Home page
Pubblica annunci qui
Archivio articoli
Mappa sito
Cerca nel sito
Ricerca specializzata

Abbandono: un fuoco che si spegne

Le aziende
Link utili
Domande
Interviste

New Forum

Archivio messaggi
Regolamento Forum

Bibliografia

Mercatino New
Fiere e mostre
I restauratori

Chi siamo
Lettere



Scrivi allo Staff di fuocoelegna.it:
Indirizzo email


Staff fuoco e legna

Via Grazioli 10
I - 10076 Nole (To)


Scrivi al Webmaster
Informativa privacy

Aggiornata al
19 December 2006




Forum sul riscaldamento a legna
caminetti stufe e caldaie a legna e a pellets


Cerca nel forum:
or and

Pagina:
  • Oggetto: regolazione thermorossi H2O di lucio del 20/08/2006, 16:12
    Messaggio: vorrei lanciare un sasso in questo forum (alla luce delle mie difficoltà in proposito);
    ma è così difficile programmareuna stufa thermorossi h2o, impostare la coclea per una migliore termodistruzione del pellet. non riesco a scovare tecnici capaci ....sfortuna? mah
    • Re: regolazione thermorossi H2O di Felice del 20/08/2006, 18:04
      Buongiorno, deve informarsi alla thermorossi di indicarle un tecnico di loro fiducia che sia in possesso dei parametri "segreti" forniti dalla casa stessa, saluti,Felice.
    • Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 21/08/2006, 09:38
      Vai sul loro sito termorossi.it trova il numero di telefono e chiamali.
      A me per delle semplici informazioni sulla Compact mi hanno dato il numero di cel di un loro tecnico!
      Peccato che risulta quasi sempre irraggiungibile!
      Come ti và la H2O?
      Quanto consumi in inverno per il riscaldamento(se mi dici quanto è grande casa tua e dove vivi magari mi faccio un'idea)?
      La usi anche per l'acqua calda?
    • Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 22/08/2006, 09:48
      Dai Lucio attendo tue info!
      Mi diresti anche a quanto tieni la temperatura ambiente e se la lasci sempre accesa, come mi hanno consigliato, o hai programmato dei periodi di spegnimento (es. di notte)?
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 24/08/2006, 08:13
        Dai Lucio ma sei sparito?
        Ho bisogno di queste informazioni per poter quantificare l'acquisto di pellet per l'inverno!
        • Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di lucio del 24/08/2006, 16:11
          ok cara geppy scusa per l'attesa.
          la stufa consuma poco più di quanto dichiarato nella scheda tecnica. Personalmente l'ho quantificato in circa 2 kg./ora. il prodotto è ottimo e sono prossimo ad integrarlo per la produzione di acqua calda per i sanitari. spero di aver risposto a tutto, altrimenti continua a scrivere per uno scambio di opinioni sull'h20, prometto di esser più celere.
    • Re: regolazione thermorossi H2O di gabriele del 24/08/2006, 16:34
      finalmente! si parla della thermorossi h2o.
      ho acqustato il prodotto circa un anno fà, tutto sommato sono soddisfato,ma...non completamente.
      perchè? ogni volta che l'accendo suepera sistematicamente la temperatura che gli imposto fino ad arrivare alla temperatura massima di sicurezza (75°c)per poi spegnersi totalmete e riaccendersi automaticamente quando la temperatura ridiscende a valori intorno ai 73° c. mi sono chiesto se questo funzionamento sia normale, i tecnici contattati mi danno tutti delle risposte abbastanza vaghe e concludono con la risposta più semplice "..l'impianto è sottodimensionato nel numero di elementi dei termosifoni.." non dubito quanto mi dicono però non capisco perchè la stufa, raggiunta la temperatura da me impostata, non diminuisca la caduta di pellet nella camera di combustione permettendo alla stufa stessa di abbassare la fiamma ottenendo nel contemporispetto del range da me impostato.
      vorrei lanciare anch'io questo sasso nello stagno ed avere le esperienze di chi condivide il mio stesso prodotto.
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di er sola del 24/08/2006, 17:53
        sicuramente non è un funzionamento normale....
        ci deve essere qualkosa di più che un semplice sottodimensionamento.
        ciao
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 24/08/2006, 18:06
        Miiiii masculo sugno!!!!
        In ogni caso ti ringraziono ma avrei bisogno anche di altre info per fare una valutazione più corretta possibile:
        1)dimensioni della tua casa
        2)temperatura esterna (già se mi dici la provincia posso farmi un'idea)
        3)temperatura interna che hai impostato
        4)la caldaia resta sempre accesa (come consigliatomi dal tecnico) o ha programmato dei periodi di spegnimento e se è cosi mediamente per quanto tempo al giorno la devi lasciare accesa per mantenere la temperatura desiderata.

