Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Stufa Nordpeis qualcuno la conosce???? di Alessio del 22/02/2014, 22:26
    Messaggio: Salve,
    alla fiera di Verona ho visto le stufe ad accumulo Salzburg di Nordpeis che mi sono piaciute molto...qualcuno ha esperienza diretta???differenza rispetto alle tradizionali e famose in pietra ollare??? Grazie a tutti..ciaoo
    • Re: Stufa Nordpeis qualcuno la conosce???? di Simone del 19/03/2014, 23:05
      Salve.Sono possessore di una stufa Nordpeis Salzburg di cui sono molto soddisfatto.Ottimo funzionamento e rendimento!Inoltre facilità di montaggio praticamente quasi a secco e così eventualmente di smontaggio.Buon rapporto qualità/prezzo.Ciao!

  • Oggetto: termocamino tutto eletronico di paolo del 15/03/2014, 23:16
    Messaggio: ho in funzione il termocamino ecofiam 510ts va moltoo bene consuma poco e programmo la temperatura dei termo il vetro quasi sempre pulito

  • Oggetto: Programmazione stufa pellets DIVINA Extraflame di Piero P. del 14/12/2005, 14:20
    Messaggio: Salve a tutti, ho una stufa modello Divina Plus (canalizzata) della Extraflame dall'anno scorso e sono molto soddisfatto della scelta fatta perchè ho risparmiato circa il 40% sulla spesa di riscaldamento con caldaia a GPL e termosifoni (riscaldo un appartamento di circa 110 mq con la sola stufa). Volevo sapere se qualcuno è in possesso del Manuale dell'Installatore relativo alla Divina Plus Extraflame, con tutte le procedure per modificare i parametri di funzionamento (es. velocità ventole, caricamento pellets, etc..). Siccome questo manuale in genere ce l'hanno solo i tecnici installatori o manutentori non è cosa facile reperirlo, ma ci terrei perchè hi le competenze e mi piacerebbe poter avere la possibilità di variare e programmare diversamente i parametri di funzionamento della stufa per adattarli meglio alle mie necessità, oltre a quanto riportato nel normale manuale utente in dotazione.
    • Re: Programmazione stufa pellets DIVINA Extraflame di Piero del 15/12/2005, 10:12
      Io non ho il manuale tecnico di quella stufa, ma sarebbe interessante se le aziende si muovessero di più in questo senso: mettendo a disposizione non soltanto i manuali utente, ma anche i manuali tecnici per quelle persone come te che dispongono di certe competenze e ne vorrebbero sapere di più sul funzionamento di quella stufa per potersela programmare secondo i propri gusti. Temo però che per ragioni di segreto industriale e responsabilità e validità garanzia, non sarà facile per una azienda "mettere a nudo" la propia tecnologia costruttiva. Ogni azienda è gelosa della propria tecnologia e mettere a disposizione di tutti i manuali tecnici destinati ai manutentori, potrebbe invogliare la concorrenza a copiare e l'utente inespertro a commettere pasticci con il rischio di compromettere la sicurezza della stufa. Comunque una stufa a pellets diciamo "open source" a me non dispiacerebbe analizzarla e apportarci modifiche.
    • Re: Programmazione stufa pellets DIVINA Extraflame di Michele del 19/02/2013, 20:05
      Ciao,ti chiedo cortesewmente come entrare e parametri per aumentare velocità ventole in divina extraflame anno 2003.Dopo due mesi di funzionamento mi sono calate le veloctà delle ventole in modo molto evidente,ho chiamato il tecnico e di nascosto da me ha inserito i parametri chiadendomi 70 euro,dopo 1 mese sono calate ancora.Grazie ciao.
    • Re: Programmazione stufa pellets DIVINA Extraflame di bernardibruno del 13/03/2014, 23:49
      Codici accesso divina extraflame

