Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: Vendo termostufa di Emanuele del 22/10/2012, 17:43
    Messaggio: salve a tutti!!!

    Vendo termostufa a pellett edilkamin modello idrofox
    KW 18,5 buone condizioni 1.000,00.
    emanuele 348-2109822 (chiamare solo se interessati)



  • Oggetto: camino ad accumulo ad irraggiamento di ardea del 17/10/2012, 21:24
    Messaggio: buonasera a tutti
    vi spiego in poche parole perchè scrivo questo messaggio.
    abbiamo deciso di mettere a casa un camino ad accumulo ad irriaggiamento. settimana scorsa siamo passati dalle zie per salutarle, e abbiamo trovato li lo spazzacamino. Parlando del camino che vogliamo mettere ci ha detto che detto che i camini che si accendono una volta al giorno (in teoria) e rilasciano calore gradualmente nella giornata perchè fatti attorno di pietra refrattaria hanno all'interno una canna fumaria fatta a "serpentina" e quindi il fumo non esce direttamente in verticale sopra la stufa, ma fà tutto un giro su e giù all'interno scaldando le pareti. In questo modo c'è un grosso problema: come poter pulire quel canale che và su e giù dove passa il fumo. vorrei quindi sapere come si può fare per terner pulita la canna fumaria interna. grazie.Spero tanto in una vostra risposta.
    P.s Al nostro venditore non li abbiamo chiesto niente perche abbiamo paura che non ci dia una risposta imparziale.
    • Re: camino ad accumulo ad irraggiamento di ValeS del 20/10/2012, 18:59
      Non so di che marca sia... Ma solitamente i canali da fumo sono tutti ispezionabili e scovolabili, vedi stufe ad accumulo tradizionali o in pietra ollare....
      Se è' un prodotto serio, questa problema e' già risolto in partenza...
      Saluti

  • Oggetto: smontaggio deflettori camino piazzetta di massimo del 30/09/2007, 18:47
    Messaggio: Devo pulire un camino piazzetta mod.600 e quindi devo smontare i 2 deflettori interni.

    Sono riuscito nello smontaggio di quello superiore (piu' piccolo), ma non riesco a smontare quello inferiore piu' grande.

    Qualcuno sa darmi spiegazione in merito?

    Ringrazio gia' anticipatamente.
    • Re: smontaggio deflettori camino piazzetta di enzo del 19/10/2012, 15:04
      Grazie
      • Re: Re: smontaggio deflettori camino piazzetta di Giovanni Iemmi del 19/10/2012, 21:33
        in questo periodo c'è tanto lavoro e non sempre riesco a leggere il forum, mi era sfuggito il tuo messaggio, se il girofumi è di quelli con tanti fori tondi, di solito è sorretto da una staffetta di metallo, con una mano tieni sollevato il girofumi e con l'altra sfili la staffetta facendola scorrere di lato.
        • Re: Re: Re: smontaggio deflettori camino piazzetta di Luigi Biagini del 20/10/2012, 13:45
          ...e se non l'hai mai fatto, non è una passeggiata... Poi facci sapere.
          Attenzione, non usare spazzole in ferro o acciaio per pulire i fianchi...così come il deflettore....

  • Oggetto: termostufa + caldaia : vaso aperto o chiuso? di stefano del 03/10/2012, 15:57
    Messaggio: Ciao a tutti, probabilmente ci sarà già qualche discussione in merito, nel caso vi prego di segnalarmela......ecco il mio quesito :