        Io ho ordinato la Compac che è particamente uguale alla H2O ma è coibentata e quindi cede tutto il calore all'acqua senza scaldare per irradiamento l'ambiente in cui si trova.

        Gabriele ovviamente attedo anche le tue impressioni, apparte il problema che hai riscontrato.
        • Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di gabriele del 25/08/2006, 15:57
          ringrazio sia il sig. Felice che er sola per le indicazioni date.
          Per il "masculo" Geppy" posso dare qualche indicazione io (in attesa di Lucio):
          vivo a Cagliari, perciò temperatura esterna non rigidissima. la temperatura interna non la imposto con nessun termostato ambiente ma bensì imposto la temperatura massima dell'acqua e la potenza della stufa. il tempo di funzionamento giornaliero è di circa 5/6 ore concentrate in prevalenza tra il pomeriggio e la notte. la macchina attualmente opera in un ambiente di circa 120 mq. su due livelli Confermo il consumo indicato dal sig. Lucio.
          Mi auguro, CARO Geppy,di aver colmato le tue curiosità.
          In relazione al mio problema di spegnimento della stufa spero di avere maggiori chiarimenti sulle affermazioni del sig. Felice e di Er Sola(personalmente credo in un problema di elettronica) ed in particolare di persone che hanno lo stesso prodotto (nel bene o nel male).
          p.s. chi di dovere afferma che il funzionamento è regolare perciò ho deciso di aumentare gli elementi dei termosifoni, montare un boiler e poi, se non sufficiente... un buon avvocato!
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Felice del 24/08/2006, 18:12
        Buongiorno , evidentemente è un funzionamento anomalo si faccia ripristinare i parametri dal tecnico della casa,saluti,Felice.
        • Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 27/08/2006, 18:06
          Lucio attendo tue precisazioni in merito a:
          1)dimensioni della tua casa
          2)temperatura esterna (già se mi dici la provincia posso farmi un'idea)
          3)temperatura interna che hai impostato
          4)la caldaia resta sempre accesa (come consigliatomi dal tecnico) o ha programmato dei periodi di spegnimento e se è cosi mediamente per quanto tempo al giorno la devi lasciare accesa per mantenere la temperatura desiderata
          • Re: Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Geppy del 28/08/2006, 18:25
            Accidenti come corre in fretta questo forum!
            Ho paura che se non faccio un Up Lucio si perde il post e non può più rispondermi!
            Se si fa un nuovo forum con registrazione obbligatoria si potrebbe anche inserire la funzione del messaggio privato diretto così quando l'utente interessato si connette lo riceve direttamente!
            • Re: Re: Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di er sola del 28/08/2006, 19:03
              grande geppy io l'ho sempre sostenuto se vogliamo un posto dove parlare e inserire immagini, mess privati e mail senza compromettere la privacy già esiste:
              http://truc.vodaworld.it/forum/viewtopic.php?t=133
              su questa piattaforma possiamo gestire in maniera flessibile i nostri messaggi e lasciare in evidenza messaggi con riportati produttori, distributori etc etc
              un saluto
            • Re: Re: Re: Re: Re: regolazione thermorossi H2O di Piero del 28/08/2006, 19:27
              Ci sto pensando ad una registrazione, se non obbligatoria, almeno facoltativa via email, ma ho poco tempo per implementarla. Comunque nei prossimi giorni vedo di prenderla in considerazione.
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di fabry65 del 22/09/2008, 12:51
        ciao a tutti ho un impianto a bassa temperatura alim.gpl volevo istallare una stufa a pellet ed eliminare le spese del gas qualcuna sa dirmi se conviene e quanto se si rosparmia in percentuale.grazie saluti fabry65
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di claudia del 21/10/2009, 10:51
        anche io ho lo stesso problema e non riusciamo a capire il motivo.... abbiamo una termostufa collegata a 5 termosifoni, i quali non hanno nemmeno il tempo di scaldarsi che la termostufa raggiunge i 75 gradi e si spegne per poi successivamente riaccendersi. finisce che il salotto dove e' posizionata la termostufa e' caldo e tutte le altre stanze sono fredde. vi prego datemi dei consigli un aiuto non so... siamo al 21 ottobre ed inizia a fare freddo... grazie 1000!
      • Re: Re: regolazione thermorossi H2O di marco del 11/10/2010, 20:46
        a me capita di accendere la stufa in modo manuale,quando raggiunge il"work"non mi e'piu' possibile spegnerla,ma devo agire sull'interrutore posteriore,qualcuno sa come fare?grazie
    • agglomerato di Matteo del 28/10/2008, 18:11
      Buonasera, volevo chiedere se qualcuno può rispondere alla mia domanda, dopo un giorno che la mia stufa a pellets funziona, si crea nel bruciatore un agglomerato di cenere di pellets, che impedisce alla polvere di scendere nella casettina di raccolta e quindi dopo un giorno o al massimo due che è accesa, i pelles che cadono nel bruciatore trovano l'impedimento del sasso e cominciano a cadere fuori con conseguente spegnimento. ho chiamato il tecnico che è uscito e dopo aver pulito accuratamente la stufa e il tubo che si innesta nella canna fumaria mi ha detto che era tutto a posto, morale il problema c'è ancora, ho richiamato il tecnico che però dopo 3 settimane e molte telefonate non è ancora tornato. mi chiedevo se fosse un problema risolvibile iun autonomia. grazie
    • Re: regolazione thermorossi H2O di sergio del 16/06/2009, 20:22
      richiedo informazioni costi e consumi della THERMOROSSI H2O 34
      grazie
    • Re: regolazione thermorossi H2O di vincenzo del 21/02/2010, 22:01
      vorrei informazioni sulla regolazione thermorossi h2o a pellets.
      grazie!
    • Re: regolazione thermorossi H2O di Fabrizio del grande del 05/12/2012, 11:27
      Magari in ritardo ma a qualcuno puo' servire.
      Io ho una h20 34.
      Probabilmente e' un problema legato al termostato o e' stato erroneamente ponticellato o puo' capitare, a me capita, che se la stufa si riaccende dopo un blackout ed il termostato ambiente via radio dice che ha raggiunto la temperatura, la stufa non esce dallo stato di startup,per cui arriva alla temperatura massima.
      In questo caso bisogna portare provvisoriamente il termostato ambiente ad un temperatura superiore in modo che dia il consenso alla stufa per partire.Es
      temperatura ambiente 20 gradi termostato portarlo almeno a 21.

