Forum Fuoco e Legna

Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: caminetto montegrappa Cm01 e ventola che non esce piu aria e non senti motorni. help!! di giovanni del 15/11/2014, 11:18
    Messaggio: Buonasera.
    scusate se magari sono OT o non nella sezione giusta, ma vorrei chiedere una info urgente.
    possiedo da 5 anni un termocamino CM01 con le due bocchette poste sopra.
    da circa 4gg non esce piu' aria dalle bocchette e non sento piu il rumore della ventola....
    potrei , grazie a qualche gentile cat, cosa potrebbe essere? un fusibile? il motorino? la ventola?
    grazie mille a chi puo' aiutarmi passo passo a verificare e casomai a reperire il pz di ricambio.
    grazie Giovanni

  • Oggetto: programmazione ecofire a pellet di davide271167 del 08/01/2006, 12:29
    Messaggio: Ciao a tutti.
    Ho dei problemi di funzionamento con una stufa a pellet ecofire patty della Palazzetti.
    L'ho presa du un mese e il tecnico è già venuto due volte, ma la stufa continua a funzionare male (scarso rendimento). Molto gentilmente mi ha fatto notare che la prossima volta dovrò pagarlo .....!
    Qualcuno conosce le password per entrare nei menù installatore?
    Io ho quella per entrare nel menù fabbrica, ma mi mancano delle regolazioni.
    Grazie
    P.S. i codici dovrebbero essere uguali per tutte le stufe a pellet Palazzetti da 6 KW
    • Re: programmazione ecofire a pellet di flavio del 08/01/2006, 16:58
      Ciao Davide...
      o letto del tuo caso ...
      io e un mio amico abbiamo ordinato la Palazzetti ecofire sissi , a ottobre ! ... a me non e ancora arrivata mentra al mio amico e arrivata da 2settimane... ## e un modello nuovo appena uscito e dati i molti ordini ci vuole un po di tempo perche arrivino ( questa e lagiustificazione che mi e stata data dal negoziante...) .
      tuttavia il problema non e questo ...bensi la cattiva combustione !! in effetti questa stufa da ben 11kw sembrerebbe bruciare male... il grosso vetro anteriore diventa immediatamente NERO e cosi rimane sempre ! e dopo diverse ore di funzionamento a minimo il piatto si riempie di pellet fino a soffocare il fuoco !!!!!!! ho notato che effettivamente la fiamma si siede perche non c'e una ventola che spinge aria sotto il braciere a sovralimentare la fiammma !!! ( come invece ho visto su altre stufe di concorrenza ) e il tiragio "naturale " non sembrerebbe sufficente a far bruciare il pelle che inevitabilmente riempie il braciere soffocando le prese daria e soffocando la fiamma fino a spegnerla...
      una premessa importante il pellet usato e quello originale e firmato PALAZZETTI ... per evitare equivoci abbiamo anche usato altre marche ma il risultato e lo stesso ....
      CATTIVA COMBUSTIONE ! ( non bisogna certo essere dei tecnici per vedere che la fiamma e smorta e il vetro nero dal fumo !)
      hai conferma di qualcun altro con lo stesso problema ???
      perche se e come immagino temo che queste stufe siano difettose a livello di progetto ! non di regolazione ...
      un altro mio amico a un altro marca di stufa con la ventola che sovralimanta da sottto il braciere e difatto non rimane nessun residuo ! la fiamma e viva e "tirata" ed il vetro e sempre pulito ...( e visto che non e un dettaglio da poco ci tengo a precisare che costa pure la meta 1600 euro circa...!!!
      ma e possibile secondo te una cosa del genere !!!???
      se ti fa piacere scambiare 2 parole sul argomento contattami pure ....
      annuzzi76@yahoo.it