    ho acquistato una termostufa a legna (usata) Venetien della Wekos, potenza 23Kw, che vorrei usare per il riscaldamento della mia abitazione (radiatori in acciaio, superficie circa 100 mq, che aumenteranno in futuro).
    Ho già una caldaia a Gpl, e la mia domanda è : visto che la termostufa andrebbe installata a vaso aperto (così almeno m'è sembrato di decifrare dalla normativa) e la caldaia a vaso chiuso, qual'è il miglior modo (nel senso di più semplice e più economico) di realizzare l'impianto senza l'inserimento di accumulatori?
    Se ho capito bene, potrei fare tutto l'impianto a vaso chiuso, installando uno scambiatore di calore sulla caldaia?
    E come valvole, invece? 3vie, nonritorno? mi aiutate?
    Io tenderei a utilizzare la caldaia solo per l'acqua sanitaria (c'è un accumulino di 60 lt.), e a riscaldare i radiatori solo con la termostufa.
    La termostufa è in viaggio, maggiori ragguagli appena arriva.....
    Mi date qualche consiglio per un impianto semplice, economico, e magari anche a norma ? :-)
    • Re: termostufa + caldaia : vaso aperto o chiuso? di stefano del 17/10/2012, 10:09
      ........mi quoto da solo per aggiornare il post :

      dove dovrei installare la stufa avevo portato due tubi (mandata e ritorno) diam.18, che da lì vanno (tratto di lunghezza 7-8 metri) al collettore del riscaldamento a cui attualmente è collegata una caldaia a gpl : il mio idraulico è perplesso, dice che questi tubi potrebbero essere troppo piccoli.......e che stava pensando di installare un "equilibratore".......ora.....cos'è un "equilibratore" ?
      può avere senso ? forse lui lo consiglia perchè è più economico di un puffer o accumulo che dir si voglia ?
      il diametro dei tubi potrebbe effettivamente essere un problema ?
      le uscite della stufa sono da 1" 1/4, che passano poi a un tubo in rame da 25......
      che ne pensate ?
    • Re: termostufa + caldaia : vaso aperto o chiuso? di stefano del 18/10/2012, 09:28
      ciao...........continuo a rispondermi da solo....va beh, ma non c'è nessuno che mi da un parere ? :-/

      allora, ieri ho parlato con un ingegnere (...) che mi ha detto che sì, i tubi sono un po' piccoli e questo più che altro inciderebbe sui consumi elettrici della pompa, quindi l'ideale sarebbe che installassi un accumulo o questo "equilibratore", che però mi pare di aver capito andrebbe installato subito dietro la termostufa, che è in cucina, e quindi presumo che sarebbe abbastanza orribile a vedersi..........può avere senso se lo installo prima del colletore (che è in un'altra stanza dedicata) ? alla fine il circuito "primario" (giusto?) avrebbe una "strettoia" della lunghezza di 6-7 metri....che problemi potrei avere? stendere nuovi tubi, come potete immaginare, risulterebbe abbastanza delirante.....(è un casa di pietra con muri spessi..)
      se invece optassi per l'accumulo?
      quanti litri minimo dovrei avere?
      io attualmente riscalderei 7 radiatori in acciaio (ai quali se ne aggiungeranno in futuro (?) almeno altri due...ovviamente opterei per il minimo indispensabile, per ridurre la spesa il più possibile....
      qualcuno mi dà un consiglio ?

  • Oggetto: chiarimenti termocucine di mauro del 24/10/2006, 20:04
    Messaggio: Con la presente chiedo gentilmente se sapete chi è il rivenditore della marca TIROLIA o se non esiste più.

    grazie.

    arrivederci
    • Re: chiarimenti termocucine di fabio del 06/11/2006, 19:02
      buona sera.riferendomi al messaggio di mauro del 24/10/2006 riguardo le termocucine tirolia,avrei necessità anch'io di sapere dove trovare un rivenditore.se qualcuno può aiutarmi ringrazio.
      fabio
      • Re: Re: chiarimenti termocucine di umberto del 25/09/2010, 17:53
        nel 1980 ho acquistato da un locale venditore che ora non c'è più, una termocucina TIROLIA modello KSL 25.
        La produceva la ditta austraca TIROLIA - POB 99
        A-63130 SCHWAZ/TIROL-AUSTRIA che non riesco a contatare.

        Ottimo prodotto che oramai ha trent'anni per cui c'è da aspettarsi anche qualche guaio. Fino ad oggi ha fatto il suo dovere senza nessun guasto.