      Comunque ci si accorge di questo anche perche' sul display della stufa se il termostato ambiente e' intervenuto per raggiunta temperatura ,il primo quadratino del display della potenza, lampeggia.
      Penso sia un difetto del software.
      In alternativa verificare ed eventualmente togliere ponticelli che cortocircuitano il termostato sulla stufa (se non sapete chiedete ad un tecnico, con il fuoco non si scherza!) .

      Spero di essere stato utile.



  • Oggetto: Fiamma bassa stufa a pellet di Cinzia del 02/12/2012, 21:27
    Messaggio: Ho una stufa a pellet Lincar mod. Biricchina. Quest'anno mi sta facendo un problema e non capisco se è colpa del pellet che ho cambiato o altro, la fiamma solo all'inizio è alta poi man mano diminuisce fino a scomparire del tutto ed esce la scritta stop fire, lo fa spesso e per questo motivo non riesce mai a raggiungere la temperatura preimpostata ed andare in eco. Qualcuno mi sa dire da cosa può dipendere? Grazie

  • Oggetto: vulcano 25-3 ronzio elettrovalvola di Biagio del 02/12/2012, 23:02
    Messaggio: ho un vulcano 25-3 acquistato dicembre 2011, qest'anno alla prima accensione non usciva acqua calda, sostituisco l'elettrovalvola dell'acqua calda e tutto funziona. uso la centralina in automatico (in quando ho ho una caldaia), la mattina quando la temperatura scende sotto i 40 gradi l'elettrovalvola emette un ronzio abbastanza fastidioso , se se sposto la centralina a camino smette di far rumore, anche se tocco con le mani la parte eletrettica dell'elettrovalvola il rumore cambia d'intesità (sempre quando è in automatico). Come risolvere? anche perchè è seccante andare spostare i tasti della centralina. Saluti e grazie per le risposte