  • Oggetto: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Simone T. del 23/01/2009, 09:55
    Messaggio: Salve a tutti e complimenti a questo bel forum pieno di soluzioni e indicazioni su come funzionano i caminetti e affini. Passiamo al mio caso....
    I PROBLEMI avuti sin dal primo utilizzo sono stati:
    - fumosità quando si apre il vetro per il caricamento e/o l'accensione;
    - annerimento del vetro, che dopo qualche giorno è così sporco da essere quasi impossibile da pulire, se non con moooolto tempo e provati vari detergenti, acqua e cenere comprese;
    SITUAZIONE DI PARTENZA :camino di tipo monoblocco chiuso da 12kW con vetro temperato con ventilazione forzata uscita da sotto e ingresso dall'alto tramite griglia di cappa; deflettore all'interno per mantenere "giù" il calore; canna fumaria di circa 1,5mt in acciaio diametro 20 per poi proseguire di altri 2 metri con forma rettangolare in refrattario 25x30cm fino all'uscita dal comignolo esistente già ben dimensionato (superficie laterale di uscita uguale al doppio della superficie della canna fumaria); aspirazione dell'aria comburente dall'esterno posta sotto il rivestimento del camino di dimensioni come da dati tecnici casa costruttrice. La marca è conosciuta ma non ha importanza, visto che gli stessi problemi nel forum li ho visti da utenti con marche differenti, ma simili costruzioni.
    Specifico che particolari problemi di resa non ne ho avuti, e quelli che si sono presentati li ho risolti cambiando tipo di legna da ardere.
    Per l'annerimento del vetro ho risolto inizialmente togliendo all'interno la guarnizione trecciata per alte temperature, posta intorno all'anta, creando il giro d'aria neccessario ce lambisce il vetro e lo mantiene pulito. A seguito di ciò si è verificata la continua presenza di odore di fumo in tutto l'appartamento, dovuta al fatto che essendovi un deflettore che chiude quasi totalmente la parte superiore del caminetto, il fumo trovava la via d'uscita più semplice da attorno l'anta nella parte superiore e non verso la cappa in quanto il deflettore, per me troppo grande, non riusciva a far passare tutto il fumo. Ho proceduto quindi al taglio del deflettore (che è una semplice piastra di ferro di spessore 5mm) di qualche centimetro per parte in modo che la via per il fumo sia migliore. Inoltre ho intubato la parte di canna fumaria in refrettario con tubo in acciao diametro 20cm e lana di vetro per la coibentazione migliorando il tiraggio soprattutto in accensione, in quanto l'acciaio si porta a temperatura dopo qualche minuto dall'accensione.
    In questa maniera a 10gg di utilizzo mi trovo con i problemi risolti, o meglio, vetro pulitissimo e nessun odore di fumo, che a poco stava per intossicarci.....
    NB.. il taglio del deflettore è stato realizzato anche al caminetto di un amico, simile al mio, direttamente dal tecnico del caminetto, proprio perchè probabilmente si sono accordi di questo "difetto" di progettazione.
    Ora sono felice...avevo iniziato a rotolarmi a terra dalla disperazione e isteria che mi prendeva ogni volta che lo guardavo, e finalmente a forza di ragionarci, insonne, e con le utili letturenel forum ho risolto tutto. Spero queste soluzioni possano servire a tutti gli interessati. Aspetto critiche e accorgimenti da tutti. Un saluto!!
    Simone T.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Giovanni Iemmi del 23/01/2009, 10:33
      fa piacere che tu abbia risolto i tuoi problemi. Io sono dell'idea che sarebbe utile sapere marca e modello, in modo che chi dovesse avere problemi con quel caminetto possa far riferimento al tuo messaggio, ma se non vuoi non è un problema. L'unica critica: spero tu abbia sbagliato a scrivere e l'isolante usato sia lana di roccia e non di vetro, altrimenti tra poche settimane sarà come non l'avessi isolato. La lana di vetro non resiste al calore.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di stefano G. del 02/10/2010, 14:11
      Salve a tutti, ho un caminetto foghet legna/pellet, scalda che è una meravuglia solo che ha un difetto che non riesco a risolvere:DOPO ALCUNE ORE, SI SPORCA ECCESSIVAMENTE IL VETRO SI ANNERISCA AL PUNTO DA NON VEDERE LA LEGNA ALL' INTERNO.
      Qualcuno sa indicarmi quale puo essere la soluzione a tale problema?
      P.S. molti hanno detto che può essere causa il scarso tiraggio della canna fumaria ma mio zio che ha una canna fumaria diritta ed oltre il colmo ed anche cibentata ha lo stesso problema con lo stesso caminetto.
      Di recente ho installato un aspiatore sul comignolo per aspirare l aria almeno quando carico la legna perchè prima in fase di carico mi fuoriusciva il fumo dalla porta di carico.
      La legna utilizzata e asciutta al 70% .
      SECONDO ME è PROPRIO UN DIFETTO DI QUESTI CAMINETTI CHE IL VETRO SI SPORCA COSI FACILMENTE, DOPO ALCUNI MINUTI DALL ACCENSIONE GIA SI OPACIZZA PER NON PARLARNE DOPO ALCUNE ORE.
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di miky del 03/10/2010, 08:38
        Sicuramente è un problema di canna fumaria. Bisogna sempre rispettare il diametro di uscita, mai ridurre e soprattutto rispettarne la lunghezza minima che di solito sono 5 metri. Se non si usa tubo in acciaio e ci si connette ad una canna rettangolare in cemento quasi sempre si hanno problemi. Non dimenticate che il cuore di un camino o di una stufa è proprio la canna fumaria.
        • Re: Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Gianni del 03/10/2010, 13:41
          I caminetti con serranda fumi (jollymec in questo caso) aumentano di rendimento tanto più quanto si chiude la valvola. Questo perchè i fumi caldi rimangono a contatto con le pareti di acciaio dentro la camera di combustione e lo scambio è prolungato. Con termometri professonali ho monitorato le temperature in fase di funzionamento e ho notato come a valvola quasi completamente chiusa la fiamma sia molto debole ma la temperatura di uscita aria (riscaldamento) sia altissima. Mentre a valvola aperta si scatena l'inferno in camera di combustione ma l'aria in uscita tende a essere più fredda poichè il calore se ne va in canna fumaria.
          Quindi più la valvola è chiusa più si avrà autonomia e rendimento all'aria. Unico problema è che far sostare i fumi in camera di combustione porta ad un annerimento eccessivo del vetro. Si migliora il problema con legna secca di 3 anni, i fumi sono minori e si innescano più facilmente.