        Domanda: vorrei rintracciare un rivenditore per eventuali necessità; mi sembra di ricordare che il grossista era di TRENTO:
        C'è qualcuno che può aiutarmi?
      • Re: Re: chiarimenti termocucine di sandro del 06/01/2011, 14:30
        Buongiorno,
        mi trovo nella situazione di Umberto,solita marca solito tipo di termocucina Tirolia KS-L 25 acquistata a Trento nel 1989.
        Fino ad oggi ha fatto il suo dovere senza nessun guasto.

        Domanda: vorrei rintracciare un rivenditore per eventuali necessità; mi sembra di ricordare che il grossista era di TRENTO:
        C'è qualcuno che può aiutarmi?
        • Re: Re: Re: chiarimenti termocucine di umberto del 06/01/2011, 16:55
          Salve Sandro, ho rintracciato l'ultimo venditore della nostra termocucina Tirolia il quale mi ha informato che la fabbricavano in Jugoslavia e che a seguito dei noti fatti di guerra tutto è andato distrutto così pure gli affari dell'oramai anziano venditore! C'è però un tipo di cucina - con e senza forno - di fabbricazione austriaca molto, ma molto simile alla nostra, prodotta dalla WINDHAGER (modello VestoWIN). Ne parlano bene e mi piace. Mi sembra di avere di fronte la nostra vecchia cucina; le misure sembrano le stesse. Il vecchio venditore mi ha detto che non ha mai avuto alcuna lamentela dal venduto e si è detto certo che continuerà a riscaldarmi ancora per tanti e tanti anni.
          Tu che problemi hai? Comunque sia, trovi tutto quanto sul sito www.windhager.it.Fammi sapere stesso mezzo. Grazie e saluti
      • Re: Re: chiarimenti termocucine di Roberto del 18/10/2012, 08:20
        Sto arrivando!
        Salve, cerco disperatamente istruzione per la mia termo caldaia Tirolia Kls. 25. Ho provato a cercare in internet ma senza risultati. Se qulcuno la possiede può indicarmi il funzionamento e se collegata a un puffer può funzionare correttamente?

  • Oggetto: anta rumorosa di giuliano del 17/10/2012, 12:21
    Messaggio: Buongiorno
    ho un caminetto piazzetta modello ht600.
    Quando sollevo o chiudo l'anta in vetro, fa uno strano rumore. Sembra che gratti da qualche parte. Qualcuno ha qualche consiglio/istruzioni su come smontare l'anta per controllare lo stato dei contrappesi e fare l'opportuna manutenzione?
    grazie

  • Oggetto: Richiesta manuale istruzioni di Riccardo del 17/10/2012, 07:18
    Messaggio: Sto per riavviare la mia stufa PIAZZETTA P961 dopo l'estate, ma dopo l'avvio rimane qualche minuto nella fase pulizia e poi si spegne. Mi potete aiutare. Sentitamente ringrazio.

  • Oggetto: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di Beppe del 11/02/2006, 22:50
    Messaggio: Un ultimo consiglio, dovendo scegliere fra un caminetto Palazzetti: Multifire 45 aria e un Piazzetta: MP 970, quale mi consigliereste ?
    Ringrazio anticipatamente.
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di Beppe del 13/02/2006, 19:23
      Ho notato che tutti fanno domande, ma non c'è nessuno che da una risposta !
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di CAMINETTI A PELLET PALAZZETTI O PIAZZETTA? del 13/02/2006, 21:09
      CHIEDO consiglio, dovendo scegliere fra un caminetto Palazzetti: Multifire 45 aria e un Piazzetta: MP 970, quale mi consigliereste ?
      Ringrazio anticipatamente.


