posseggo un termo-camino vulcano 25 da due anni e mezzo, e sono oramai 2 mesi che ho problemi di fumo. ho seguito tutti i consigli del rivenditore di zona (comunque sempre disponibile) ma senza risultato: ho messo legna di quercia secca, ho rialzato la canna fumaria di un altro metro (oramai arriva a 4,5 mt di altezza), ho tolto il comignolo di cemento messo all'origine, l'ho sostituito con la pallina d'acciaio rotante, ed infine con il comignolo "4 venti" che a detta del rivenditore, non avrebbe più fatto fumo, ho ripulito la canna fumaria (che non era sporca, ho tolto le due placche all'interno, ebbene stasera ricomincia!...non posso rischiare di uscire di casa e trovarmi la casa impuzzolentita di fumo (oramai sono arrivato allo stremo!) il camino a sportello chiuso non deve fare fumo!...aiuto! mi verrebbe voglia di staccare tutto!
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di luca del 08/02/2010, 19:04
        Salve a tutti sono nuovo su questo forum,vado subito al dunque ponendovi una domanda, come posso collegare il termocamino vulcano 2 ad un accumulo solo per acs doppia serpentina ?Grazie..
        • Termocamino Vulcano di luca del 12/02/2010, 12:58
          Salve,mi chiamo luca vorrei chiedere al Sig Savino come posso collegare al meglio il termocamino vulcano 2 ad un accumulo solare per acs con doppia serpentina? Grazie in anticipo.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di cris del 23/02/2010, 21:20
        Dovrei comprare un termocamino della vulcano, qualcuno sa dirmi come ci si trova con questa marca?
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di vittorio del 26/02/2010, 13:34
        Ho da poco installato un Vulcano 25-2 nella casa che stò ristrutturando, è stato acceso solo per prove per il momento per cui mi astengo da fare considerazioni prima del tempo (ammetto di essere soddisfatto comunque della scelta), e vorrei sapere se devo spedire o fare qualcosa per attivare la garanzia dello stesso o se basta avere solo la fattura di acquisto.
        grazie e saluti a tutti
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di ste del 01/10/2010, 21:02
        ciao
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di mauro del 15/01/2011, 23:46
        salve il mio termocamino vulcano fà fumo ho effettuato la pulizzia completa compreso la canna fumaria (fà fumo solo quando lo sportello è aperto vorrei una risposta grazie
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 24/03/2011, 10:02
          Buon giorno signor Mauro, se il termocamino fa fumo, perchè non si è rivolto al costruttore, al rivenditore o all'installatore ed ha preferito invece riportarlo su questo forum. Le faccio questa comanda in quanto nonostante i nostri termocamini non abbiano mai avuto problemi, ci sono persone che si divertono a denigrarci sui forum. Pertanto, se lei è veramente possessore di un termocamino vulcano, chiami il numero verde dell'azienda 800 91 03 13 e troverà persone che saranno felicissime di aiutarla, se invece dovesse essere un rivenditore, un costruttore o un installatore che subisce la concorrenza di vulcano, cerchi di farsene una ragione o di difendersi facendo meglio il suo lavoro. La saluto cordialmente. Luigi Savino
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giuseppe del 24/03/2011, 08:11
        buongiorno, io volevo dire che lo sportello del mio termocamino ogni volta che lo accendo dopo un pò si blocca lo sportello e non si apre, mi potete dire come mai? grazie
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 24/03/2011, 15:11
          Buon giorno signor Giuseppe. Come ho già risposto al signor Mauro, trovo alquanto strano che una persona che ha un problema su un prodotto, anzichè rivolgersi a chi lo ha venduto o a chi lo ha installato o a chi lo ha costruito, si rivolge ad un forum e non per risolvere il problema ma solo per capire come mai. Pertanto rispondo allo stesso modo con cui ho risposto al signor Mauro: se è veramente in possesso di un termocamino vulcano e se veramente ha un problema, si rivolga al costruttore, al rivenditore o all'installatore e si faccia aiutare a risolverlo. Se non ha un termocamino vulcano, la prego di utilizzare altri metodi per difendersi dalla concorrenza vulcano. La saluto cordialmente. Luigi Savino
    • vaso aperto di fruccurllo del 24/01/2008, 16:26
      vorrei acquistare un termocamino vulcano per il mio appartamento di mt. 150.
      vorrei sapere quale modello va bene e a che altezza dal camino poso installare il vaso aperto?
      premetto che il termocamino non lo faccio funzionare in accoppiata con la caldaia a gas.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di A. C. del 23/02/2008, 20:58
      Devo acquistare un termocamino. Ho scelto il Vulcano 30 per una superficie di mq.220, distribuiti su tre livelli. Desidero sapere se il modello prescelto va bene per la metratura della mia casa, considerando anche l'utilizzo dell'acqua calda per i servizi ed i sanitari. Desidero, inoltre, conoscere se prossimamente sarà presentato qualche nuovo modello in occasione delle prossime fiere.
      Grata per la collaborazione, attendo sollecito riscontro. Cordiali saluti.
      S. Anastasia, 23/02/2008
      Dott.ssa C. A.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di antonio del 24/02/2008, 09:36
        Secondo me prima di scegliere era meglio se verificava se andava bene per casa sua.Comunque essendo dottoressa saprà il fatto suo.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Yakiyra del 24/02/2008, 15:09
        Rivedendo alcuni passi della domanda formulata da Concetta, 'Devo acquistare un termocamino. Ho scelto il Vulcano 30' e ancora: 'Desidero, inoltre, conoscere se prossimamente sarà presentato qualche nuovo modello in occasione delle prossime fiere'
        Deduco che la Signora avrebbe scelto ma non ancora acquistato l'apparecchio descritto.
        E forza, datele un parere, Antonio o Livio che mi sembrate più ferrati di me sui termocamini, io conosco meglio le stufe.
        Che Concetta sia dottoressa non vuol dire che sappia il fatto suo in materia di riscaldamento, lo saprebbe se fosse dottore in fisica con applicazioni specifiche di termodinamica, ma se fosse un avvocato, o un medico?......
        Dai, diamole una mano.
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di LIVIO del 24/02/2008, 17:55
          Ed infatti penso sia un un medico di Napoli, potenza di internet!!!
          :-DD...
          Credo che la risposta di Antonio fosse leggermente ironica perchè normalmente nei blog e forum non si sfoggiano i titoli accademici: uno parla di cosa sa cercando nel possibile di aiutare gli altri e di condividere le proprie conoscenze ed esperienze....
          Riguardo i camini ne ho uno in casa a pellet ma non so assolutamente nulla specialmente se devo confrontarlo con uno della concorrenza, al limite parlo di produzione e qualità del pellet ed un pò di caldaie a pellet....
          Visto che non hai postato la tua comparazione legna-pellet sui forum indicati mi permetto di copiarla ed incollarla citando naturalmente la fonte....saluti
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 25/02/2008, 09:23
        Risposta a Fruccurllo:
        per un appartamento di 150 mq, va bene sia il Vulcano 25 che il Vulcano 30. Riguardo al vaso di espansione aperto deve essere collocato ad almeno 50 cm più in alto si qualsiasi componente dell'impianto termico.