          Biogna trovare un compromesso e comunque, pulire il vetro abitualmente, previene le incrostazioni difficili da eliminare.
          Solo inserti e stufe ben progettati risolvono il problema in modo "autonomo" potendo raggiungere temperature tali da pulire il vetro per effetto "pirolisi".
          Possessori di monoblocchi, sarete costretti a pulire il vetro spesso se volete godere della fiamma!
          Ciao!
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Giovanni Iemmi del 04/10/2010, 00:21
        mi chiedo come si possa dire che di sicuro è la canna fumaria se non l'hai descritta...mah... comunque mi permetto di darti alcuni consigli validi su tutti i caminetti. La legna se è asciutta al 70% come dici, significa che ha il 30% di umidità che è troppo, dev'essere sotto il 20% per bruciare bene. Prova a tenere la valvola fumi aperta e lo sportello socchiuso (di 1cm) per i primi 5-10 minuti di accensione (il vetro si scalda e dopo si sporca meno). Il Foghet è un termocamino ad acqua? se è così è importante anche la temperatura di impostazione del termostato
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Simone del 27/11/2010, 07:46
      Ciao Simone T., anche io ho lo stesso problema con un monoblocco Piazzetta e ho pensato di praticare un taglio al deflettore superiore. Prima di tagliare ho provato a sollevarlo leggermente, ma non risolve molto. Posso sapere quanti cm ne hai tagliato? Per quanto riguarda il vetro nero io lo pulisco ogni mattina con un prodotto specifico per vetri di caminetti e se non l'hai già fatto ti consiglio vivamente il suo utilizzo. E' una bomba!
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di nancy del 28/01/2013, 15:50
      Salve ho un termocamino della Edilkamin e sulla resa tutto ok solo che il vetro diventa super nero non appena lo chiudo, ed ogni tanto da problemi di fumo.
      Il modello è ACQUATONDO 22 PRISMATICO grazie
      • Re: Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Andrea del 29/01/2013, 10:16
        Ciao, mi inserisco nella discussione. Anch'io ho il problema del vetro sporco. Ho montato uno spartherm varia ah in mansarda collegandolo ad una canna fumaria doppia parete (inox-rame) da 250 (tutto in verticale) di 2,5 metri. Il camino scaldava e non faceva fumo nel momento del carico di nuova legna ma il vetro, dopo 2 ore di esercizio, già risultava abbastanza annerito. Ho deciso di aggiungere 1 mt lineare di canna fumaria (ora è 3,5 metri). Morale: ho notato il migliore tiraggio, ma il vetro si sporca comunque, grossomodo come prima. Legna ultra stagionata (umidità - 10%). Chi ha una spiegazione?
        Grazie.
        Andrea
    • vetro sporco da fumo..... di gianluca del 22/02/2013, 09:07
      ciao a tutti, ho un caminetto piccolo marca piazzetta dal funzionamento normale(no termocamino ,no aria..)un signore delle mie parti ha inventato un metodo tutto suo in cui dice che chiudendo il camino con un vetro speciale....(ceramico lo ha chiamato che può raggiungere fino ad 800 gradi)si rispiarmia sia la legna e soprattutto rende più calore dentro casa ,perchè a suo modo di vedere in questo modo si evita di far entrare aria fredda dalla bocca del camino e di conseguenza l arie calda prodotta dentro casa si evita di farla uscire sempre dalla bocca del camino in quanto più leggera della fredda e quindi viene spinta fuori.... capite ..... che dite? equesti vetri però ho visto a chi già ce l ha , ci vuole tanto per pilirli... conoscete qualche metodo veloce ed economico.... grazie e rispondetemi in tanti......
      • Re: vetro sporco da fumo..... di Massimo del 22/02/2013, 15:55
        Ciao Gianluca secondo la mia esperienza ormai decennale
        ritengo che in fatto di pulizia non c'è meglio della cenere ossia, prendi un batuffolo di cotone bagnato lo sporchi con della cenere finissima (che non abbia dei pezzetti di carbone )frizioni e poi risciaqui,prova e poi mi dici.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di bruno del 03/03/2013, 11:52
      ho il vetro del caminetto che foma una leggera ombratura sul vetro ma non è sporco da fumo cosa posso fare
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di gianluca del 09/09/2013, 17:09
      il vetro si pulisce come facevano gli antichi: foglio di giornale umido e cenere.
      PROVARE X CREDERE.
      Gianluca
    • fumosità caminetto di Vincenzo del 24/10/2013, 19:55
      Salve a tutti, ho un problema, il mio caminetto è un palazzetti in materiale refrattario e senza alcun tipo di chiusura ( vetro o quant'altro), in 6 anni sono riuscito ad accenderlo solo 2 volte, purtroppo ogni volta che l'accendevo faceva fumo, sono indeciso di mettere o le ante di vetro temperato o l'inserto. qualcuno può aiutarmi a risolvere questo problema? Grazie e saluti
      • Re: fumosità caminetto di Giovanni Iemmi del 24/10/2013, 23:43
        solo con delle ante non risolvi il problema, semplicemente lo "tappi" rendendolo praticamente inutilizzabile.
        Piuttosto hai valutato l'ipotesi di fare modifiche (sempre che sia possibile) alla canna fumaria o alla presa d'aria per migliorarne il funzionamento?
    • vetro subito sporco stufa a pellets di RENATO del 08/12/2013, 11:55
      BUON GIORNO A TUTTI, E BUONA DOMENICA.
      VISTO L'EFFICACIA DEL SITO , NE APPROFITTO PER CHIEDERE UN'INFORMAZIONE IN MERITO AD UNA STUFA A PELLETS.LA STUFA IN QUESTIONE E' UNA EDILKAMIN- NANCY 9KW.
      SAPEVO GI'A IN PARTENZA , POICHE IL RIVENDITORE MI AVEVA ACCENNATO QUALCOSA IN MERITO AL VETRO FOCOLARE.
      OK... SI SPORCA COME TUTTE LE STUFE SIA A LEGNA CHE HA PELLETS, MA NON PENSAVO VERAMENTE IN COSI' BREVE TEMPO.
      NOTO CHE DOPO UN'ORA O POCO PIU', COMINCIA A SGNARE DELLE STRISCE NERE DI FUMO SUL VETRO PROPRIO IN CONCOMITANZA CON LE VITI DI FISSAGGIO DEL VETRO STESSO CHE TROVO ALL'INERNO DEL FOCOLARE.
      NELLA MIA IGNORANZA DEL SETTORE PENSAVO.... SE DOVESSI TOGLIERE IL VETRO(magari il punto d'appoggio non e' perfetto) e provare a mettere una piccola striscia di silicone per alte temperature??????????
      POTREBBE FUNZIONARE?
      O PEGGIORO LA SITUAZIONE TOGLIENDO QUEI PICCOLI SPIFFERI TRA VETRO E ANTA IN GHISA?

      RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
      RENATO
      MONTICHIARI
      BRESCIA
      • Re: vetro subito sporco stufa a pellets di Massimo del 09/12/2013, 18:49
        L'aria che entra dalla base del vetro serve proprio per tenere il vetro pulito quindi se lo siliconi peggiori la cosa,
        però ti consiglio di ripulire bene smontandolo il basamento che tiene il vetro.
        Ps. anche la mia dopo un'ora si comincia a vedere l'alone.
    • Re: Soluzione caminetto chiuso fumo vetro nero sporco di Manuele del 10/03/2014, 21:47
      Salve sig.Simone potrebbe cortesemente postare una foto del deflettore ho gli stessi problemi... non riesco a migliorare ne il tiraggio ne il nero al vetro!
      Ringraziandola
      Saluti
      Manuele

  • Oggetto: osservazione di gianluca del 10/03/2014, 19:28
    Messaggio: Ugo Cadel a S. Lucia di Piave. Grandi stufe eseguite a regola d'arte e con passione di chi dell'energia vuol farne buon uso ed esserne rispettoso; mio malgrado ho riscontrato piccoli difetti che all'attenzione dei proprietari sono apparsi inesistenti e frutto della mia immaginazione.
    Peccato che alle spalle di tanta potenza non ci sia un servizio clienti degno di nota.
    In fede.
    Gianluca