      --------------------------------------------------------------------------------
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di g.c. del 02/03/2006, 14:08
        Ne piazzetta ne palazzetti

        Personalmente andrei sulle marche francesi, hanno la ghisa di maggior spessore e poi i francesi sono stati tra i primi a proporre il prodotto sul mercato
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di ciro del 27/02/2006, 17:09
      non saprei entrambi hanno delle ottime caratterristiche anche se il materiale refrattario aluker mi fa porre dei dubbi
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di ciro del 01/03/2006, 13:54
      rispondete su!!
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di c.g. del 03/03/2006, 07:51
      Nessuno dei due, ma se devi scegliere preferisco Piazzetta, meno rumoroso e poi il saliscendo non da problemi al contrario di Palazzetti
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di ciro del 06/03/2006, 17:35
      esponete i problemi riscontrati con le varie marche !
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di Alessandro del 06/03/2006, 19:01
        Bravo Ciro: buona idea. La domanda principale è funzionano o no questi sitemi di riscaldamento ad aria per la casa tanto pubblicizzati?
        Qual'è la marca migliore? Quali sono i problemi? Chi altri di voi ha camini con sistemi ad aria? E voi installatori cosa consigliate?
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di gianluca del 07/03/2006, 14:42
        PALAZZETTI: Problemi

        1) Non c'è controllo di fiamma, nonostante i depliants ne dicano il contrario (provare per credere)
        2) La porta saliscendi col tempo diventa rumorosa, lavora con dei contrappesi che con l'elevarsi della temperatura lavora male e si sbilancia, inoltre lasciando la porta aperta per una decina di minuto con alta temperatura non scende +
        3) Il ventilatore è troppo potente, rumoroso e il motore tende ad intasarsi di polere;
        4) Il sistema di riscaldamento a caduta dell'aria dal l'alto verso il basso, non garantisce un riscaldamento adeguato nei vani da riscaldare adiacenti al locale dove collocato il caminetto;
        5) Movimento difficoltoso di apertura della valvola a farfalla situata nella parte superiore della cappa, per azionarla si rischia l'ustione;
        6) nella serie ad angolo o a esagono il vetro è composto in più parti, in caso di mal funzionamento a seguito di depressioni con ritorno di fumo, vento bassa pressione, al carico della legna questi fuoriesce dalle giunture del vetro;
        7) la vernice ecologica si sfoglia a contatto con materiali usati per le pulizie (diavolina o puliscivetri normali)
        8) Elevato consumo di legna (non 4/5 kg. ora ma bensi il doppio) se si vuol raggiungere un buon rendimento (ad esempio in ecomonoblocco 76 exagone)
        9) La costruzione della cappa di rivestimento diventa dofficoltosa e legata alle dimensioni del caminetto (es. aggiungerci una trave in legno fa sembrare un caminetto ad un forno per il pane, altrimenti bisogna usare i ivestimenti Palazzetti per ottenere risultati carini, ma purtroppo costano una cifra.

        Mi sembra sia sufficiente, abbandonate
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di ciro del 08/03/2006, 11:17
      bravo Gianluca
      ti ringrazio vivamente....e di piazzetta sai qualcosa?
      In definitiva cosa mi consigli?
      grazie
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di gianluca del 08/03/2006, 13:00
        Posso darti informazioni certe solo su Palazzetti e Piazzette, anche perchè provate con mano

        - hanche Piazzetta ha i suoi difetti, ma personalmente lo preferisco a Palazzetti, che ritengo il peggior prodotto in Commercio

        - Ho visto all'opera dei caminetti francesi, che lavorano a ventilazione naturale, hanno una ghis a spessorata, sono bruttini ma scaldano un sacco, e poi l'eventuale canalizzazione dell'aria viene fatta a soffitto come per l'aria condizionata, aspirata e poi distributa verso il basso.

        - Altre marche che ti consiglio di visionare sono SUPRA, MCZ e MONTEGRAPPA, per sentito dire dovrebbero essere ottime.