        Risposta alla Dott.ssa C.A.:
        Per 220 mq il Vulcano 30 è insufficiente, occorre il Vulcano 35. Non ci saranno altri modelli nell'immediato futuro in quanto il modello attuale è stato presentato al mercato il primo Luglio 2007, in occasione dell'entrata in vigore della norma Europea e quindi della marcatura CE.

        Saluto a tutti i frequentatori del forum. Luigi Savino
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Stefano del 05/03/2008, 09:25
          Salve, devo acquistare un termocamino per la mia nuova casa di circa 90mq calpestabili e sono indeciso tra il termojolly 80 e il vulcano 25. Considerate che intendo installare un accumulo esterno per poter usare oltre al termocamino anche i pannelli solari e una caldaia a condensazione. Ho sentito parlare molto bene di entrambi i termocamini ma c'è una sostanziale differenza di prezzo, il termojolly costa quasi il doppio del vulcano e questo mi fa pensare: sarà solo una questione di "nome" o effettivamente è un termocamino con prestazioni maggiori? vi prego help!!!

          Grazie Stefano.
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di daniele del 07/03/2008, 15:44
            se posso darti un consiglio io ho un termocamino clam versione T/85 collegato in parallelo con dei pannelli solari e una caldaia che praticamente non entra mai in funzione(consumo gas solo per cucinare) e devo dire che sono molo soddisfatto anche perchè a tre anni dall'installazione ho praticamente gia recuperato le spese di acquisto.
            sulle tipologie che sei intenzionato ad acquistare non posso dirti nulla dato che non ho un esperienza diretta.
            come ultima cosa posso dirti che il clam ha un rendimento diretto all'acqua del 59,4% certificato e quando lo acquistai mi ricordo che era uno dei piu alti sul mercato.ciao
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di mìk del 13/02/2009, 13:47
        fai attenzione, io l'ho montato l'anno scorso, ma non ho ottenuti per quanto riguarda soprattutto l'acqua calda i benefici promessi. se lo acquisti lacialo senza rivestimento altrimenti dovrai fare causa per una eventuale contestazione.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di antonella del 24/02/2010, 17:58
        Vorrei acquistare un vulcano 30 per la mia abitazione 150mq. qualcuno cosi gentile del forum puo darmi qualche informazione su questo termocamino che non conoscevo? grazie mille..Antonella
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Dino del 18/09/2008, 12:45
      Buongiorno sig. Savino , cortesemnete potrei conoscere un punto vendita piu` vicino alla mia zona ( Sulmona ) ?
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di paolo del 15/11/2008, 23:52
      ho un impianto con caldaia a gas gpl al quale vorrei accoppiare un camino vulcano per produzione acqua sanitaria e radiatori...
      la casa è di circa 300 mq su 4 livelli...vorrei conoscere che modello serve ,che rendimento ha e quanto sarebbe la spesa per la modifica al netto della mano d'opera specializzata.
      l'impianto in essere è privo di vaso d'espansione
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 17/11/2008, 17:45
        Per la sua abitazione occorre il modello Vulcano 35S. Il costo comprensivo di: termocamino, centralina, imballo, trasporto e iva è di Euro 2.988.00. Il rendimento termico è 80%, CO 0.30%. Per l'installazione può rivogersi a qualsiasi impiantista termoidraulico in quanto tutti sono in grado di eseguirla correttamente. Luigi Savino
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Cesare Zucconi del 23/11/2008, 18:48
      Io credo che se gurdi meglio i dati e le certificazioni non puoi che scegliere CLAM, faresti bene omunque se vuoi essere corretto a scrivere i modelli che vuoi mettere a confronto.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Marco del 29/01/2009, 18:11
      Salve, sono intenzionato ad installare
      per la mia casa in costruzione su due piani
      di circa 230 mq, con pavimento radiante, un termocamino
      Vulcano 35 insieme a pannelli solari e caldaia a gpl, il tutto confluirebbe in un boiler per l'acqua calda sanitaria ed l'alimentazione del riscaldamento a pavimento. Non trovo sul sito della vulcano lo schema idraulico e gli scambiatori comee dove sono posizionati. Se il primario è a vaso aperto ed il secondario a vaso chiuso. Prego il Sig. Savino, che leggo molto preparato di darmi delucidazioni.
      Grazie
      Marco
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 29/01/2009, 19:01
        Buona sera Marco. Il termocamino Vulcano 35 è adatto alla situazione da lei descritta. L'installazione può avvenire in diversi modi. La più semplice è quella di alimentare il boiler mediante lo scambiatore secondario del termocamino. In questo modo potrà far funzionare il termocamino a circuito aperto mediante un vaso installato poco più in alto dello stesso (volendo può essere addirittura poggiato direttamente sul termocamino)e l'impianto a circuito chiuso mediante lo stesso circuito chiuso del boiler. Utilizzando questo sitema, non occorrono scambiatori e neppure apparecchiature di altro genere oltre a un circolatore che consenta la circolazione termocamino-boiler. La partenza e il fermo del circolatore verrebbero comandati in automatico dalla centralina Vulcano. Saluto cordialmente tutti i frequentatori del forum e chi lo gestisce. Luigi Savino
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di ivan_taranto del 13/03/2009, 11:37
          Salve sono ivan.
          Scrivo all'attenzione del sig. Luigi Savino,senza nulla togliere agli altri Gentilissimi frequentatori del forum,essendo un installatore devo invitarlo a rispondere ad alcune domande tecniche.A Novembre ho acquistato un Vulcano 30, il mio termoidraulico si è limitato ha installare solo il camino(chiedendomi 650€ per 15h di lavoro,il materiale lo acquistato io)essendo a conoscenza dell'impianto fatto da lui stesso, predisposto con pannelli solari boiler di accumulo e caldaia a gas.Le domande sono queste:
          1)Andava tappato il troppo pieno del vaso di espansione?
          2)Lo sfiato e il troppo pieno andavano convogliati in qualche sacarico?
          3)Che diametro deve avere il carico e lo sfiato?
          4)Essendo posta su tre livelli va bene un circolatore a giri variabili grounfos 55/60?
          5)Mi è stato suggerito che con questo tipo di montaggio non posso usare conteporanemente due generatori di acqua calda?Come posso risolvere?
          6) Se le dovessi inviare un aplanimetria dell'immobile è così gentile da farmi il calcolo della massa radiante?
          Chiedo scusa per tutte le domande,ma puo' capire le mia apprensione,dovuta al fatto che sto spendendo un sacco di soldi ma non sono soddisfatto per niente, ed ora prima di rivestirlo definitivamente vorrei essere sicuro.
          Ringrazio anticipatamente ivan