      saluti
      Flavio
      • Re: Re: programmazione ecofire a pellet di nicola del 18/03/2006, 11:29
        Tutte le stufe a pellets Palazzetti, compresa la Sissi, hanno un ventilatore fumi e non vanno a tiraggio naturale. Il problema che riscontri potrebbe dipendere da una cattiva installazione. comunque la combustione puo' essere regolata da un tecnico specializzato.
      • Re: Re: programmazione ecofire a pellet di enzo del 10/11/2006, 20:11
        Ciao Flavio io posseggo una stufa ecofir sissi della palazzetti comprata a gennaio, e devo dirti che mi trovo benissimo, ho avuto il tuo stesso problema di intasamento del braciere ma era una questione di pellet, infatti dopo averne usato un altro non c'e' stato nessun tipo di problema. Ho preso anzitempo pellet palazzetti comprandolo ad un prezzo vantaggioso e mi trovo piu' che bene come resa e tutto. il mio e' un appartamento di 110 m2 e me lo riscalda benissimo, ho solo convogliato un uscita d'aria su una veranda alle spalle della stufa stessa ed anche li' il problema e' risolto( prima oltre ai termosifoni accesi dovevo girare con un pleid addosso ora con la camicia ) in ogni caso se hai bisogno sono a tua disposizione.
        saluti Enzo
    • Re: programmazione ecofire a pellet di sergio del 10/11/2006, 18:38
      qualcuno conosce le password per entrare nelle stufe ecofire della palazzetti grazzie
      • Re: Re: programmazione ecofire a pellet di Fausto del 12/11/2006, 02:52
        Ciao Sergio, anche io stò cercando le password per la Palazzetti Ecofire. Se ricevi notizie puoi inoltrarle anche a me?
        abb.luielei@libero.it
        • Re: Re: Re: programmazione ecofire a pellet di Marco del 07/01/2008, 16:33
          Ciao a tutti, io stò cercando le password per la GAJA canalizzata della Palazzetti per disattivare il buzzer della manutenzione programmata. La prima volta che ho chiamato l'assistenza (90 euro+iva per un lavoro fatto a metà) è anche avanzata una vite e non sò nemmeno dove manca! Grazie
          • Re: Re: Re: Re: programmazione ecofire a pellet di adriano del 22/03/2009, 13:24
            ciao sai anche io hgo il tuo stesso problema lo hai risolto ti saei grato se potessi aiutaRMI
            adesso è spenta e fa un gran freddo
            :-(
            ma come si accede al menu
            cosa va inserito o modificato
            ?
            ti prego aiutami

            ppuoi rispondermi alla mail adrianod123@yahoo.it
            • Re: Re: Re: Re: Re: programmazione ecofire a pellet di andrea del 05/05/2009, 23:02
              ciao, io ho una Ecofire da inserimento canalizzabile...
              dunque, se hai recuperato il codice per favore me lo passi anche a me?
              Il tecnico palazzetti è venuto x collaudare la macchina con 1 anno di ritardo!
              La stufa dopo un pò di tempo ha iniziato ad avere dei rumori metallici e ho notato che derivavano dall'antirotazione del motore della coclea di alimentazione pellet, dove appunto era saltata via una vite!
    • Re: programmazione ecofire a pellet di zangi del 13/11/2006, 07:59
      Se la stufa presenta dei problemi tu non devi pagare niente, le garanzie servono a questo. Ti sconsiglio di modificare i parametri del menù di servizio se poi non vuoi sentirti dire che la garanzia è decaduta a causa di manomissione.
      Ciao
    • Re: programmazione ecofire a pellet di giovanni del 20/01/2008, 21:08
      codici di accesso stufe polazzetti
    • stufa pellet ricerca codici accesso di angelo del 10/02/2009, 21:07
      Ciao a tutti

      Ho acquistato da poco una stufa a pellet Ecofire Hotty della Palazzetti, visto che vorrei tentare di eseguire le varie tarature da solo (visto lo scarso rendimento della stufa)dato che il primo approccio con il tecnico non è stato del tutto soddisfacente, chiedo aiuto pe conoscere le password per eseguire le varie regolazioni.
      Grazie
    • Re: programmazione ecofire a pellet di Valerio del 21/10/2010, 08:27
      Ciao a tutti,
      io sono riuscito ad entrare nei vari menu di installazione grazie alle Vostre password ma non sono chiare le descrizioni dei parametri che compaiono sul display.
      Non avete un'elenco + descrittivo di questo menu???
      La mia è una stufa Palazzetti Nicoletta Idro.
      Sono anche entrato nel menu ore di funzionamento ma non sono riuscito ad azzerarlo?
      Mi potete aiutare???
      Ciao e grazie
      Valerio
    • Re: programmazione ecofire a pellet di turrin luca del 14/11/2014, 21:48
      programazione ecofire a pellet palazzetti da inserimento canalizzata e frontale