  • Oggetto: problema sulla ventilazione di Max del 09/03/2014, 19:49
    Messaggio: Buonasera. Ho un inserto a legna edilkamin da 14Kw, l'ho dotato di una presa d'aria esterna. Mi sono accorto che con la combustione non ventilata l'aria che entra nelle 2 bocchette è parimenti calda, mentre se accendo le ventole una bocchetta rimane calda e l'altra e decisamente meno. Ho controllato le ventole e sono a posto. Cosa potrebbe essere ? Grazie per l'attenzione.

  • Oggetto: piazzetta p960 thermo di anna del 05/03/2014, 23:32
    Messaggio: Salve, avrei bisogno dei parametri della stufa, piazzetta p960 termo
    e anche la spiegazione per entrare nel menu. Grazie già da ora a chi riesce ad aiutarmi.

  • Oggetto: stufe in maiolica di federica del 04/03/2014, 19:46
    Messaggio: Vorrei acquistare una stufa in maiolica per il mio appartamento, che è di grandi dimensioni e in una zona termicamente svantaggiata. Non pretendo scaldarlo tutto, solo il salone, ma da profana ho dei dubbi riguardo al peso sopportabile dall'assito e dal tipo di stufa da installare. Dopo varie indagini avrei optato per una stufa a combustione lenta ma non riesco a capire quale siano i vantaggi di una stufa in maiolica rispetto ad esempio alla più tecnologica nestor e martin. Chiaramente di potenza calorifica adeguata. Consigli... Grazie