          ivan_taranto@tiscali.it
          • Re: Re: Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 13/03/2009, 12:36
            Buon giorno signor Ivan. Visto che si tratta di parecchie domande e di vario genere, per poterle rispondore ho bisogno di capire meglio alcuni aspetti della sua abitazione e del suo impianto. Pertanto la invito a chiamare l'ufficio informazioni della Vulcano mediante l'apposito numero verde 800 91 03 13 e chiedere di me. Sarò felicissimo di capire la sua situazione e darle le relative risposte. La saluto cordialmente. Luigi Savino
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di marco del 11/02/2009, 23:00
      Salve a tutti, sono un nuovo arrivato in questo forum.
      A breve andro' ad abitare in una casa singola di circa 100 mq su tre livelli x 2,60 medi altezza (c'e' il piano seminterrato ove c'e' la caldaia princopale (riscaldamento e acqua calda) che serve il seminterrato ed il piano terra e per la mansarda c'e' un'altra caldaia in quanto c'e' un appartamento semi-indipendente.
      Inizialmente volevamo montare un camino tradizionale aperto ma dopo aver navigato un po' in internet e visto (oggi) dal vivo un Vulcano,vorrei approfondire la cosa.
      Vorrei sapere, oltre alla spesa di acquisto del termocamino,rivestimento, canna fumaria,etc in linea di massima quanto potrebbe costare l'installazione idraulica compreso di accessori ,pompa,etc tenendo presente che il camino lo monteremmo in sala (piano terra) ad una posizione a circa 10 mt dalla caldaia principale.
      Grazie 1000
      Marco
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di davide del 13/02/2009, 06:40
        Per marco.
        Il costo totale per un impianto fatto bene ti viene sui 8000/10000 euro.
        Ciao
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 13/02/2009, 09:44
        Il costo dell'installzione varia in base a parecchi fattori. Pertanto la cosa migliore è quella di consultare un impiantista e farsi fare un preventivo. Solo per darle un'idea di massima, il costo comprensivo di materiale e posa in opera può variare da un minimo di Euro 1.000 ad un massimo di Euro 2.000. La saluto cordialmente. Luigi Savino
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di fabio del 27/02/2009, 10:15
      ATTENTI AI CAMINETTI CLAM


      ho acquistato a dicembre un termocamino della Clam il T85 con circolatore. inizialmente funzionava abbastanza bene un pò di odore di vernice bruciata ma funzionava. un sabato mattina di fine gennaio mi trovavo in cucina e avevo acceso il termocamino da circa un'ora, quando mi sono girato verso la sala per controllare se funzionava mi sono trovato in mezzo a una nube di fumo. pensavo di aver lasciato aperto lo sportello invece fumava dai lati.
      ho chiamato il venditore che il lunedì seguente è uscito per verificare il problema. una volta comunicato l'accaduto alla clam "ufficio tecnico" mi hanno risposto che la colpa è della canna fumaria che il termocamino fuma.
      sono dei maghi riescono a capire il problema anche senza verificarne le cause.
      praticamente scaricano il problema sull'installatore idraulico o l'impresa che ha fatto la canna fumaria e non c'è verso di farli uscire per verificarne il problema.
      in poche parole è piu di un mese che il termocamino è fermo e clam non si muove ************* ho puntato un faro all'interno della camera di combustione ed esce luce dalle pareti "mica normale sta cosa" ************
      la serietà della ditta clam si dimostra dal fatto che mi hanno venduto il termocamino con finanziamento e quindi loro i soldi li hanno presi subito dalla finanziaria quindi ora i casini sono tuoi e basta.

      premetto che la canna fumaria funziona benissimo.
      è stata testata anche da un ditta specializzata che fornisce caminetti

      volevo chiedere se sono l'unico sfigato o se c'è qualche altra esperienza simile
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di antonio del 10/03/2009, 16:19
      prova con un termocamino tatano con la possibilita della funzione pellet per l'accensione ciao lo vedi su www.intermek.it
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di andrea del 10/03/2009, 19:35
      Avevo inviato, alcuni mesi fa, questa mail aspettando una risposta. Forse il sig. Savino che è un responsabile Vulcano me la può dare?
      "Buongiorno ho notato che si parla molto del caminetto Vulcano. Vorrei porre delle domande. Dal Sito web della Vulcano si leggono i risultati delle prove termiche UNI-EN 13229. Ad esempio il Vulcano 25 che ha un rendimento del 82% (globale immagino), una potenza termica globale di 20,5 KW, una potenza termica resa all'ambiente di 9,5 KW, una potenza termica resa all'acqua di 11 KW. Da questi dati posso ricavare la resa termica all'acqua (che, tutti sappiamo, è quella che veramente conta per riscaldare i caloriferi): 11 : 25,15 = 43,7 % (non è un po bassino se riferito a quello globale dichiarato del 82%?). Se, come sembra, molto calore viene ceduto all'ambiente anzichè all'acqua, mi chiedo: è un termocamino ad aria o ad acqua? Qualcuno può dare risposta ai miei dubbi?"
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 12/03/2009, 10:48
        Buon giorno signor Andrea. I dati da lei riportati sono esatti e le domande e i dubbi espressi credo siano leggittimi. Proverò a renderle le cose più chiare. La poca differenza tra potenza all'acqua e potenza all'aria è dovuto al metodo con cui sono stati provati i nostri termocamini dalla IMQ Primacontrol durante la certificazione CE. Le prove sono state eseguite con un circolo d'aria attorno alla struttura del termocamino, la quale sottraeva potenza all'acqua e la conferiva all'aria. In effetti simulava un funzionamento acqua-aria. Una volta installato il termocamino, se si adotta lo stesso metodo e cioè si ricava un circolo d'aria attorno al termocamino, con un ingresso di aria fredda alla base e un'uscita di aria calda nella zona alta, si hanno gli stessi risultati della prova di laboratorio e si ha un termocamino con funzionamento misto aria - acqua. Questo metodo è adatto quando si va ad installare il termocamino in una grande sala e si decide di riscaldare ad aria il locale di installazione e ad acqua le restanti zone. Quando invece non vi è questa necessità e quindi si vuole riscaldare solo ad acqua, si realizza un rivestimento normale, senza circolo d'aria. In questo modo non essendoci più dispersioni esterne aumenta la potenza all'acqua e diminuisce quella all'aria. I dati in questa condizione non sono riportati in quanto non sono previsti dalla norma ed è vietato riportare dati non certificati. Per superare queste difficoltà e per permettere alle persone di potersi rendere conto, abbiamo creato una informazione parallela dove riportiamo in modo pratico le prestazioni e ogni altra caratteristica dei nostri termocamini. Per dargli valore abbiamo creato un'apposita garanzia che permette alle persone di poter tornare indietro il prodotto ed essere rimborsate dei soldi spesi qual'ora non li trovassero conformi alle nostre informazioni. Comunque, tutto quanto descritto, è riportato sul nostro sito, nei nostri cataloghi e nei nostri manuali di istruzione, compreso il chiarimento sul metodo di prova. Saluto tutti con stima. Luigi Savino
        • TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di andrea del 16/03/2009, 15:07
          Sig. Savino, mi sembra strano che in fase di prove termiche si scelga di fare funzionare il termocamino in modo che scaldi l'aria anzichè l'acqua. Io credo che un termocamino molto buono debba avere un eccellente valore di potenza ceduta all'acqua. Da quel poco che so un caminetto che ha un valore basso di potenza ceduta al fluido sta a significare che molto calore va disperso per la canna fumaria è cioè scalda poco rispetto alla legna bruciata.
          Visto che siamo in argomento volevo chiederle:
          quando ha collaudato i suoi caminetti ha utilizzato il metodo dell'inserimento dei 20 kg di legna in un colpo solo, con accessione dall'alto,
          o ha utilizzato il metodo classico di bruciare la quantità di legna dichiarata nell'arco di un'ora?
          Poi, nel caso di utilizzo con i 20 Kg di legna tutto un botto, una volta finita di bruciare la carica devo ricaricare ancora i 20 kg di legna e riaccendere sempre dall'alto oppure...Non è che buttando i 20 kg di legna mi si scatena un grande fuoco incontrollato sui carboni ardenti? Grazie per la risposta.
          • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Gianni del 16/03/2009, 17:58
            Non sono del tutto daccordo.
            Il calore ceduto al fluido è importante e in questo i camini vulcano sono eccellenti come del resto anche altri prodotti, ma la macchina in se può essere una fonte radiante. E nulla ha a che vedere con il calore che si disperde in canna fumaria.
            Un esempio potrebbe essere una idrostufa a legna, di solito nel locale in cui è installata si tende a tenere il radiatore chiuso.
            Se si vuole aumentare il calore ceduto all'h2o cenvertendo l'irraggiamento, basta coibentare bene la macchina per diminuire le dispersioni. Per i kw ceduti all'abitazione vale il detto: nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma.
            Credo che il sig. Savino sia daccordo con me..
            Ciao!
          • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di andrea del 16/03/2009, 20:39
            Vede sig. Gianni, non è come dice lei, il calore che si disperde per la canna fumaria è correlato, se pur indirettamente, con la potenza ceduta all'ambiente. Ma non è vero che un termocamino è come una stufa idro. Dimentica che il termocamino viene rivestito e pertanto quasi chiuso, la stufa invece no.
            Saluti.
            • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 17/03/2009, 08:26
              Signor Andrea, lei ha tutto il diritto di avere dei dubbi, specialmente in questo settore dove esiste tantissima disinformazione. Però se vuole chiarirli credo ci debba mettere un po del suo. Infatti se ha dubbi su quello che scrivo, se ha dubbi su quanto riportato nel nostro sito, se ha dubbi su quanto prevede la legge. Io non riesco proprio ad aiutarla.
              Riguardo al signor Gianni, condivido il suo intervento specialmente la prima parte in quanto più di mia conoscenza. Saluto i frequentatori del forum. Luigi Savino