        NB: non ti fidare delle caratteristiche dei depliants o di quello che ti dice il rappresentante, visona la macchina sul posto quando è in funzione e ti farai una idea precisa

        Ciao
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di Alessandro del 08/03/2006, 13:41
        Ma... l'hai demolito...
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di marco del 08/03/2006, 15:17
        ancora nessuno si è espresso sull'MP 970 della piazzetta qualcuno lo ha acquistato? saprebbe dirmi qualcosa di più del tipo riscalda? quanto consuma ma soprattutto quali sono i problemi tecnici riscontrati
      • Re: Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di gianluca del 23/03/2006, 11:19
        Scusa per il ritardo

        Ti consigliere una Stufa in maiolica se la casa è ben isolata
        Altrimenti se vuoi avere ottimi risultati prendi un caminetto ad aria che abbia un controllo di fiamma e con ventilatori non troppo potenti (350 mc/ora)

        ideale sarebbe evitare la ghisa come involucro interno e optare per refrattari ad accumulo

        Secondo me MCZ (non visto all'opera) e Piazzetta dovrebbero andare bene, ti fanno un caldo boia . secondo me dovresti mettere un termostato ambiente oltre la sonda incorporata del caminetto, così le ventole attaccano a temperatura ambiente e non a temperatura della macchia che va tra i 50-60 gradi

        Ciao e fidati
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di umberto zarino del 26/09/2007, 17:43
      volendo installare un caminetto desidererei conoscere
      quale rivenditore/installatore è presente a Novara o in zona onde poterlo contattare in sede di ristrutturazione della casa.
      <Vi ringrazio e Vi porgo distinti sluti.

      umberto zarino
    • camini di Claudio del 23/11/2007, 15:46
      Vorrei sapere quali sono le marche di camini migliori,poichè io vorrei comprare un camino bifacciale,e non saprei quale scegliere.
      Grazie a tutti per i consigli
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di madimmi del 18/12/2007, 23:27
      Non ho più il libretto istruzioni della mia Mariù di Italiana Camini.....
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di mauro del 15/12/2008, 19:13
      dovreste provare i caminetti norvegesi della jotul ad aria calda
      sono a circolazione naturale non consumano un gran ché ma la resa è impressionante !
    • Re: caminetti a pellet Piazzetta ? di carmelo del 11/11/2009, 23:24
      volendo un caminetto mp 960 ad aria calda si potrebbe far diventare un thermo caminetto?
      grazie
    • caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di lucio del 09/01/2010, 10:17
      è meglio un Montegrappa Quadra Plus o un Piazzetta 600HT.