  • Oggetto: Allarme Hot acqua di mariarosaria del 02/12/2012, 19:34
    Messaggio: Buonasera, posseggo una stufa a pellets Cola Termofocus
    da circe due giorni dopo averla accesa funziona bene per tre , quattro ore poi da il segnale di allarme hot acqua e si spegne . Mi sapreste dire per piacere di che si tratta. Grazie

  • Oggetto: kit per motoriduttori ingranaggi di gabriele savino del 12/12/2008, 21:12
    Messaggio: Salve vorrei sapere dove trovare gli ingranaggi dei motoriduttori kenta per il carico pellet.

    grazie
    • Re: kit per motoriduttori ingranaggi di alessio del 22/10/2009, 11:44
      non so se hai risolto io li ho trovati per assistere diverse stufe a marchio tecnoflam e quelli che ho preso in più li vendo sul sito chiamato riscaldamento geniale.
      • kit per motoriduttori ingranaggi di 4dario4 del 04/01/2010, 11:07
        Ho un motoriduttore Kenta 8,5 rpm e mi si è sgranato un ingranaggio.
        Hai un kit d'ingranaggi x me?
        • Re: kit per motoriduttori ingranaggi di stefano del 02/01/2012, 19:31
          ciao a tutti , ho un motore della kenta k9117155 5rpm 230v 50hz 24w.
          Mi si è sgranato uno dei due ingranaggi in plastica e non sò dove trovarlo ,qualcuno che sa se ci sono kit di ingranaggi in sostituzione? magari in ferro o acciaio? grazie per l'aiuto

          Stefano
      • Re: Re: kit per motoriduttori ingranaggi di paolo chiarvesio del 04/03/2011, 16:03
        hai un kit ingranaggi kenta k9117155 5rpm..grazie
    • Re: kit per motoriduttori ingranaggi kenta k9117155 di paolo chiarvesio del 04/03/2011, 15:41
      dove posso trovare il kit ricambio ingranaggi per motoriduttore kenta k9117155 5rpm...grazie
    • Re: kit per motoriduttori ingranaggi di Riccardo del 02/12/2012, 17:34
      Ho un moto riduttore della kenta x una caldaia Ungaro ctu24 qualcuno saprebbe dirmi dove posso trovare l' ingranaggio acciaio teflon se forniscono il kit come ricambi?
      purtroppo sul motoridut. non ci sono sigle identificative solo i giri 4,5 rpm

  • Oggetto: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Francesco del 30/11/2012, 10:55
    Messaggio: Salve
    sono nuovo di qui e cerco consigli. Vorrei installare una piccola stufa a legna per casa mia. Vivo in campagna nel sud Italia, quindi durante l'inverno il freddo c'è ma non è cosi forte come può esserlo al nord.
    Avevo scelto un modello economico della Nordica: http://www.eprice.it/stufe-a-legna-LA%20NORDICA/d-4620588?metb=ATG_pcat
    ma non trovo recensione alcuna o parere che sia. La casa che dovrei riscaldare è di 130 mq su due livelli (90 sotto e 40 il soppalco), volevo fare in modo che la canna fumaria, passando nella camera da letto riscaldasse la stessa, quindi avevo pensato per la tubazione della canna a tubi in acciaio mentre per per la parte che va fuori dei tubi coibentati. Inoltre, non volendo bucare il tetto, che è di legno, sono costretto a far fare alla canna due gomiti (non necessariamente a 90°) per farla uscire dal muro della casa, mi chiedo se questo possa dare grossi problemi. La canna salirebbe dritta per circa 3.50 mt prima di dover svoltare. Inoltre, avendo un po' di esperienza a proposito, volevo fare un rivestimento in pietra della stufa (o meglio, un alloggio in pietra, il tutto decisamente rustico, dove allocare la stufa), questo comporta problemi alle capacità di riscaldamento della stufa?

    Più che il riscaldamento, che sono sicuro, almeno vedendo sulla carta le caratteristiche dalla stufa, sarà sufficiente, quello che mi preoccupa è la possibilità che ci siano perdite di fumo, ricordo con un certo orrore la stufa dei miei che perdeva in continuazione fumo...