              Consiglierei a chi intende sottopormi delle domande di aprire ogni volta un nuova discussione in quanto mi sarebbe più facile trovarla. Grazie
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Marco del 24/03/2009, 14:13
      Finalmente ho acquistato il Vulcano 35, per 220 mq su due piani. Ho posto gia'un quesito al gentilissimo Sig.Savino riguardo il collegamento termocamino-cella termica-pannelli solari e caldaia. Il sig Savino mi ha consigliato di utilizzare il primario a vaso aperto, con tubo si sfogo e sicurezza ed il secondario come circuito chiuso tramite la serpentina del boiler. La mia domanda è questa: che organi di sicurezza devo mettere a valle dello scambiatore secondario del vulcano? Dalle schede leggo vaso di espansione e a membrana, valvola di sicurezza e di scarico termico, tutte in prossimità del termocamino......o posso allontarmi ed installarli vicino la cella termica a circa 10 metri? Esiste un esploso del termocamino per vedere gli scambiatori come e dove sono posizionati?
      Grazie ancora.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 24/03/2009, 15:38
        Salve signor Marco. Lo scambiatore secondario del termocamino non deve collegarlo alla serpentina del boiler ma al boiler direttamente. In questo modo oltre a non impegnare la serpentina del boiler sfrutta il suo circuito chiuso senza dover installare nessun meccanismo oltre al circolatore. Comunque, se desidera maggiori chiarimenti chiami al numero verde della Vulcano 800 91 03 13. Se i chiarimenti li vuole da me,lo dica alle signorine che rispondono e la faranno parlare con me. La saluto cordialmente. Luigi Savino
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di donato iadanza del 07/07/2009, 22:10
      io è da circa 10 anni che installo il termocamino Vulcano e non lo cambio più con nessun termocamino.
      produce tanta acqua calda e non si tappa mai lo scambiatore, riscalda benissimo con poca legna, e non ha mai problemi di tiraggio. l'installazione è semplice e la manutenzione è praticamente zero.
      e poi , essendo un buongustaio della cucina tradizionale, con il fondo a mattoni, vengono delle grigliate da favola, e si ci può anche cuocere la pizza.
      veramente il top dei termocamini.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Francesco del 17/12/2009, 11:08
      Io personalmente posseggo un Clam Termofavilla T75 dal 2002 quando lo acquistai il mio installatore non dovette fare altro che collegare i tubi in quanto il termocamino era già predisposto di tutto e non dovetti acquistare alcun accessorio extra, così come richiesto da altre marche. Il termo camino funziona benissimo tranne per un piccolo problema irrisolvibile, quando apro l'acqua calda si sente un "DENG" nelle tubazioni.
      Ho fatto infiniti spurghi ai termosifoni ma non ho risolto. Ho pensato che forse dal momento che il termocamino è in posizione rialzata rispetto ad i termosifoni si crea forse una bolla d'aria da cui scaturisce il rumore. Esposto il problema alla Clam ma come diceva un altro utente da parte loro c'è un silenzio tombale. Chiunque potrebbe aiutarmi sarebbe gradito, non spero nella clam ma da qualche installatore non si sà mai. saluti
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Luigi Savino del 17/12/2009, 12:07
        Buon giorno signor Francesco, molto probabilmente si tratta del colpo d'ariete. Per verificare basta aprire e chiudere lentamente il rubinetto che da origine al problema. Se aprendo e chiudendo con movimenti lenti il problema si elimina vuol dire che la mia ipotesi è giusta. In caso contrario bisogna fare altre ipotesi. Se la mia ipotesi dovesse essere giusta, lo scriva in questo forum ed io cercherò di aiutarla. Luigi Savino
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Francesco del 17/12/2009, 12:41
      Grazie Sig. Savino il colpo d'ariete lo fà da qualsiasi rubinetto della casa che viene aperto dal lato d'acqua calda.
      Quando naturalmente il termocamino è acceso.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Pasquale del 24/12/2009, 12:01
      Salve, vorrei porre al sig. Luigi Savino alcune domande sui termocamini Vulcano.
      Ho visto che ci sono modelli anche con 3 scambiatori incorporati; cosa succederebbe nel caso in cui avvenisse la rottura di uno di essi? Cioè come si potrebbe intervenire? Ad esempio per la mia caldaia a metano ne ho già cambiati 2 perchè troppo incrostati. Quale il vantaggio di averli già incorporati?
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessio del 30/12/2009, 12:44
        Salve a tutti,
        sono in procinto di aggiustrae la casa in previsione del matrimonio e mi trovo di fronte al problema riscaldamento...
        La casa è degli anni 70 con impianto a termosifoni e normale caldaia di circa 100 mq. Io vorrei installare un termocamino però non ne capisco molto e parlando con conoscenti e parenti che hanno Vulcano si sono trovati abbastanza bene...
        Presupponendo che a casa ci saremo solo la sera e nel weekend l'idea del camino potrebbe non rivelarsi idonea soprattutto aspettando che si scalda la casa andiamo a letto...
        L'unico motivo che mi fà pensare al camino è che mi piace, ma razionalmente dovrò scegliere bene...
        Una domanda i riscaldamenti a pavimento come vanno?E' vero che devono stare sempre accesi e ci vuole molto tempo dall'accensione affinchè riscaldino la casa?
        Ed eventualmente un tale tipo di riscaldamento può essere alimentato da un termocamino?
        grazie a tutti...
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Gabriele del 18/01/2010, 21:44
      Buona sera sig Alessio, ho montato un termocamino vulcano 30-2 per la mia casa di 150 mq circa un mese fa e mi trovo benissimo. Su consiglio del Dott. Savino ho addirittura deciso di non installare alcuna caldaia a gas, e di questo non mi pento affatto. Certo è, che non si hanno le comodità offerte da uno strumento programmabile come la caldaia, ma le posso garantire che usando il vulcano in meno di 20 minuti (16-17 per la precisione)ho l'impianto a pieno regime, con l'acqua nei termosifoni che viaggia a 55° nei minuti iniziali. Da quel momento l'ambiente inizia a riscaldarsi. Come ogni cosa questo risultato è relativo. . . mi spiego meglio. Per poter ottenere un risultato del genere occorre innescare il fuoco con legna che produce molta fiamma, ed occorre altresì far prendere al fuoco molta più aria di quanta sia necessaria per il mantenimento a regime della temperatura. Per far ciò basta tenere sollevato lo sportello di 1-2 cm. Un altro dato importante è la temperatura dell'acqua interna. Un'ottima coibentazione, infatti, permette all'acqua del termocamino di mantenersi a temperature anche di 30-35 gradi a distanza di 15 ore da quando si è spento il fuoco acceso il giorno prima. Ciò permette di portare a regime l'impianto di riscaldamento in appena 10 minuti da quando si accende di nuovo il fuoco. Diverso è il discorso nel momento in cui si accende il fuoco dopo che non si è fatto funzionare il termocamino per più di 2 giorni. In questo caso, il tempo necessario per il raggingimento della temperatura dell'acqua di 55° (necessaria per avviare il circolatore dell'impianto di riscaldamento)è sicuramente maggiore, stimato in circa 30 minuti. Io lo uso da un mese tutti i giorni e mi trovo benissimo, sia come produzione di acqua sanitaria che come fonte di riscaldamento. Rinunciando a qualche comodità si riescono a risparmiare centinaia di euro che altrimenti, per ottenere gli stessi risultati, verrebbero spesi in bollette del gas. Per concludere, non sono un tecnico, ma credo che il termocamino, qualsiasi esso sia, non è compatibile, in termini di ottimale funzionamento, con l'impianto di riscaldamento a pavimento.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Alessio del 19/01/2010, 13:09
        Grazie mille Gabriele (le dò del tu se posso...)
        Quindi in linea di massima mi conferma che è un buon prodotto cosa che immaginavo....l'unica cosa è che devo scegliere bene se mettere lo stesso il camino anche se non sono a casa durante il giorno (metterei comunque la caldaia per le necessità urgenti ma che utilizzerei solo per emergenze e in estate).
        Volevo avere delle informazioni tecniche per capire che significa visto che non me ne intendo..