  • Oggetto: intubare la canna fumaria che non tira di giuseppe del 10/11/2014, 12:00
    Messaggio: se io volessi intubare la canna fumaria in elementi di cemento misura interna 15x15 andrebbe bene un tubo in acciaio flexi diametro 120 che è lo stesso diametro del tubo che dalla stufa si immette nella canna fumaria
    grazie a chi mi può consigliare
    giuseppe

  • Oggetto: Mancata certificazione canna fumaria di valerio del 25/05/2011, 12:39
    Messaggio: Buongiorno,
    ho acquistato una nuova casa ed ho fatto installare, pagandola extracapitolato, una canna fumaria per stufa a legna.
    Durante il sopralluogo del venditore della stufa, mi fa notare gravi difetti di posa, la canna fumaria attraversa il tetto ventilato a contatto con il legno, la guaina è a contatto con la canna e non per ultima manca la certificazione.
    Nonostanti i solleciti il costruttore non ha sistemato la cosa e dice che non può rilasciarmi la certificazione.
    Come posso "muovermi" per pretendere che rifaccia il lavoro e mi rilasci la certificazione?
    A che ente posso rivolgermi per un sopralluogo? Asl, vigili del fuoco ecc ecc
    Grazie
    • Re: Mancata certificazione canna fumaria di Assunta del 27/06/2012, 00:10
      Salve, sono responsabile di un ristorante a Modena. Alcune settimane fa si e' presentato un addetto del Comune di Modena chiedendomi la certificazione della canna fumaria. L'ho richiesta al vecchio proprietario che diceva di averla, ma ora non sa se e' stata consegnata a noi oppure no. Mi dicono di chiamare un tecnico che mi dia la conformita'. A chi mi devo rivolgere? Grazie....
      • Re: Re: Mancata certificazione canna fumaria di Giovanni Iemmi del 27/06/2012, 12:19
        la dichiarazione di conformità la può fare solo chi ha installato l'impianto fumario, se il vecchio proprietario si ricorda chi l'aveva fatta, puoi provare a chiedergliene una copia (deve averla conservata). Altrimenti puoi chiedere una "dichiarazione di rispondenza" che, dopo le opportune verifiche, può rilasciarti un tecnico che abbia l'abilitazione da almeno 10 anni. Per trovare un tecnico vicino a te, puoi contattare la segreteria dell'ANFUS (Associazione Nazionale Fumisti e Spazzacamini) www.anfus.org che ti darà qualche nominativo
        • Re: Re: Re: Mancata certificazione canna fumaria di Paolo del 27/06/2012, 14:41
          La dichiarazione di rispondenza può essere rilasciata solo per impianti realizzati prima dell'entrata in vigore del DM 37/08. La possono rilasciare professionisti inerenti al settore specifico iscritti all'ordine (periti termotecnici, geometri, ingegneri ecc), oppure responsabili tecnici di aziende abilitate secondo il DM 37/08. Entrambe le figure debbono aver maturato una esperienza di almeno 5 anni nel settore specifico.
          Nel caso fosse necessario un intervento sulla canna fumaria servirà non la rispondenza ma la dichiarazione di conformità nuova.
        • Re: Re: Re: Mancata certificazione canna fumaria di Angela Intorre del 12/11/2014, 12:09
          Due anni fa mio fratello mi ha posato una canna furia,ma non può rilasciarmi certificato di conformità,come posso fare per potermelo far rilasciare da un tecnico? A chi posso rivolgermi? Grazie