      Il Piazzetta che ha la mandata dell' aria calda in basso ( penso sia logico visto che l' aria calda tende a salire) è fastidioso ?
      grazie
      • Re: caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di badinistore del 15/01/2010, 19:10
        Scusa il ritardo alla tua domanda ma questi giorni sono "di fuoco"...
        Essendo di parte non posso fare altro che parlare bene della Piazzetta.
        E' brutto dirlo ma ad oggi avere meno problemi da risolvere è il miraggio di tanti rivenditori; con Piazzetta mi dimentico dei miei clienti!
        La canalizzazione dal basso, con tubi più ridotti rispetto alla concorrenza, consente di ottenere un ambiente confortevole dal pavimento al soffitto, basta non mettere le bocchette d'uscita in prossimità di zone in cui si staziona vicino.
        Per altre info: info@badinistore.com oppure visita il sito www.badinistore.com dove troverai il 600HT con le sue caratteristiche e il prezzo.
        Ciao e buona visione..
        • Re: Re: caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di lucio del 25/01/2010, 12:58
          grazie volevo sapere se dal piazzetta 600ht una distanza di circa 1.5 mt va bene per il confirt e non sentire un vento caldo
          • Re: Re: Re: caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di badinistore del 26/01/2010, 17:42
            Se ti metti frontalmente all'uscita dell'aria calda può darti fastidio.
            Puoi sempre chiudere e aprire le bocchette in qualsiasi momento.
            Stiamo valutando l'inserimento di una bocchetta dove ci sia la possibilità di orientare il flusso in modo da non dare fastidio.
            Cordiali saluti.
      • Re: caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di Gianni del 15/01/2010, 19:35
        Vedendone funzionare tanti, credo che come sistema di riscaldamento funzionino entrambe.. ma dal punto di vista del comfort preferisco che l'aria fresca a terra si riscaldi e venga diffusa dall'alto. Molto più salubre.. inoltre le canalizzazioni in alto potranno essere usate in futuro quando si andrà a sostituire il camino.
        Ciao!
      • Caminetti Montegrappa o Piazzetta quale è meglio di Roberto del 08/10/2012, 00:59
        Sono molto indeciso tra un HT 810 che ho trovato usato a 800 e un Montegrappa AT800 che adesso è diventato il CM P05 che ho trovato nuovo a 1715 consegnato a casa mentre il HT 810 dovrei andarlo a ritirare a 300Km da casa mia e quindi un problema.
        Vorrei realizzare una struttura come il Piazzetta "Berlino" e il Montegrappa esteticamente mi ispirerebbe un po di più.
        Vorrei adesso sapere da voi esperti se il AT800 funziona altrettanto bene del piazzetta o se ci son grosse differenze.
        Non mi serve per scaldare la casa in esclusiva ma solo da complemento.
        Vi ringrazio fin d'ora per le vostre risposte
        Saluti
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di fabiana del 27/09/2010, 20:41
      meglio camminetti a pellet palazzetti o piazzetta. Dove devo installare lo scivolo per caricare i pellet.
    • camini con antina saliscendi piazzetta sono buoni o no? di filippo del 01/12/2010, 23:32
      ciao a tutti oggi ho aquiatato un camino con antina piazzetta il 600ht a me serve per riscaldare 100 mq di casa in sicilia metterò dei bocchettoni nella camera da letto in cucina e nel corridoio volevo avere un parere da voi sulla qualità perche parlando con un amico mi ha detto che sono da buttare e che dovevo scegliere un palazzetti ditemi qualcosa di buono per favore spero di non aver buttato 2200 euro grazie
      • Re: camini con antina saliscendi piazzetta sono buoni o no? di roberto giocofuoco del 02/12/2010, 17:52
        ciao non conosco gli articoli da te citati personalmente non amo l'aria calda ma sono entrambi di buone marche molto note secondo me puoi stare tranquillo....stai attento a come li fai montare ciao
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di andrea del 06/12/2010, 19:26
      ciao
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di tiziano del 21/11/2011, 18:49
      ciao vorrei sapere dove posso trovare delle parti di ricambio per il mio camino piazzetta grazie tiziano
    • Re: stufe migliori di cristiano del 16/01/2012, 13:38
      vi chiedo cortesemente un consiglio, vorrei aquistare un stufa a pellet per scaldare una superfice di 40 mq, non riesco a scegliere una buona stufa, tra piazzetta, edilkamin, montegrappa, e nordica , o palazzetti, cosa mi consigliate, ? funziona il sistema per tenere pulito il vetro del focolare?, aspetto una vostra risposta grazie.
    • inserto di luigi del 21/02/2012, 21:31
      buongiorno, vorrei risolvere un problema, ho la necessità di mettere in taverna (9x7 2,70 di altezza) un inserto delle dimensioni massime di 75x55x55 di una potenza di circa 11 Kw, ben ventilato (vorrei collegare un tubo lungo circa 5 metri e l'inserto abbia una bella visione di fuoco (di piu di 30 cm in altezza). cosa mi suggerite?
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di stefano ottonelli del 31/08/2012, 09:49
      buon giorno volevo sapere se esiste un canino , inserto ,termocamino a pellets bifacciale
    • camini tradizionali o quelli ad aria di lina del 18/09/2012, 09:28
      buon giorno,sono indecisa tra la scelta di un camino tradizionale, o quelli della palazzetti o vulcano montegrappa, quale mi consiglieresti? grazie
    • Re: caminetti a pellet Palazzetti o Piazzetta ? di daniele del 16/10/2012, 08:01
      esistono caminetti bifacciali a pellets ?