        - che significa installazione a vaso aperto o chiuso?Quale delle due è meglio e perchè si sceglie l'una o l'altra?
        - Accendendo il termocamino verso le sei di sera potrei usufruire del calore in un oretta (senza usare legna che fà fiamma o altro..insomma un accensione normale)
        - Gabriele come consumi a quanto siamo?Cariche di legna...

        grazie
        A presto...
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di corrado rocco del 04/02/2010, 19:37
      salve,sono istallatore vorrei usare il vs termocamino su un impianto di riscaldamento a pavimento mi potrebbe consigliare uno schema di montaggio grazie
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di antonella del 20/02/2010, 11:47
        Vorrei acquistare un termocamino e dato che in giro nei forum ho letto un po di tutto! sono abbastanza confusa..potete darmi dei consigli tecnici?
        sicurezza, funzionalità e garanzie del prodotto?
        Ho letto che la Carinci ha copiato Vulcano?? di chi mi posso fidare??
        Help Help grazie a tutti..
    • HELP I NSTALLAZIONE di Francesco del 10/02/2010, 20:51
      HELP!
      vorrei installare un termocamino Vulcano 35 e mi hanno chiesto 7.750 euro (di cui 3.000 per il termocamino)!!!!
      Nelle somma di 4.750 euro sono compresi: la canna fumaria esterna ed un rivestimento molto semplice.
      QUAL'E' LA VOSTRA ESPERIENZA?
      PS: Scrivo da Catanzaro
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di gianni del 18/02/2010, 19:25
      Salve a tutti sto per accingermi ad acquistare un termocamino vulcano e leggendo di qua e di la ho notato che su alcuni modelli di tem/camini della vulcano hanno avuto dei problemi su:FUORIUSCITA DEL FUMO ALL'INTERNO CON SPORTELLO SIA APERTO CHE CHIUSO, CONSUMO DI LEGNA EFFETTIVA DEI 25/30 KL PER 6/7 ORE(VERO???).
      Insomma qualcuno puo darmi informazioni sul questo prodotto??? quali sono gli altri difetti se c'e ne sono?
      Vi ringrazio infinitamente....:)
    • paragone di eugenio del 14/07/2010, 01:42
      potete spiegarmi praticamente, che vuol dire l differenza tra vulcano 25 - 2 e 3?
      • Re: paragone di Luigi Savino del 15/07/2010, 08:21
        Per poter capire bisogna partire dal fatto che vulcano è un prodotto completamente diverso dagli altri, sotto tutti i punti di vista. Per quanto riguarda l'installazione: è l'unico certificato sia per installazioni a circuito aperto che chiuso; è l'unico che può alimentare l'impianto termico anche con scambio indiretto; è l'unico a poter essere richiesto in base ad ogni specifica esigenza con uno, con due o con tre scambiatori interni. Questo vuol dire che non servono più scambiatori, accumulatori, kit aggiuntivi ecc. Una volta acquistato il modello adatto alle specifiche necessità, l'installazione diventa estremamente semplice e alla portata di tutti gli impiantisti.
        • Re: Re: paragone di Sergio del 15/07/2010, 08:38
          Se è unico in tutto... allora è l'unico che dobbiamo comprare?
        • Re: Re: paragone di Giovanni Iemmi del 15/07/2010, 16:46
          va bene incensare il proprio prodotto, va bene che sicuramente Vulcano è un ottimo prodotto, ma un po' di correttezza non guasterebbe. NON è l'unico in nessuno degli aspetti citati. In ogni caso, mi sembra che nessuno abbia risposto alla domanda. Luigi, se conosci il prodotto e lo vuoi promuovere, magari potresti rispondere a Eugenio :-)
          • Re: Re: Re: paragone di marco m del 15/07/2010, 17:46
            Ciao per vedere le differenze dei modelli basta andare sul sito, c'è una tabella molto chiare dove spiega tutto...
            http://www.vulcanocaldaie.it/index.php?pag=modelli