  • Oggetto: parametri "zingara 8 kw" di josip del 01/02/2014, 14:14
    Messaggio: Grazie a chi mi poi dare un aiuto per sta stuffa ZINGARA 8kw dovrei modificare la ventola tangenziale tutto cvi , se e posibile passo,passo grazie mille bepi , josipbrunetta@alice.it
    • Re: parametri "zingara 8 kw" di Marco del 28/02/2014, 15:06
      Per cortesia un aiuto per inserire paeametri esatti su stufa termoflam zingara dove,mi mancano anche i parametri stessi

  • Oggetto: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Bruno del 05/03/2011, 13:32
    Messaggio: Buongiorno, ho installato la settimana scorsa il termo camino Carinci, vorrei chiedervi alcune indicazioni.
    La mattina accendo il camino alle ore 6.00, la sera smetto di caricarlo verso le 20.00 il mattino seguente trovo tanta brace residua ancora attiva, forse dovuta a una cattiva combustione troppo lenta? Ovviamente i radiatori sono freddi dato che la temperatura dell’acqua sta sui 35° - 40°.
    I vari venditori consultati di diverse marche sono stati tutti concordi nel dire che il termo camino da solo senza radiatori riscalda molto di più della classica stufa, nel mio caso non è per niente così, il camino da solo non riesce a riscaldare la stanza, dove è posto 20 mq, è lo stesso anche nel vostro caso?
    La prima carica di legna dura molto di più forse dovuto al fatto che brucia al contrario dall’alto verso il basso caricando nuovamente brucia in modo tradizionale dal basso verso l’alto, comunque non posso ricaricare con parecchia legna 20-30 kg come la ditta consiglia per una durata della carica di 6-7 ore perché l’acqua andrebbe in ebollizione, a voi quanto dura una carica?
    La velocità delle pompe, sono stato consigliato di impostarle a una velocità media, non sarebbe meglio tenerle al minimo per un minore consumo?
    Tuttavia riscalda 50 mq al pianterreno e 100 mq al piano di sopra producendo acqua sanitaria al fabbisogno di 3 persone. Il consumo non so ancora quantificare a me non sembra poco, ma forse normale dato la metratura, voi quanti quintali di legna consumate?
    Devo ancora montare il rivestimento ma questo credo non cambi le cose.
    Ciao grazie
    • Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di saro del 15/03/2011, 13:13
      potrei sapere ke modello è e quanto ti è venuto a costare io lo vorrei comprare ma nn sò se funziona veramente come dicono. tu ke lo usi come ti trovi?
      • Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Bruno del 15/03/2011, 15:53
        Ciao io ho comprato il carinci system 190 lo uso da 2 settimane mi trovo bene adesso che sono riuscito a regolare nel modo più ottimale l'aria combustione.
        i consumi sono quelli descritti dalla casa per riscaldare la mia metratura, acqua calda tutto il giorno, il costo 5000 € compreso il montaggio (escluso il rivestimento)
    • Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di gaetanino del 28/12/2012, 21:00
      ciao, hai installato la migliore macchina che esiste in commercio! ma evidentemente non è il system, ma un carinci normale in cui non è stato installato un kit efficace o è stato montato nel modo sbagliato.
      io ho un system 190 e consumo 40 kg di legna secca al giorno, ho 150 mq di casa calda, non ho bisogno di un operaio che ogni 10-20 minuti mi aggiunge un pò di legna e mi accudisce il fuoco, come avviene con gli altri termocamini; ho abbondante acqua calda 24 ore su 24 e per montarlo al vecchio impianto, l'idraulico ha impiegato meno di 2 ore, in quanto il system ha tutti gli elementi gia assemblati al termocamino.
      • Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Bruno del 02/03/2013, 18:00
        Scusa ma leggo soltanto ora la tua risposta.
        ho un system 190 e credo che sia impossibile montarlo in modo sbagliato, puoi spiegarti meglio?
        del resto la tua descrizione è moltosimile alla mia
        • Re: Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di gaetanino del 09/12/2013, 16:22
          Scusa il ritardo, ma non sempre sono collegato.
          Comunque intendevo che se acquisti un carinci system oppure mix, hai la sicurezza che tutti i componenti idraulici sono montati nel modo corretto, mentre se acquisti un carinci normale è probabile che l'installatore lo monti in un modo sbagliato. Ad esempio senza scambiatore, con una sola pompa di circolazione, ecc ecc.
    • Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di m tempesta del 08/01/2014, 09:30
      buongiorno ho letto questo messaggio e vorrei un consiglio se è possibile. Ho una casa di 150mq però è una casa antica con le volte a stella, quindi molto alta. Ho già un termocamino di una marca locale "TERMOSETT" In casa c'è tepore anche se i radiatori sono tiepidi , la parte bassa del radiatore rimane quasi sempre fredda e l'acqua non raggiunge più di 40-45° e consumo un'infinità di legna perchè arde come un pazzo. Devo mettere legna al massimo ogni 20-30 minuti. Mi hanno consigliato di installare un "CARINCI".Le 2 persone che conosco che già lo tengono ne dicono meraviglie ma io non ci credo. Che cosa mi potete consigliare?
      • Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di gaetanino del 17/01/2014, 06:37
        Ciao, io ho il carinci system e come dicevo mi trovo benissimo. Ti consiglio però di far controllare il tuo impianto, magari con un semplice kit e calcolando bene gli elementi rispetto al termocamino, consumi di meno e ti riscaldi di più.
        Una volta valutato questo, se proprio devi acquistare un termocamino, ti consiglio un carinci system da abbinare alla caldaia a gas.
      • Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Marco del 27/02/2014, 09:48
        Buon giorno, sono Marco resp. commerciale della ditta TERMOSETT,
        Le rispondo in merito al problema da lei riscontrato, se ho capito bene la problematica, è un consumo anomalo di legna, senza avere una temperatura pari al materiale usato.
        le devo fare qualche domanda per capire bene:

        1 In che anno ha acquistato il Nostro prodotto, da quanto lo usa?
        2 Ha effettuato la pulizia annuale?
        3 Quanti anni ha il suo impianto?

        In prima analisi, penso ci sia un vizio di forma sull'impianto, presenza di aria nei termosifoni o inadeguatezza del circolatore, questa spiegazione e determinata dal fatto che, i termosifoni non si scaldano in modo uniforme. Le consiglio di contattare il suo installatore di fiducia.

        Comunque in attesa di maggiori informazioni, rimango in attesa, ricordando che la TERMOSETT. è a sua completa disposizione per qualsiasi chiarimento o supporto.
        colgo l'occasione per porgerLe cordiali saluti


        TERMOSETT
        Zona Industriale (Presicce)LE
        0833726931
      • Re: Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Marco del 27/02/2014, 09:49
        Buon giorno, sono Marco resp. commerciale della ditta TERMOSETT,
        Le rispondo in merito al problema da lei riscontrato, se ho capito bene la problematica, è un consumo anomalo di legna, senza avere una temperatura pari al materiale usato.
        le devo fare qualche domanda per capire bene:

        1 In che anno ha acquistato il Nostro prodotto, da quanto lo usa?
        2 Ha effettuato la pulizia annuale?
        3 Quanti anni ha il suo impianto?

        In prima analisi, penso ci sia un vizio di forma sull'impianto, presenza di aria nei termosifoni o inadeguatezza del circolatore, questa spiegazione e determinata dal fatto che, i termosifoni non si scaldano in modo uniforme. Le consiglio di contattare il suo installatore di fiducia.

        Comunque in attesa di maggiori informazioni, rimango in attesa, ricordando che la TERMOSETT. è a sua completa disposizione per qualsiasi chiarimento o supporto.
        colgo l'occasione per porgerLe cordiali saluti


        TERMOSETT
        Zona Industriale (Presicce)LE
        0833726931
    • Re: TERMOCAMINO CARINCI CONSIGLIO di Giuseppe del 19/02/2014, 18:49
      Salve, ho U n termocamino carinci 190 montato con il circolatore e con il vaso al terzo piano, posto all'esterno, cappa zincata 200. Per 6 metri lineari, lo accendo facendo il fuoco normale non con il fuoco da sopra , ma ho notato che consuma molta legna e non ho acqua sanitaria se non tiepida??
      Sapreste dirmi come nai?