  • Oggetto: problemi di tiraggio di giuseppe del 10/11/2014, 10:45
    Messaggio: Oggetto: problemi di tiraggio di giuseppe del 10/11/2014, 10:11
    Messaggio: salve, ho un problema con la stufa nordica candy.
    canna fumaria in elementi di cemento lunga 8 metri e passa.La stufa parte con un tubo da un metro poi curva di 35 gradi, poi 1,70 mt di tubo e infine curva da 90 gradi e inserimento in canna fumaria.
    Non c'è verso la stufa non tira, eppure seguo tutte le indicazioni. Accendo il fuoco con il sistema senza fumo e sembra che tutto vada bene ma nel momento in cui apro lo sportellino per caricare legna eccolo la il fumo in casa e non solo, mi accorgo pure che il fumo in piccolissima parte esce pure dalle giunture dei tubi.
    L'anno scorso avevo un bruciatutto e se non stavo attento tirava dentro pure me.
    Ecco il motivo dell'acquisto della nordica candy.
    Qualcuno mi può dare un aiuto sulla soluzione di questo problema?
    Grazie
    Giuseppe
    • Re: problemi di tiraggio di Giovanni Iemmi del 10/11/2014, 22:02
      se hai anche problemi di condensa, il problema potrebbe essere nella canna fumaria (sperando che gli elementi in cemento di cui parli, siano da canna fumaria o i classici blocchetti da 30cm che NON sono canne fumarie e quindi potrebbero essersi crepati)
      se non hai problemi di condensa nella canna, allora potrebbe essere un problema di regolazioni della stufa
      • Re: Re: problemi di tiraggio di giuseppe del 11/11/2014, 11:11
        cosa intendi per regolazioni della stufa?
        • Re: Re: Re: problemi di tiraggio di Giovanni Iemmi del 11/11/2014, 21:31
          le due levette una sopra e una sotto lo sportello con cui regoli e gestisci la combustione
      • Re: Re: problemi di tiraggio di giuseppe del 11/11/2014, 11:22
        questa è una canna fumaria che ho giaà trovato ed è fatta da quei blocchi di cemento che sui lati hanno cme una camera d'aria di più non so dirti.
        • Re: Re: Re: problemi di tiraggio di Giovanni Iemmi del 11/11/2014, 21:21
          ecco appunto, sapessi quanti ne vedo... quelli NON sono canne fumarie, quel materiale non regge nessuna temperatura.
          Al massimo vanno usati per creare un cavedio, cioè un vano tecnico in cui far passare una canna (in acciaio, in refrattario...)

  • Oggetto: Tiraggio eccessivo di marcoS del 05/11/2014, 14:12
    Messaggio: Salve a tutti spero che qualcuno mi possa aiutare:
    questo è il terzo inverno che affronterò con la mia a legna che finora mi ha supportato a dovere.
    Quest'anno dopo le prime accensioni mi sembra di notare un tiraggio eccessivo praticamente devo tenere sempre l'aria tutta chiusa e nonostante ciò la fiamma è molto viva.
    Praticamente non ho nessuna possibilità di regolazione con conseguente possibile surriscaldamento e consumo elevato.
    Quest'anno per la prima volta è stata sostituita la guarnizione a cordina dello sportello, oltre che alla normale pulizia della canna fumaria.
    Pensavo di mettere un regolatore di tiraggio e ho visto che ne esistoni di manuali e semiautomatici, qualcuno sà consigliarmi su marche modelli e eventuali consigli/controindicazioni?
    Grazie in anticipo.
    • Re: Tiraggio eccessivo di Giovanni Iemmi del 05/11/2014, 20:16
      per poterti aiutare, dovresti dirci se caminetto o stufa e possibilmente marca e modello (e magari una descrizione anche approssimativa della canna fumaria)
      • Re: Re: Tiraggio eccessivo di marcos del 05/11/2014, 20:35
        Cola modello Emili
        canna da 120 verticale per 3 metri poi doppia curva a 45 poi sale ancora per 1.5 metri in doppia parete
        • Re: Re: Re: Tiraggio eccessivo di Giovanni Iemmi del 10/11/2014, 21:59
          forse la soluzione più semplice è la classica "farfalla" sul primo pezzo di tubo all'uscita dei fumi dalla stufa. 2 o 3 euro in ferramenta, 2 buchi col trapano sul tubo ed è fatto
          • Re: Re: Re: Re: Tiraggio eccessivo di marcoS del 11/11/2014, 08:39
            Grazie mille! anche io avevo pensato a quella soluzione ma mi hanno detto che mettere quel tipo di valvola non rispetta le normative correnti per la sicurezza e che potrebbe generare problemi con il monossido di carbonio.
            Inoltre come dovrebbe funzionare la stufa? Aria primaria tutta chiusa e vado a lavorare solo sulla valvola?
            • Re: Re: Re: Re: Re: Tiraggio eccessivo di Giovanni Iemmi del 11/11/2014, 21:29
              l'importante è il diametro della valvola, quando è tutta chiusa, deve lasciare libera almeno il 20% della sezione del tubo.
              Per il funzionamento dipende, io chiuderei prima la valvola quando la stufa è ben calda e poi usi le regolazioni della stufa per gestire la combustione