            Ciao
          • Re: Re: Re: paragone di Luigi Savino del 15/07/2010, 18:40
            Gentilissimo Giovanni Iemmi, ti ammiro molto per il servizio che rendi a questo forum e condivido gran parte delle risposte che dai. Condivido anche l'aspetto della correttezza che non guasta mai. Il fatto è che io mi sento estremamente corretto. Circa quanto ho scritto mi potrei anche sbagliare e pertanto accetto confronti. Noi abbiamo la dichiarazione dell'istituto certificante per installazioni a circuito chiuso, abbiamo la certificazione anche degli scambiatori secondari con relativa scheda tecnica e targhetta che li rendono idonei ad alimentare anche impianti termici, i nostri termocamini possono essere richiesti con uno, con due o con tre scambiatori interni ed ogni scambiatore è in grado di assorbire tutta la potenza del termocamino. Tutto ciò è riportato sul nostro sito con ogni particolare, comprese certificazioni, dichiarazione ecc. Adesso, per la correttezza e la preparazione con cui ti apprezzo, mi vuoi dire se esistono altri termocami con queste funzioni e con queste certificazioni. Ti saluto cordialmente. Luigi Savino
            • Re: Re: Re: Re: paragone di Giovanni Iemmi del 15/07/2010, 22:10
              premetto che non ho mai messo in dubbio la qualità dei prodotti della Vulcano,io non installo termocamini o termostufe, ma li conosco e conosco persone che lavorano con la Vulcano e so che sono ottimi. Tra i pochi prodotti ad acqua che conosco però so che la linea EasyFire della Etakamini può essere installata a circuito chiuso, ha uno scambio indiretto e ha due scambiatori ma puo' essere rihiesto il terzo (sul loro sito c'è la sezione certificazioni). Non discuto eventuali differenze di qualità o resa, ma semplicemente il fatto che Vulcano NON è "l'unico" in tutto come tu hai scritto. E sono certo che fra i tanti prodotti che io non conosco ce ne saranno sicuro altri
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di GIO78 del 28/11/2010, 21:17
      SALVE A TUTTI..IO VORREI INSTALLARE UN TERMOCAMINO VULCANO 25-2 MA HO UN PICCOLO GRANDE PROBLEMA,IL PESO..IL SOLAIO SUL QUALE ANDREBBE MONTATO HA LA CAPACITà DI SOPPORTARE 500 KG AL M2.CON IL TERMOCAMINO VULCANO SIAMO QUASI AL LIMITE VISTO KE PESA 317 KG + 93L DI ACQUA + RIVESTIMENTO MA ORA IGNORO IL PESO..COSA MI CONSIGLIATE PER OVVIARE A QUESTO PROBLEMA?IL MANUALE PARLA DI PIASTRA DI DISTRIBUZIONE CARICO MA NON VA OLTRE.COME FUNZIONA?RINGRAZIO QUANTI VORRANNO RISPONDERMI..
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di GIO78 del 28/11/2010, 21:22
      SALVE A TUTTI..IO VORREI INSTALLARE UN TERMOCAMINO VULCANO 25-2 MA HO UN PICCOLO GRANDE PROBLEMA,IL PESO..IL SOLAIO SUL QUALE ANDREBBE MONTATO HA LA CAPACITà DI SOPPORTARE 500 KG AL M2.CON IL TERMOCAMINO VULCANO SIAMO QUASI AL LIMITE VISTO KE PESA 317 KG + 93L DI ACQUA + RIVESTIMENTO MA ORA IGNORO IL PESO..COSA MI CONSIGLIATE PER OVVIARE A QUESTO PROBLEMA?IL MANUALE PARLA DI PIASTRA DI DISTRIBUZIONE CARICO MA NON VA OLTRE.COME FUNZIONA?RINGRAZIO QUANTI VORRANNO RISPONDERMI..
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Matteo del 01/12/2010, 01:53
      Buonasera a tutti. un quesito di carattere idraulico sull'installazione di un vulcano 30: nell'appartamento in cui vorrei installare il termocamino le tubazioni che collegano camino e collettori dei termosifoni dovrebbero salire dal camino fino a circa 260cm, correre nel controsoffitto per circa 4m e poi scendere a terra fino ai collettori. ci possono essere problemi con questa configurazione?
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Angela Ferrucci del 02/01/2011, 11:07
      Anni addietro ho montato nella mia abitazione un termocamino palazzettti modello rxagon termo palex potenza termica 29900k/cal. La ditta istallatrice mandò un geometra per misurare l'abitazione per il calcolo dello kilocalorie occorrenti per la caldaia.
      premesso che io abito in collina a circa 700 msm e consumo c.ca 150 quintali di legno di quercia all'anno e la temperatura interna alla caldaia non sale oltre i 45/53°. Almeno due volte all'anno tutto l'apparato viene ripulito. premesso che ho avuto problemi alla valvola regolatrice dei fumi in uscita che a sua volta è regolata dalla portina scorrevole , chiedo a questo forum di poter usufuire di un aiuto per capire qual'è il problema che la caldaia nn sale di temperatura ;
      Ringrazio anticipatamente Angelina
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di davide del 04/01/2011, 12:36
        Hai provato ad aumentare la temperatura di partenza della pompa, devi tenerla almeno a 65° nel cicuito primario e 45°-50° nel secondario.
        Ciao
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Giovanni rosario Saggese del 02/01/2011, 12:26
      Nel visionare un termocamino Vulcano .il cliente si lamentava
      che faceva fumo , gli ho consigliato di pulire per bene la canna fumaria ,
      ma senza alcun risultato . Giorni fa nel sostituire la sonda ho dovuto
      rompere la cappa per potervi accedere . io chiedo è possibile fare una
      conduttura esterna come presa d'aria e collegarla facendo un foro nel
      rivestimento laterale inserendola vicinoa un piedino del termocamino? Foro
      da 100
      Ringrazio anticipatamente quanti mia iuteranno GIOVANNI
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Ventura Marco del 05/01/2011, 11:06
      Sono un rivenditore autorizzato Vulcano nella provincia di Macerata se avete dei dubbi o volete dei chiarimenti potete contattarmi via mail caminidesign@alice.it oppure al numero 0737 787089
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Daniele del 19/01/2011, 20:42
      volevo sapere il costo di un termocamino x ambiente 115 mq altezza tre che funzioni x riscaldamento e prod. acqua
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " informazioni di FRANCESCO del 27/01/2011, 17:01
      Salve a tutti!Questa è la prima volta che prendo parte a questo forum.
      Premetto di aver acquistato da qualche mese un termimocamino Vulcano 30. 2 e devo dire che per adesso non ho avuto nessun problema. Funziona perfettamente, riscalda abbondantemente e consuma discretamente. Proprio oggi ho ricevuto la comunicazione da parte del fornitore dell'arrivo dei termosifoni, in quanto trattasi di nuova abitazione. Pertanto, fino ad oggi ho sfruttato il termocamino soltanto per l'aqua calda dei sanitari. Ma veniamo al dunque! La mia domanda è se il mio impiantitsta ha fatto le cose correttamente, in quanto non ha ancora montato la centralina in dotazione con il termocamino e per questo motivo chiedo al Sig. Saviano se il fatto di aver utilizzato il termocamino senza centralina abbia potuto in qualche modo compromettere il corretto funzionamento o potrebbe crearmi problemi una volta collegati i termosifoni. Premetto che il mio impiantista ha garantito che la centralina deve essere installata una volta montati i termosifoni; è evero ciò. Grazie
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di miuccia falconi del 07/10/2011, 14:45
      stiamo valutando la possibilità di far installare un termocamino vulcano 30 in un'abitazione di 200mt, il mio dubbio è questo : benissimo d'inverno quando è in funzione per il riscaldamento ma.. come fare d'estate per avere acqua calda per i sanitari ?
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di claudio rizzo del 25/10/2011, 13:24