    Attendo un parere e ringrazio in anticipo chiunque vorrà dedicarmi un po' del suo tempo.
    • Re: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Luigi Biagini del 30/11/2012, 18:26
      Non trovi niente perchè è fuori produzione.
      Allora...a fronte di 172 mc da scaldare (57 mq considerando un'altezza dei locali di 3 metri) tu ne dovresti scaldare 130x3=390. Un po piccolina direi...
      A parte questo, bisogna tenere conto del fatto che il "tubo della stufa) che passa in altri locali è da considerarsi camino per cui deve avere tutte le caratteristiche del caso. Vietato spostarsi con curve superiori a 45° (sempre nel camino) e lo scarico deve obbligatoriamente essere a tetto e oltre la zona di reflusso (con la nuova UNI 10683 cambiano le quote di sbocco). Se hai un tetto di legno devo presumere che anche il soppalco sia dello stesso materiale?
      Moltissima attenzione in questo caso!!!
      • Re: Re: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Francesco del 01/12/2012, 19:09
        Salve
        grazie per la sua risposta.
        Non pensavo fosse fuori produzione, la trovo infatti in svariati siti, oltre a quello che ho segnalato, ancora come disponibile.

        Mi scuso per la mancanza di precisione, il tubo della stufa, ovviamente intendevo la canna fumaria.

        Si, il soppalco è in legno, cosi come il parquet che si trova nella zona notte (sul soppalco). Avevo intenzione di far passare da li la canna fumaria, bucando quindi il legno del soppalco e del parquet e mettendo un qualche materiale isolante fra il legno e la canna fumaria, oppure, anche se esteticamente poco gradevole lasciare qualche centimetro di spazio fra la canna e il legno.

        Davvero pensa che la stufa sia piccola per i miei bisogni? Ho uno zio che abita in un paese montano, e possiede una stufa poco più piccola (ad occhio) di quella che ho postato. Non si muore dal caldo, ma l'ambiente è assolutamente confortevole e il consumo di legname sembra decisamente accettabile. In alternativa a questa, per la stessa cifra, più o meno, cosa posso trovare? Un rivestimento (un incasso per essere precisi), in pietra in cui alloggiare la stufa è sconsigliabile? Ammetto che l'aspetto di molte di queste stufe è poco appagante al mio occhio, sempre se non vado su modelli decisamente fuori dalla mia portata dal prezzo di 3000 e più euro.

        Ancora grazie per il suo tempo
        Saluti
        • Re: Re: Re: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Luigi Biagini del 02/12/2012, 11:52
          ...solo che non la trovi nel sito ufficiale...
          Qualche centimetro "in più" potrebbe non essere sufficiente. Qualche materiale isolante...riesci a fare un calcolo per stare in sicurezza? I tubi hanno una loro targa identificativa e se non la conosci, lascia stare!
          "La temperatura d’accensione del legno è di circa 250°C, tuttavia se il legno è a contatto con superfici calde per molto tempo possono avvenire fenomeni di carbonizzazione con possibilità di accensione spontanea a temperature anche molto minori (fonte VV FF)."
          Potresti trovarti la casa nella lunga lista dei 98000 incendi da fuliggine.
          La potenza della stufa non si effettua ad occhio ma c'è la relativa scheda tecnica. Dovresti capire la necessità dell'abitazione, della zona climatica, ecc...in funzione di questo, scheda alla mano...
          • Re: Re: Re: Re: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Francesco del 02/12/2012, 12:33
            Salve
            grazie di nuovo per il suo intervento. No, la trovo anche nel sito ufficiale della ditta, quindi immagino che lei si riferisca ad un altro modello:
            http://www.lanordica-extraflame.com/it/stufe-a-legna-serie-f-d-g/gemma_p9030

            Per il resto, grazie mille per il consiglio, di casa ne ho una e malgrado lo stato italiano faccia di tutto epr farmene pentire non vorrei (o potrei) proprio farne a meno. :)

            Dove trovo le schede tecniche di cui mi parla? C'è un sito dove consultarle?
            • Re: Re: Re: Re: Re: Scegliere stufa a legna e canna fumaria di Luigi Biagini del 02/12/2012, 15:33
              Opss...mi era sfuggita...
              Le scheda per stufa, per i tubi e tutti i materiali, sono a corredo dei prodotti. Solo che servirebbe conoscere pure le norme di installazione...in due parole bisognerebbe essere installatori abilitati DM 37/08.