  • Oggetto: Stufa a legna di Luca del 15/10/2012, 14:32
    Messaggio: Premettendo che :
    - la casa è in campagna ( 400 slm ) in provincia di Asti, isolata sui 4 lati, di due piani più mansarda, di circa 43 mq. cad. con h. 270; serramenti esterni in legno con doppi vetri; muri perimetrali vecchi spessi 45 cm.
    - quattro anni or sono ho fatto installare due stufe a pellet (una per piano, mansarda esclusa), ma ora mi sono stancato delle stufe a pellet : troppa elettronica, troppi problemi, troppo rumore, troppi consumi, troppi guasti, troppe interruzioni di energia elettrica causa neve ... quindi vorrei installare una stufa a legna in ghisa tipo Jotul (che mi pare abbiano anche una lunga autonomia), ma accetto volentieri suggerimenti.
    Per comodità la metterei al piano terra, ma vorrei scaldasse (almeno un po') anche il piano superiore.
    Ho visto che nel nord europa usano aprire delle feritoie nei solai e fanno transitare la canna fumaria all'interno dell'abitazione in modo da sfruttare anche il calore del tubo.
    Avrei pensato di aprire dei "buchi" nella soletta da cm. 30x30 (togliendo una piastrella); una la metterei in corrispondenza della stufa e la utilizzerei anche per il passaggio del tubo, un'altra l'aprirei in camera da letto.
    Così facendo riuscirò a scaldare anche il piano superiore, che quindi godrebbe dell'aria calda proveniente dalla scala interna, dalle due feritoie e dal tubo a parete. ?
    Volendo realizzare quanto sopra, di che potenza dovrebbe essere la stufa ? che tipo di tubi dovrei utilizzare all'interno per sfruttarne il calore ?
    Sarebbe meglio fare più feritoie o farle più grandi ?
    Non è che poi tutto il caldo se ne va dalle feritoie al piano sopra e il piano sotto resta freddo ?

    Se qualcuno volesse, ho una piantina della situazione, che forse risulta più chiara.

    Grazie dei vostri preziosi consigli !
    • Re: Stufa a legna di Luigi Biagini del 15/10/2012, 21:07
      L'unica cosa che ti dico è: NON USARE LA CANNA FUMARIA COME RISCALDAMENTO.

  • Oggetto: camino a legna di susanna del 13/10/2012, 14:18
    Messaggio: Buongiorno a tutti, abito in una vecchia grande casa , molto fredda, non posso cambiare il sistema di riscaldamento , ma in una stanza ho un vecchio camino inutilizzato e attualmente chiuso. Vorrei mettere un inserto canalizzato( a legna) e spingere tutto il calore possibile nella stanza adiacente e dietro la collocazione del camino , lasciando che il camino scaldi solo per irraggiamento la stanza ove è posto in quanto la medesima è relativamente calda e piccola
    Sto cercando una macchina potente ( minimo 12 kw) con queste caratteristiche ma non riesco a trovarla.
    Grazie a tutti coloro che mi possano dare informazioni a riguardo
    • Re: camino a legna di Giacomo del 15/10/2012, 11:14
      Ciao,
      ti posso dire la mia esperienza...io ho comprato un Jolly-Mec, modello UniversalJollyECO.
      Io ho preso un Medio, la casa lo da per 14Kw abbondanti(nominali).
      C'é pure il Maxi che é dato per 18Kw(nominali).
      L'ho scoperto per caso perché il rivenditore voleva vendermi il modello standard(con umidificatore e caldocontrol) il cui prezzo era ritenuto alto.
      La linea estetica é diversa ma alla fine 450 euro di meno e la non necessità degli optional hanno fatto il resto.
      Pensa che ho pagato il Medio 1600Euro ivato comprensivo anche di tubi e bocchette(per il Maxi 100 euro di piu').
      Verifica bene le dimensioni della canna fumaria perché necessita di un diametro Ø20.
      Io sono soddisfatto di questo modello.
      Altri miei amici han scelto dei monoblocchi CLAM e lo sono altrettanto ma nel loro caso han dovuto buttre giu' tutto il camino.

      Ciao

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>