      salve a tutti riquardo ai camini ,ne ho appena montato uno clam ad aria forzata ,visto che è ancora grezzo senza rivestimento ,lo abbiamo acceso e ho notato,che il motore e rumoroso,cosa si puo fare x ridurre il rumore del motore prima che venisse fatto il rivestimento??
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di massimo del 11/01/2012, 16:12
      a maggio mi hanno installato un termocamino vulcano, sinceramente non conosco la marca "clam" ma posso dire che da circa un mese e mezzo sto accendendo il mio termocamino vulcano e sono soddisfattissimo, accendendo verso le 19 di sera fino alle 23 la casa resta calda tutta la notte, l'acqua per la doccia è caldissima e mi diverto a cuocere carne alla brace
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " un ottimo apparecchio ma attenzione agli installatori incapaci e superficiali. di Giovanni del 26/03/2012, 01:08
      Ho acquistato un Vulcano 25.2. Il primo installatore aveva completato l'impianto utilizzando solo lo scambiatore primario,quello secondario non era stato tenuto in nessuna considerazione.
      Infatti l'acqua calda sanitaria, secondo il suo parere, la potevo e dovevo prelevarla esclusivamente dalla caldaia a gas.
      Fortunatamente leggendo e rileggendo le istruzioni di installazione sul sito della Vulcano, nonostante la mia ignoranza in materia, dopo ore di lettura mi sono reso conto che qualcosa non quadrava a che mi sono subito recato dal rivenditore che mi ha messo in contatto con il suo installatore di fiducia ,il sig. Domenico che ha provveduto ha rifare quasi completamente tutto l'impianto. L'unico problema è che con pochissima legna dopo circa un paio d'ore la temperatura della centralina super subito gli 80 gradi e devo stare sempre attento a ridurre al minimo l'introduzione della legna. Faccio presente che la casa è di circa 50 metri quadri e che sono utilizzati solo 4 termosifoni, compreso quello piccolo del bagno.
      ringrazio e saluto cordialmente.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " un ottimo apparecchio ma attenzione agli installatori incapaci e superficiali. di Luigi Biagini del 26/03/2012, 12:06
        Caro Giovanni, tutti gli apparecchi sono buoni! Si discostano di poco, magari nelle finiture o in altro particolari...del resto ormai sono costruiti tutti secondo delle norme ben precise. Il Problema? Purtroppo nella maggior parte dei casi le installazioni sono fatte in modo approssimativo non tenendo conto delle norme, ma quel che è peggio del libretto di istruzioni uso e manutenzione. Lasciami dire che quest'ultimo potrebbe essere paragonato alla bibbia degli installatori ma il più delle volte non si sa nemmeno dove vada a finire...
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di carlo del 13/04/2012, 14:38
      BUONA SERA A TUTTI.
      SONO INTENZIONATO A COMPRARE UN VULCANO 25 PER LA MIA NUOVA CASA DI MQ 130.
      LA MIA DOMANDA E' QUESTA:POSSO CARICARE IL TERMOCAMINO CON 25-30 KG DI LEGNA E POTER USCIRE DI CASA TRANQUILLAMENTE?IL RISCHIO DELL'EBOLLIZIONE E' PRESENTE SOLO IN CASO DI BLACK OUT? HO MIO SUOCERO CHE HA UN TERMOCAMINO DI UN ALTRA MARCA E LUI MI DICE CHE DEVE STAR ATTENTO A NON FAR SALIRE TROPPO LA TEMPERATURA...QUINDI ANCHE CON IL VULCANO INCORRO NELLO STESSO PROBLEMA?
      GRAZIE ANTICIPATE CARLO.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Antonio del 18/11/2012, 23:40
      Ho qualche problema con il mio termocamino vulcano 25.
      Nonostante carichi una buona quantità di legna non riesco ad ottenere le prestazioni sperate.
      La temperatura riesce con tempi alti, dopo circo un ora, a raggiungere 53/56 gradi ma solo per alcuni minuti.
      La pompa mi funziona ad intermittenza e non riesco a tener calda la casa.
      La legna che ho in uso è faggio.
      Sarei grado a chiunque possa essere così gentile ad aiutarmi.
      In attesa porgo i miei più cordiali saluti
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di salvatore greco del 20/11/2012, 19:13
      Ho appena aquistato un vulcano25e leggendo varie del forum vorreei alcune delucidazioni semplici e concrete:1-il mio t.c. verra montato al posto di uno tradizionale,e i collegamenti per i termosifoni al posto di un termoconvettore posto sul soffitto (TAVERNETTA) circa230cmH come anche i raccordi per
      h2osanitaria,inoltre la caldaia è installata 2°piano
      marca radiant a basamento GPL con accumulo e impianto con rircolo;NB ogni zona eè comandata da valvole di zona. DOMANDE: altezza del vaso di espansione?-quante pompe di ricircolo ci vogliono?? oppure è sufficiente,
      quella della caldaia?-come fa a riconoscere i comandi del camino la centralina della caldaia?-naturalmente le due non si sommano,però,come faccio per far funzionare solo il termocamino senza accendere la caldaia (DRACULA!!!)----QUANTI ACCESSORI E QUALI CI VOGLIONO PER UNA INSTALLAZIONE SEMPLICE E FUNZIONANTE?
      --E' VERO CHE DEVO FARE LA GUARDIA al quantitativo di legna che carico ?????--PS sono un ELETTRICISTA e prima ancora ho condotto motori da diplomato nautico,ma non voglio credere che devo ritornare indietro e rifare i turni diguardia...- grazie tanto anticipatamente e scusa per il po-po di ironia dato che mentre leggevo i vari forum riflettevo e ridevo!!!!! <saluti.
      • Re: Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di davide del 21/11/2012, 13:07
        Vedo che hai molta confusione, percui per fare un impianto del genere devi chiamare un termoidraulico e lasciar perdere il fai da te.
        Per quanto riguarda la parte elettrica visto che sei un elettricista dovresti sapere che tramite dei relè puoi attivare o isolare la caldaia e le valvole quando parte la pompa del termocamino.
        Infine se pensi di accendere il camino e poi pensare che faccia tutto da solo come una caldaia senza dover mettere legna e fare manutenzione, è meglio che lasci perdere.
        Ciao
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di fiore del 12/01/2013, 16:54
      Salve a tutti,vorrei installare un termocamino vulcano 30.
      devo installarlo su un impianto esistente con caldaia a metano e, credo, con un boiler.
      volevo chiedere, magari al dott. Savino, se ho bisogno di sabato1,2 o 3 scambiatori ed inoltre la lunghezza minima della canna fumaria per un buon tiraggio.
      inoltre vorrei sapere se posso usare legna di eucalyptus ben secca o se crea incrostazioni o altri problemi.
      ringrazio in anticipo.
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di fabio del 03/02/2013, 11:20
      Ho un termocamino vulcano 25/3,da pochi mesi,all'inizio si accendeva benissimo...secondo il metodo della vulcano,adesso sono un paio di settimane che per farlo accendere ci vuole quasi un ora.E' da premettere che nel primo caso ho usato legna acquistata a settembre, nel secondo caso e stata acquistata a dicembre, la legna e quercia e leccio.
    • termocamino intelligente di flli verlicchi del 01/09/2013, 22:45
      e' nato il nuovo termocamino intelligente programmi la temperatura dei termosifoni e consuma lo stretto necessario per mantenere la temperatura richiesta sta comodamente nel baule dell'auto ecofiam
    • Re: TERMOCAMINO "Vulcano " contro "Clam" di Jacek Piotr Dudzik del 30/01/2015, 17:06
      Buongiorno, sono Jacek: vorrei installare a casa mia un termocamino, ma sono indeciso tra due marche diverse ovvero,la Clam (Energy 75) e la Vulcano (Vulcano 30). Vorrei sapere qualle delle due è meglio considerando: la struttura, riscaldamento, consumi, autonomia, gestione ecc... Grazie in aniticipo.