  • Oggetto: stufa ceramica + stufa economica di Fabrizio del 11/11/2014, 13:12
    Messaggio: sono in fase di ristrutturazione della mia casa di montagna. nello stesso locale salacucina di circa 27 mq vorrei mettere una stufa a irraggiamento di medie piccole dimensioni - non ho ancora deciso se in muratura , ceramica o pietra ollare - più inserita nella zona cottura una stufa economica.
    le 2 stufe saranno abbastanza vicine - a meno di 2 metri l'una dall'altra.
    volevo chiedere se c'è il rischio di problemi sul tiraggio , ritorno di fumi o altri problmei che non ho in mente
    Grazie
    Fabrizio
    • Re: stufa ceramica + stufa economica di RICCARDO del 11/11/2014, 19:04
      io ho la stessa tua situazione (ci saranno 3 metri circa tra la stufa Becchi e la cucina economica) e tutto fila liscio. Non ho mai avuto problemi di tiraggio o di fuoriuscita di fumo.
    • Re: stufa ceramica + stufa economica di Giovanni Iemmi del 11/11/2014, 21:23
      l'importante è che ci sia la presa d'aria esterna e che le sue dimensioni siano adeguate alla somma delle potenze delle due stufe

  • Oggetto: TERMOCAMINO ECOFIAM di paolo del 30/09/2014, 00:22
    Messaggio: puo' sembrare publicita', ma e'informazione per gli amanti della legna che si trovano spiazzati dall'offerta di termocamini che non si sono evoluti in questi anni per diminuire i consumi, con scambiatori primari che dopo un mese di fuoco rendono il 50%­in meno per le incrostazioni dei fumi .Strutture pesanti dove oggi esiste l'acciaio inox che dura nel fuoco piu' della ghisa. Rapido nel scaldarsi e leggero nella struttura. con collegamenti idraulici da capogiro . Poi se si volesse regolare la temperatura dei termo (come la caldaia a gas) NON E' possibile, perche? Vi piacerebbe un termocamino o termostufa da 20kw completo di impianto idraulico che puo'entrare nel baule della vostra auto ?tutto il contrario dei grandi costruttori, ESISTE.costruito da un amante DELLA LEGNA
    • Re: TERMOCAMINO ECOFIAM di ettore del 11/11/2014, 18:22
      ok ho letto il tuo annuncio ma non ho capito se lo hai acquistato, lo stai adoperando, lo utilizzi anche per cucinare oltre che riscaldare; oppura sei un parente o lavori in ditta.
      io sono veramente molto interessato ma desidero avere più info vissute. posta le tue esperienze fatte con questo rivoluzionario termocamino.
      ciao grazie
      ettore

  • Oggetto: stube di nedo del 11/11/2014, 09:12
    Messaggio: Interessante,voglio autocostruirmi una stufa ad accumulo e vorrei pure inserire uno scambiatore per l'acqua sanitaria. Potrei visionare il tuo progetto. Bravo!

  • Oggetto: VETRO CHE SI SPORCA di Davide del 09/11/2014, 15:42
    Messaggio: Buon giorno.
    Sto utilizzando da circa 2 anni un caminetto Philippe godin modello 600.
    Mi è stato consigliato dal venditore/installatore di scaldare bene in partenza la camera di comustione facendo una grossa fiamma e poi successivamente chiudere tutte le prese d'aria per far lavorare il caminetto con le tarature di fabbrica.
    In effetti la fiamma cambia diventa azzurra si muove lentamente sulla legna aumentando la durata della carica.
    Purtroppo ci siamo accorti che il vetro si sporca più velocemente dovendo pulirlo spesso.
    Avete consigli o trucchi ?
    • Re: VETRO CHE SI SPORCA di Giovanni Iemmi del 10/11/2014, 21:56
      per i primi 5 minuti, quando accendi, lascia lo sportello socchiuso (non aperto, solamente uno spiffero), il vetro si scalderà in partenza e dopo non si sporcherà (a meno che non ci siano altri problemi)