  • Oggetto: lunghezza canna fumaria di marco del 30/11/2012, 09:19
    Messaggio: piccola domanda: su una canna fumaria dalla lunghezza di 4 metri 50 cm di canna fumaria in più o in meno in fluiscono sul tiraggio in modo sensibile oppure no? cioè se uno come ma ha solo dei piccoli problemi di tiraggio aggiungendo questi 50 cm il tutto potrebbe risolversi?...grazie
    • Re: lunghezza canna fumaria di Giovanni Iemmi del 30/11/2012, 11:19
      dipende quali sono le esigenze dell'apparecchio collegato, ma soprattutto se vengono aggiunti in cima e magari servono per uscire dalla zona di reflusso del tetto (cioè portare il comignolo alla giusta altezza fuori tetto) possono essere fondamentali

  • Oggetto: Installazione inserto o focolare a legna di Daniele del 28/11/2012, 20:20
    Messaggio: Salve, sto per installare un sistema di riscaldamento ad aria in casa, e vorrei sapere che differenza c'è tra inserto e focolare. Non avendo un camino pre-esistente è meglio un inserto o un focolare? Il risultato finale vorrei che fosse come una normale parete bianca. Grazie a tutti per le risposte.
    • Re: Installazione inserto o focolare a legna di Luigi Biagini del 29/11/2012, 21:17
      Che il focolare è il piano dove brucia la legna...
      Forse ti riferisci al monoblocco (termocamino) contro l'inserto. Beh, dal momento che non hai ancora niente, consiglierei il termocamino. Avresti la possibilità di farlo funzionare anche a bocca aperta e non rinunciare ad un bella bistecchina sulla griglia...

  • Oggetto: Catrame nei tubi della stufa di Valerio del 16/11/2006, 15:06
    Messaggio: Buon giorno innanzitutto,
    da poco + di 2 mesi ho istallato una stufa Efel in ghisa ma, facendola funzionare, ho notato un fastidioso problema che vi vorrei sottoporre.
    La stufa in oggetto ha lo scarico fumi posteriore ed è collegata alla canna fumaria del camino presente nello stesso salone (collegato ad un'altezza di circa 2.20m). Già in due occasioni ho dovuto ripulire il pezzo finale dei tubi (quello attaccato alla stufa) da un fastidioso catrame che limita il tiraggio della stufa e che intasa quasi completamente il tubo stesso.
    Considerate che la legna è comprata (non conosco la provenienza) e che si tratta di robinia e faggio (a mio parere non molto secca).
    Sapete indicarmi le possibili cause di tale intasamento? Vi faccio inoltre notare che il vetro si sporca molto (in teoria non dovrebbe).
    Vi ringrazio in anticipo.
    Valerio
    • Re: Catrame nei tubi della stufa di Fabio del 28/11/2012, 16:23
      DOpo aver cercato inutilmente risposte per oltre 30 minuti in Italiano mi sono stufato e rivolto all'inglese. Purtroppo continuo a constatare che quando cerco risposte in inglese ottengo buoni risultati nella prima pagina di google, sarà perchè è ottimizzato per l'inglese o perché gli anglosassoni perdono meno tempo a rispondere nei forum quando non sanno cosa dire?

      Fornisco alcuni link

      Una soluzione 'casalinga' suggerita da vari è di utilizzare alcuni cucchiai di sale da cucina sulle braci ardenti


      Link: http://www.backwoodshome.com/articles/frandsen36.html

      http://www.ehow.com/how_5953367_burn-out-creosote-stovepipe.html

      Qui suggeriscono di utilizzare il sale da cucina
      http://www.gardengrapevine.com/Creosote.html
      • Re: Re: Catrame nei tubi della stufa di Luigi Biagini del 28/11/2012, 16:34
        Io suggerisco di risolvere il problema alla base e credimi...non lo si fa con il sale ma con una corretta installazione!

  • Oggetto: ringraziare! di monica locatelli del 28/11/2012, 08:12
    Messaggio: Volevo ringraziare tantissimo x le risposte e x l' aiuto che mi avete dato al problema che vi avevo posto qualche giorno fa!!!!!GRAZIE, Monica
    • Re: ringraziare! di Luigi Biagini del 28/11/2012, 15:43
      Io l'ho fatta un po lunga e giustamente il collega Giovanni Iemmi mi ha corretto...l'importante è risolvere il problema...
      Ciao.

<< Pagina precedente | Pagina successiva >>