  • Oggetto: stufa pellet termoflam mod Gaia - codici di Mary del 12/11/2011, 07:31
    Messaggio: Buongiorno a tutti, ho una stufa della ditta Termoflam mod Gaia: qualcuno ha i codici di funzionamento compresi quelli di azzeramento ore funzionamento? Gentilemente me li potreste fornire?
    Grazie a tutti

  • Oggetto: Chi ha acquistato un monoblocco NORDICA angolo 800 di Marco Ferri del 07/02/2013, 22:09
    Messaggio: Saluti a tutti,
    volevo sapere se qualcuno aveva acquistato un monoblocco NORDICA angolo 800....
    Io ne ho acquistato uno con kit di ventilazione, ma proprio non scalda!!!
    Anche con la ventola a 5 butta fuori pochissima aria dalle 2 canalizzazioni, nonostante ne tiri dentro dall'aspirazione parecchia.
    Per di più l'aria esce tiepida, anche dopo 10 ore di fuoco......
    Qualcuno mi può dire se ha gli stessi problemi???
    GRAZIE IN ANTICIPO A TUTTI
    • Re: Chi ha acquistato un monoblocco NORDICA angolo 800 di claudio del 30/12/2014, 10:54
      Ciao, hai risolto il problema? Anche il mio scalda poco.
    • Re: Chi ha acquistato un monoblocco NORDICA angolo 800 di Giovanni Suardi del 28/01/2015, 05:18
      Ciao, anche io ho un nordica 800 angolo, e confermo che per fare uscire aria calda sufficiente a scaldare la casa ci devo mettere tanta legna e farla "rendere" tenendo aperta l'aria di combustione.
      Sin dalle prime accensioni mi sono reso conto che non solo l'aria in uscita dalle bocche non è mai molto calda, ma è anche davvero poca come portata.
      Infatti montando il motore come suggerito dalla casa si hanno parecchie perdite, e gran parte dell'aria esce dalle aperture che ci sono vicino ai piedini del monoblocco, aperture che servono a far penzolare i contrappesi quando il portello è sollevato...
      Grande errore progettuale!
      Cosi ho montato il motore nella parte sopra il monoblocco, lavorando in estrazione dalle bocche, in questo modo l'aria lava meglio il calore dalla cappa in ghisa e ne ho guadagnato molto sia come temperatura che come portata.
      Però non sono ancora contento.
      Vedo spesso funzionare un Palazzetti el86 angolo, dalle caratteristiche simili al nordica 800 angolo, ma con portate e temperature d'aria nettamente superiori.

  • Oggetto: Klover Sicuro Top Info di Davide del 26/01/2015, 19:46
    Messaggio: Ciao a tutti, non sono praticissimo di stufe, ma ora dove vivo mi sono trovato una stufa klover sicuro top a legna. E' possibile aver l'acqua calda e scaldare i caloriferi contemporaneamente ? Se sì come ? Grazie
    Ps per l'acqua calda ho un Bolly Murale 100 l ( in estate uso la calderina CosmoGas ).

  • Oggetto: joul o palazzetti di Daniele del 25/01/2015, 21:48
    Messaggio: ciao a tutti,
    devo sistemare un camino aperto in torino 80 m2, e sono indeciso tra 2 monoblocchi.
    lo joul mi intriga molto , funzionale ,semplice e con ottima autonomia.
    l'altro mi piace sistema dell'aria dal basso piazzetta e la possibilita di funzionare anche senza ventola.
    voi cosa mi consigliate? grazie mille daniele
    • Re: joul o palazzetti di Giovanni Iemmi del 26/01/2015, 12:54
      assolutamente Jotul, un po' più caro (forse), a me non piacciono da impazzire per l'estetica, ma qualitativamente e come prestazioni sono sicuramente migliori